Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Annata agricola 2016: aumenta il Pil ma calano i consumi degli italiani

Secondo le prime stime del Centro Studi Confagricoltura sull'annata agricola dei primi nove mesi del 2016, si dovrebbe registrare un incremento del valore aggiunto in termini reali per agricoltura, silvicoltura, caccia e pesca del 2%, cioè pari a un incremento di quasi a 30 miliardi di euro. Questi dati indicano non solo un aumento del Pil complessivo (+0,9% su base annua) superiore a quanto previsto, ma anche il superamento dei valori degli ultimi anni.

Il settore è toccato da una dinamica deflativa sul fronte dei prezzi che sta interessando, in particolare, i prezzi all'origine dei prodotti agricoli, soprattutto di alcuni comparti, ed anche i costi di produzione. Secondo Confagricoltura si stima che a fine anno l'andamento complessivo dei prezzi all'origine è mediamente diminuito del 5-6%, rispetto ad un calo medio dei costi di produzione che non dovrebbe superare il 2-2,5%.

Anche dal punto di vista dell'export dei prodotti agricoli si dovrebbe registrare un aumento del 3,5%, con anche valori superiori per l'export di prodotti trasformati, bevande e tabacco.

Nel complesso, il sistema agricolo italiano, nel 2016, evidenzia una maggiore stabilità: il numero delle imprese agricole resta sostanzialmente invariato rispetto al 2015; crescono significativamente sia le imprese condotte in forma societaria, in particolare da società di capitali, sia l'occupazione (+5%).

Per quanto riguarda i consumi alimentari delle famiglie italiane restano invece in linea con i dati negativi degli ultimi anni, in termini reali i consumi dovrebbero ridursi dell'1-1,2% rispetto al 2015. Il calo, in particolare, dovrebbe colpire i consumi di prodotti animali, per i quali si stima una flessione della spesa, in valore, tra il 3 ed il 5%.

Infine, è importante ricordare che il sisma che ha colpito il Centro Italia ha causato ingenti perdite di fatturato ed export.

Data di pubblicazione: 10/01/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

24/05/2017 Biologico: salutare, ma con moderazione
24/05/2017 Packaging in bioplastica per i prodotti ortofrutticoli: resistente all'umidita'
24/05/2017 Grecia: soluzioni di confezionamento in polistirolo espanso
24/05/2017 Colombia: piantagioni di frutta al posto della coca
24/05/2017 Stati Uniti, terza meta dei prodotti italiani
24/05/2017 Mango: dall'Italia un progetto per la lavorazione e commercializzazione in Africa
23/05/2017 Agrinsieme: urge una nuova normativa sul lavoro accessorio in agricoltura
23/05/2017 Start-up svizzera combatte gli sprechi ortofrutticoli
23/05/2017 Meno spreco alimentare con PerfoLid
23/05/2017 Agroalimentaria 2017: il reportage fotografico
23/05/2017 Le conseguenze per l'agricoltura della salinita' del suolo: Valagro presenta Retrosal
23/05/2017 Il Parlamento europeo si impegna a combattere lo spreco alimentare nell'Ue
22/05/2017 Il mondo sementiero affida a un video il suo appello per l'accesso alle risorse genetiche
22/05/2017 Istat: nel 2016 Italia primo Paese UE per valore aggiunto in agricoltura
22/05/2017 FAO: 70% del cibo nel mondo prodotto da aziende con meno di 5 ettari
22/05/2017 Cia Emilia-Romagna: serve un sostituto dei voucher, in agricoltura e non solo
22/05/2017 Nuove etichette dei fitofarmaci, occhio al 31 maggio
22/05/2017 Certis: trappola per il monitoraggio della cimice asiatica
22/05/2017 Vittoria: controlli sulle aziende che commercializzano prodotti ortofrutticoli
22/05/2017 Una nazione interamente bio: l'obiettivo della Repubblica di San Marino

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*