Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Di Domenico Lantieri
Una testimonianza circa la cura delle palme contro il punteruolo rosso

Nel nostro condominio di Roma-Torrino, situato in Via Cina 451, quando si e' manifestata l'infestazione del punteruolo rosso, completamente ignoranti dell'argomento, ci eravamo rivolti ad un agronomo "esperto" della materia, che propose un trattamento a base di feromoni delle palme. I feromoni rappresentano il richiamo sessuale per il coleottero maschio. Un prodotto derivato dai feromoni, immesso in secchielli con dell'acqua appesi al tronco della palma, avrebbe dovuto attirare il coleottero che, invece di penetrare nella pianta, cadendo nel secchio, sarebbe morto annegato.

A questo procedimento veniva associata un'abbondante irrorazione della chioma con una specifica miscela. Questo "protocollo" è quello che viene consigliato (nel 90% dei casi) dagli "esperti" come prevenzione per non fare diffondere l'infestazione. Gli stessi non parlano mai, volutamente, di cura: per loro la cura non esiste. Il risultato dell'applicazione di tale metodo nel nostro condominio, ripetuto due volte, è stato quello di passare, in due mesi, da tre palme infestate a venti.

I secchielli con i feromoni, invece di intrappolare i coleotteri, li attiravano sulle palme; e non si è trovato mai alcun insetto nei secchielli. Successivamente, dopo una ricerca più approfondita tra i veri professionisti del settore, abbiamo adottato il metodo endoterapico, brevetto internazionale dal Dottor Agronomo Nabawy Metwaly, del Cairo, che lo ha introdotto in Italia alcuni anni fa.

Questa terapia può essere utilizzata con successo sia come forma di lotta preventiva riguardo agli attacchi del parassita sia per la cura delle piante infestate. I risultati positivi di cura ottenuti raggiungono il 95-98%. Il metodo endoterapico si attua misurando in via preliminare la temperatura basale della palma (normalmente di 17 gradi); L'eventuale rialzo della temperatura corrisponde al grado di infestazione della palma, e determina la quantità di miscela da iniettare.

Il Metodo Metwaly propone una miscela di prodotti chimici e naturali che viene iniettata nel fusto della pianta a varie altezze, traslocando nel suo sistema vascolare, fino a raggiungere il cuore della palma, uccidendo le larve e le uova deposte. Il metodo prevede anche l'aspersione di prodotti sulla chioma e sulla cima del tronco, concentrata nel punto preferito di attacco, con bassi dosaggi, nel pieno rispetto dell'ambiente. In questo modo si colpiscono anche gli insetti adulti.

La cura colpisce tutte le fasi del coleottero curculionide, dalle uova all'individuo adulto, il cui ciclo dura circa tre mesi, ma non è soggetto a stagionalità. E' facile trovare nelle palme attaccate sia insetti adulti che larve e uova. Allo scopo il metodo abbina diverse modalità di trattamento ed utilizza una miscela di prodotti e di minerali per meglio veicolare i principi attivi e favorire la ripresa della vegetazione. Sono necessari tre trattamenti all'anno per il risanamento di palme infestate e per la prevenzione di piante sane.

La composizione delle miscele impiegate varia da un trattamento all'altro, per prevenire l'effetto della mutazione genetica delle successive generazioni dell'insetto, per rinforzare costituzionalmente la pianta e renderla immune da future infestazioni. Gli insetti che si dovessero insediare dopo il ciclo di trattamenti muoiono cibandosi della polpa della pianta. Nei datteri prodotti dalle palme dell'Arabia Saudita (36 milioni), trattate con il metodo Metwaly non si è riscontrata traccia dei prodotti usati nei trattamenti, con i quali si è raggiunto il notevole traguardo del 98% di salvataggio. Il Metodo Metwaly si sta diffondendo con un buon trend a livello internazionale ed in Italia.

Nel nostro condominio, l'adozione del Metodo Metwaly ha ottenuto l'eliminazione completa dell'infestazione già dopo il primo trattamento: il coleottero, le larve e le uova non esistono più, neanche nelle 20 palme infestate. I successivi trattamenti effettuati sono serviti a rinforzare le palme e ad immunizzarle per il futuro. La regione, dopo un sopralluogo, aveva imposto l'abbattimento di alcune piante, pena salate multe. Abbiamo risposto che le piante sono in cura e che il coleottero è stato eliminato. Non c'è stata alcuna replica. Per loro la cura non esiste.

