Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Approvato in Consiglio dei Ministri schema di decreto per l'obbligo di indicazione dello stabilimento in etichetta

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il Consiglio dei Ministri ha approvato questa mattina lo schema di decreto attuativo che reintroduce l'obbligo di indicare lo stabilimento di produzione o confezionamento in etichetta.

Tale obbligo era già sancito dalla legge italiana, ma è stato abrogato in seguito al riordino della normativa europea in materia di etichettatura alimentare. L'Italia ha stabilito la sua reintroduzione al fine di garantire, oltre che una corretta e completa informazione al consumatore, una migliore e immediata rintracciabilità degli alimenti da parte degli organi di controllo e, di conseguenza, una più efficace tutela della salute.

Lo schema di decreto sarà inviato ora alle Commissioni agricoltura di Camera e Senato per i pareri. La legge di delega affida la competenza per il controllo del rispetto della norma e l'applicazione delle eventuali sanzioni all'Ispettorato repressione frodi (Icqrf). Il provvedimento prevede un periodo transitorio di 180 giorni, per lo smaltimento delle etichette già stampate, e fino a esaurimento dei prodotti etichettati prima dell'entrata in vigore del decreto ma già immessi in commercio.

"Questo provvedimento - ha commentato il Ministro Martina - si inserisce nel lavoro che stiamo portando avanti per dare massima informazione ai cittadini sugli alimenti che consumano. Per questo abbiamo voluto inserire di nuovo l'obbligo di riportare in etichetta lo stabilimento di produzione dei cibi. Diamo una risposta anche alle tantissime aziende che hanno chiesto questa norma e hanno continuato a dichiarare lo stabilimento di produzione nelle loro etichette. Il nostro lavoro non si ferma qui, porteremo avanti la nostra battaglia anche in Europa, perché l'etichettatura sia sempre più completa. La valorizzazione della distintività del nostro modello agroalimentare passa anche da qui".

Fonte: https://www.politicheagricole.it/

Data di pubblicazione: 20/03/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

18/10/2017 Torna la campagna affissioni di Dole
18/10/2017 Spreco alimentare: la Commissione UE adotta linee guida per le donazioni di cibo
18/10/2017 Ismea: al via 'Nuovi Fattori di Successo' e 'Talenti da coltivare', concorsi per i giovani imprenditori agricoli
17/10/2017 Le tecnologie per l'ortofrutta si fanno in tre a Madrid con Unitec, Unisorting e UT Instruments
17/10/2017 Primi danni della cimice asiatica alle coltivazioni di tutto il Piemonte
17/10/2017 Empack Mechelen 2017: la fiera dell'imballaggio risponde alla minaccia di Internet
17/10/2017 Nemguard ® SC: dalla natura la risposta contro i nematodi
17/10/2017 Spagna: e' emergenza idrica per l'eccezionale siccita'
17/10/2017 Il Ministro Martina incontra il Commissario UE Phil Hogan sulla nuova PAC post 2020
17/10/2017 G7 Agricoltura: adottata all'unanimità la Dichiarazione di Bergamo
17/10/2017 Zafferano e origano figurano tra le eccellenze siciliane
16/10/2017 Informazioni sull'origine dei prodotti standardizzate grazie a una piattaforma web croata
16/10/2017 Le societa' ortofrutticole ad Anuga 2017: il reportage fotografico
13/10/2017 Apeo a Fruit Attraction: appuntamento irrinunciabile per l'uva da tavola pugliese
13/10/2017 Commercio equo certificato Fairtrade: vendite globali a 7,8 mld di euro
13/10/2017 Cimice asiatica, dalla ricerca segnali incoraggianti
13/10/2017 Irplast: Food Contact Tape, il nastro idoneo al contatto alimentare per brandizzare frutta e verdura
13/10/2017 Usare il tempo per gustare la frutta, e non per sbucciarla
13/10/2017 Fresco di stampa: edizione speciale di Primeur a Fruit Attraction 2017
12/10/2017 Coldiretti Calabria: agricoltura sempre piu' nel segno dei giovani

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*