Per ulteriori info:
Domenico Lantieri
d.lantieri@fastwebnet.it

Data di pubblicazione: 03/09/2010

 

 
 
tweet

rispondi
 
email
 
stampa
 
iscriviti

 

Altre notizie relative a questo settore:

26/11/2014 Messico: ottimi riscontri per Expo AgroAlimentaria 2014
26/11/2014 Veneto Agricoltura diventa un'azienda di diritto privato
26/11/2014 Caso chiusura Milani & Fragor Group: i creditori possono partecipare all'udienza del prossimo 16 gennaio 2015
26/11/2014 Agrinsieme su Imu agricola: onere inaccettabile che viola lo Statuto del contribuente
26/11/2014 Shanghai: la fiera cinese iFresh pone l'attenzione sull'importanza del branding
25/11/2014 Regione Lazio: 10 milioni di euro per la diffusione della banda larga sul territorio
25/11/2014 Confeuro: spreco cibo, serve maggiore educazione alimentare
25/11/2014 Il Portogallo e' il Paese Partner di Fruit Logistica 2015
25/11/2014 Italia: 45mila tonnellate di prodotti alimentari agli indigenti
25/11/2014 Alcune testimonianze sul reale impatto dell'embargo russo lungo la filiera
25/11/2014 Il cambiamento climatico: la sfida numero uno per i produttori di domani
25/11/2014 Luciano Trentini vicepresidente del gruppo di esperti "Qualita' e Promozione" della Commissione europea
25/11/2014 Embargo russo: Coldiretti fotografa la situazione dell'export made in Italy ad ottobre 2014
24/11/2014 Importazioni russe in forte calo
24/11/2014 Prezzi dei prodotti agricoli nel terzo trimestre 2014
24/11/2014 Trentino: inchiesta sulla cooperativa melicola Consorzio Valli Trentine
24/11/2014 L'accesso al regime PAC dei pagamenti diretti spiegato in un convegno di Italia Ortofrutta
24/11/2014 Piemonte, Ministro Martina: "Azioni concrete a sostegno delle imprese agricole colpite"
24/11/2014 Macfrut International: arriva il via libera per l'edizione 2015 a Rimini
21/11/2014 A Dubai si e' chiusa la sesta edizione della fiera WOP

 

Commenti:


Nel nostro paese abbiamo ottimi entomologi,e non sò a chi si riferisce dicendo "esperti" in senso ironico.
La lotta al punteruolo e i metodi di difesa tra cui il metodo dell endoterapia l ho sentito per la prima volta 3 anni fa circa, dal Professor Francesco Porcelli,entomologo dell università di Bari,che si occupa specificatamente di questo insetto.Non sempre bisogna uscire dal territorio nazionale per trovare persone competenti.

Ciro, Lecce, Italy - 18/01/2013 18:44:43


Salve ho letto del metodo del dr. Nabawy Met­waly, da qualche giorno ho notato che qualcosa sta cambiando nelle mie palme credo siano state infettate dal coleottero, sarei grato di aver notizie su quali prodotti e i metodi la cura per poter salvare le mie palme a cui sono molto affezionato e non vorrei assolutamente perderle lieto in una vostra risposta vi ringrazio anticipatamente Giuseppe
Giuseppe , caltanissetta, mazzarino (email) - 05/12/2012 10:09:31


Gentile sign. Lantieri ,ho letto con grande interesse la sua esperienza nel combattere il famoso e pultroppo problema del punteruolo rosso.oggi presso la mia abitazione mi sono accorto in veranda la presenza di questo insetto ,io ho una palma e non vorrei che sia stata attaccata.La chioma e' ancora vegeta e anche le foglie sembrano in ottime condizioni ma il fatto di aver notato l insetto nella veranda mi sta tenendo in ansia.mi potrebbe gentilmente inviarmi le modalita' e trattamento da effettuare col metodo del dott metwaly per uso precauzionale?aspettando sue notizie le porgo i piu' sinceri e cordiali saluti signor umberto
umberto, taranto, italy - 30/10/2011 14:09:16


probabile attacco di punteruolo rosso.Contattare Antonio 3282881042
Antonio, Ardea, italia - 19/05/2011 20:10:33


probabile attacco di punteruolo rosso.Contattare Antonio 3282881042
Antonio, Ardea, italia - 19/05/2011 20:09:16


CHIAREZZA SU:

METODO DI LOTTA CONTRO IL PUNTERUOLO ROSSO GIOMI-NABAWY

Il metodo di lotta con­tro il Pun­teruolo rosso della palma, che ho sen­tito denom­inare da più parti: metodo del dr. Nabawy Met­waly della Green World Con­sult­ing, nasce, in realtà, dalla col­lab­o­razione tra Benedetti Ambres, tito­lare della GIOMI e Nabawy Met­waly, tito­lare della Green World Con­sult­ing; col­lab­o­razione iniziata nella pri­mav­era del 2007.
Benedetti Ambres–GIOMI è l’inventore, costrut­tore e dis­trib­u­tore dell’attrezzatura ENDOPUMP® esperto nel set­tore dei fito­far­maci, espe­rienza derivatagli da vent’anni di attiv­ità nel set­tore, e Nabawy Metwaly-Green World Con­sult­ing è un oper­a­tore nel set­tore della cura del verde.
La prat­ica dell’Endoterapia con­tro il Pun­teruolo rosso della palma aveva, fino a quel momento, avuto esiti neg­a­tivi tali da farla con­sid­er­are una prat­ica che non ser­viva a niente.
La con­sapev­olezza che la palma non poteva essere trat­tata come una dicotile­done, pone ENDOPUMP®, per le sue carat­ter­is­tiche di fun­zion­a­mento, al cen­tro dell’attenzione in quanto con­sente di ini­ettare notevoli quan­tità di soluzione inset­ti­cida, ottenuta mis­ce­lando diversi for­mu­lati, a dif­ferenza di quanto era stato fatto fino a quel momento.
La con­vinzione di aver trovato la novità in fatto di lotta al Pun­teruolo rosso è uno sprono a rial­lac­ciare, da parte del Dr. Nabawy Met­wali, i rap­porti con l’Egitto ed i paesi Arabi, dev­as­tati dall’insetto.
Tutte le prove ed i risul­tati ottenuti con l’Endoterapia nei paesi Arabi, trat­ta­menti mate­rial­mente effet­tuati da Met­waly, sono frutto di una stretta coop­er­azione tra Nabawy Met­waly – Green World Con­sult­ing e Benedetti Ambres – GIOMI con indi­vid­u­azione di prodotti, dosi e quan­tità da ini­ettare.
In tutte le prove effet­tuate nei paesi Arabi, l’attrezzatura uti­liz­zata è ENDOPUMP® , appura­bile da tutto il mate­ri­ale fotografico, della ditta GIOMI e gli aghi di fat­tezza con­ica lon­gi­tu­di­nale e lunghezza tale da oltrepas­sare la parte esterna leg­nosa del tronco della palma, sono quelli ideati, costru­iti e dis­tribuiti dalla ditta GIOMI. Col nome Tree-Vital è stata chia­mata ENDOPUMP® per con­sen­tire a Nabawy Met­waly di affrontare i mer­cati Arabi; per tutto il resto del mondo il nome dell’attrezzatura è ENDOPUMP®.
L’esperienza dei paesi Arabi viene divul­gata in Italia dalla GIOMI a tutti i suoi cli­enti inter­es­sati alla palma, sia a quelli già in pos­sesso di ENDOPUMP®, sia a quelli che acquis­tano ENDOPUMP®, per cui GIOMI rac­coglie, in seguito, le espe­rienze di tutti i suoi cli­enti inter­es­sati, real­iz­zando un enorme bagaglio di risul­tati ottenuti. La pre­sen­tazione di ENDOPUMP® e del metodo Endoter­apico rel­a­tivo è stata effet­tuata anche su RAI-3, nella trasmis­sione AGRI-3 del 07/04/2010 che ripor­tava l’intervista del 11/03/10 vis­i­bile su youtube realizzata in col­lab­o­razione con un cliente GIOMI, il sig. Leva Marco della Frog Ser­vice di Aprilia, pro­fes­sion­ista del verde che applica il Metodo GIOMI-Nabawy quale lotta al Pun­teruolo rosso della palma.
Al con­vegno sulla valid­ità dell’Endoterapia con­tro il Pun­teruolo rosso, di S.Felice Circeo del 2007, la ditta Moro di Latina riferisce di risul­tati pos­i­tivi ottenuti con dras­tiche potature della corona e del capitello; altre espe­rienze riferiscono di risul­tati pos­i­tivi ottenuti con trat­ta­menti per asper­sione o doc­cia alla chioma.
Men­tre tutti con­sid­er­ano queste espe­rienze come antag­o­niste dell’Endoterapia, GIOMI intu­isce che la lotta al Pun­teruolo rosso può essere effi­cace solo con la com­bi­nazione di diverse pratiche e com­in­cia a par­lare di metodo; trova la piena con­di­vi­sione di idee e col­lab­o­razione oper­a­tiva in Nabawy Metwaly-Green World Con­sult­ing ed insieme delin­eano il Metodo GIOMI-Nabawy che prevede quat­tro diverse fasi o pratiche:
** Mon­i­tor­ag­gio con fer­omoni per indi­vid­u­azione dell’insetto in zona
Mon­i­tor­ag­gio visivo delle foglie per indi­vid­u­azione dell’insetto nella palma
** Dras­tica potatura per l’eliminazione mec­ca­nica dell’infestazione esterna
** Trat­ta­mento per asper­sione o doc­cia per l’eliminazione chim­ica dell’infestazione esterna
a questa prat­ica potrebbe seguire un incap­puc­cia­mento del capitello e della corona.
** Endoter­apia uti­liz­zando ENDOPUMP®-GIOMI che per­me­tte l’introduzione di notevoli quan­ti­ta­tivi di soluzione nel tronco della palma, metodo messo a punto da GIOMI-Benedetti Ambres e Green World Consulting-Nabawy Met­aly sull’esperienza mat­u­rata, prima nei paesi Arabi e poi in Italia.
Il Metodo GIOMI-Nabawy è, oggi, a conoscenza e prat­i­cato da TUTTI I CLIENTI GIOMI, cioè da tutti i pro­fes­sion­isti del verde che sono in pos­sesso di ENDOPUMP® o che la acquistano.

La ditta Green World Con­sult­ing ha pre­sen­tato, nel 2010, ad un con­vegno costru­itosi su misura, una macchina, per Endoter­apia alla palma, che rispec­chia in tutto ENDOPUMP® ser­ba­toio, bat­te­ria, pompa elet­trica, dis­lo­cando i vari com­po­nenti in modo e con dimen­sioni diverse, spac­cian­dola come sua inven­zione e chia­man­dola, con molta fan­ta­sia, Endopalm ……….ma questa è un’altra storia……..

Marco, Aprilia, Latina - 14/02/2011 14:38:13


Molti mi chiedono di poter contattare il Dr. Agr. Metwaly, detentore del Metodo omonimo per la cura delle palme. Se mi è concesso, lo riporto nel seguito.

Green World Consulting S.a.S.
Via Filippo Turati 14 - Ariccia (ROMA)
P.IVA: 07687341003
TEL.FAX : 0039. 069332480
MOB: 0039. 3473310669
DOMENICO LANTIERI, ROMA, ITALIA (email) - 31/01/2011 21:11:14


QUARTIERE EUR-TORRINO - ROMA ECO DEL TORRINO
LE NOSTRE PALME (di Domenico Lantieri)
Le palme rappresentano un dramma per tutta la città, per non parlare del resto del territorio nazionale. Ormai è acclarato, anche in sede di congressi scientifici a livello internazionale, che la cura esiste, ma le istituzioni si trincerano dietro delle normative arretrate, con il risultato prevedibile che entro il 2015, senza cure adeguate, spariranno tutte le palme sull’intera nazione. Molto interessante è un’intervista fatta da Lorenzo Sturlese al Dott. Agr. Nabawy Metwaly, massimo esperto mondiale nella cura delle palme - nell’ambito delle attività svolte dalla Commissione straordinaria SOS PALME del Comitato di Quartiere Torrino-Decima - che sarà pubblicata sul prossimo numero del Dialogo del Torrino, alla quale si rimanda.
In sintesi, la sola cura sicura oggi universalmente riconosciuta per salvare le palme dal punteruolo rosso è quella che si basa sull’endoterapia con il metodo Metwaly, brevetto internazionale comprendente anche la metodologia di applicazione. Tale metodo ha ottenuto, con il 98% di risultato, un meritato successo sulla concorrenza internazionale praticante altri metodi e l'affidamento da parte dell'Arabia Saudita di 26 milioni e degli Emirati di 40 milioni di palme da dattero, che rappresentano il 60% del PIL di queste nazioni. Altri affidamenti sono in corso di ottenimento dall'Egitto e dal Libano. Anche le tremila palme di Villa Certosa in Sardegna sono state assegnate alle cure del Dott. Metwaly. In Italia, purtroppo, al di là delle proprietà private, questo non accade. La miscela è un’essenza di otto oli vegetali naturali e prodotti sistemici, contemplata dal brevetto esistente, viene di continuo messa a punto per essere adattata alle mutazioni genetiche dell’insetto ed è in attesa di un nuovo brevetto internazionale per l’ultima versione. La legge italiana non consente di utilizzare la nuova miscela sulle piante pubbliche, a meno di non rivelarne in dettaglio la composizione, cosa che evidentemente non è possibile fino a quando il nuovo brevetto non avrà tutelato i diritti e gli sforzi di ricerca. Tuttavia, il Dott. Metwaly è disponibile a comunicare le caratteristiche ed il nome degli otto oli vegetali naturali che compongono la miscela ed anche un campione della stessa alle autorità italiane preposte alla salvaguardia dell’ambiente, ma non, per il momento, le quantità percentuali dei singoli elementi nella miscela, né i singoli passi della preparazione della miscela. Comunque, la cura non è inquinante per l'ambiente circostante. La somministrazione degli otto oli vegetali naturali e dei prodotti sistemici della miscela viene praticata con perforazioni sul tronco. Attraverso queste perforazioni avviene l'inoculazione con una pressione calibrata ed in misura quantitativa commisurata al grado d'infestazione della palma. La dispersione del prodotto nell'ambiente non è possibile che si verifichi. Non sono assolutamente usati prodotti di sintesi. Gli oli vegetali, oltre ad eliminare l'infestazione, rinforzano la palma e la immunizzano nei riguardi di successivi, probabili attacchi. I prodotti sistemici agevolano l’assorbimento degli oli vegetali all’interno dell’apparato vascolare della palma. Gli oli vegetali rappresentano l’80% dell’efficacia della cura, i prodotti sistemici il restante 30%.
Da alcuni mesi a questa parte, attraverso ricerche su internet, abbiamo riscontrato che l’endoterapia per la cura delle palme si sta diffondendo a macchia d’olio; bisogna comunque vedere quali sostanze vengono impiegate e con quale tecnica vengono inoculate. Adesso è venuto fuori anche un trattamento a base di radiazioni a microonde. Questo sistema, ammesso, com’è comprensibile, che uccida insetti, larve e uova, rovina inevitabilmente i canali linfatici, vitali per la palma, e non immunizza la stessa nei riguardi di futuri attacchi. In definitiva, le palme su suolo privato possono essere salvate, quelle su suolo pubblico no. Questa peculiarità, tutta italiana, ha portato alla completa estinzione delle palme di Viale della Musica, di quelle di Viale della Grande Muraglia ed, entro l’anno, di quelle di Viale degli Astri, dove è già arrivata l’infestazione che ha ucciso una palma e ne ha infestato altre undici. Fra quattro mesi, da queste undici, migliaia di punteruoli aggrediranno le 17 residue non ancora infestate e sarà la fine di tutte le palme del viale. Una delle cinque palme storiche, altissime di Piazza di Spagna è stata già infestata, ed è molto probabile che anche quelle adiacenti abbiano già il punteruolo al loro interno. Se non si interviene immediatamente con la cura adatta saranno irrimediabilmente perdute. Chi pagherà per questo scempio?
Domenico Lantieri
RESIDENZA OASI DELLE PALME
Via Cina,451
Cell: 3490816245 d.lantieri@fastwebnet.it


DOMENICO LANTIERI, Roma, italia (email) - 29/01/2011 13:42:05


gradirei avere notizie per prevenire il punteruolo rosso dalle mie palme che sono sette di cui una oramai compromessa in attesa saluto cordialmente
lilla mario, ardea roma , italia (email) - 26/01/2011 18:32:13


Salve,ho anche io una palma al momento credo non assai compromessa.Al momento solo una parte della chioma ha avuto,un afflosciamento delle foglie con recisione di alcune.Volevo sapere il trattamento da fare,come,e con quali prodotti da utilizzare.Sperando che si possa risolvere il problema,per mè salvare questa pianta,è come salvare una VITA..:.....GRAZIE
giuseppe, crotone, italia (email) - 13/12/2010 23:59:14


Sono capitato per caso di nuovo in questo sito.
Marcella, Alice, Paola, vi prego di scrivermi direttamente alla mia email, in modo che vi possa rispondere in modo esauriente. Come ho già detto, la cura esiste ed è sicura al 100%. su 60 palme del mio condominio non ne è morta alcuna, pur essendocene state più di 20 infestate. Sono tutte rigogliose e svettano come fuochi d'artificio.
Cari saluti
DOMENICO LANTIERI
domenico lantieri, Roma, italia (email) - 30/11/2010 18:38:40


Sono un agricoltore di Carlentini - Siracusa.
Ho salvato 4 delle mie sei palme curandole con insetticida ,versato in modo liquido nella parte alta del tonco uccidendo tutte le larve esistenti.
La cura non è risolutiva .
Mail Salpicc50@alice.it
Salvatore Piccolo -Sicilia, Carlentin, Italia (email) - 23/11/2010 20:20:24


Gentile signor Lantieri ho letto le sue osservazioni sul metodo metwaly, vorrei avere maggiori informazioni su quali sono i prodotti sia chimici che naturali da usare per la cura e la prevenzione del punteruolo rosso e in che modo devo misurare la temperatura basale delle mie palme. Ringraziandola anticipatamente aspetto sua risposta al piu' presto.
cordiali saluti,Marcella
messina marcella, augusta, italia - 22/11/2010 15:24:34


Punteruolo Rosso:
Quantum Palma è l'unico metodo preventivo che protegge le palme dall'attacco dei parassiti e in particolar modo del punteruolo rosso e in modo completamente naturale. È un dispositivo che opera a livello ambientale utilizzando solo energie naturali. Nel suo raggio d'azione, che arriva fino a 60 metri coprendo una superficie di oltre un ettaro, il Quantum Palma provvede ad energizzare le piante mantenedole una polarità magnetica in grado di respingere l'insetto. La messa a punto ha richiesto uno studio di esperti per oltre sei mesi. E' in commercio da febbraio 2010. Nei siti nei quali è stato installato non si evidenziano nuove infestazioni. Riteniamo quindi di poter affermare che Quantum Palma ha dimostrato un elevato grado di affidabilità. Non ha bisogno di alcuna manutenzione ed è garantito per due anni. Per maggiori informazioni visitate www.freebioenergy.it


Luigi, Faenza, Italia - 12/11/2010 16:39:58


salve sig. Lantieri,
allora la cura esiste?! è una notizia che mi rincuora non poco visto che sto assistendo allo sterminio di tutte le palme che ho in un terreno a CAPOTERRA (provincia di cagliari)..tutti dicono che devo rassegnarmi e che le devo incenerire ma prima di farlo vorrei quanto meno provare a salvarle.
sarei lieta di avere un suo riscontro in merito, anicipatamente la ringrazio.
Alice Costa di Cagliari
alice costa, cagliari, cagliari (email) - 05/10/2010 22:03:37


Gentile sig.Lantieri,
ho letto con interesse la sua esperienza con il coleottero rosso e sarei interessata a conoscere le modalità per il trattamento o a chi rivolgermi dato che proprio oggi ho scoperto che una mia palma ha qualche foglia che si è afflosciata inspiegabilmente.Ringraziandola per l'attenzione la saluto aspettando una sua risposta.
Paola Scotto di Fasano
Paola Scotto di Fasano, isola di Procida napoli, italia - 04/10/2010 19:10:50


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*