Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Selenella, la patata a basso impatto ambientale

Non solo ottima dal punto di vista organolettico e non solo nutraceutica grazie al suo arricchimento di selenio: la patata Selenella si distingue anche per le tecniche di coltivazione a basso impatto ambientale che caratterizzano tutto il ciclo produttivo.

E' una patata sostenibile anche dal punto di vista ambientale. Attraverso la coltivazione che segue il disciplinare di produzione integrata, il Consorzio Patata Italiana di Qualità limita allo stretto indispensabile l'utilizzo di antiparassitari e fertilizzanti di sintesi.

E i primi a essere soddisfatti di questo sono proprio gli agricoltori
perché, al di là della scelta più rispettosa dell'ambiente, limitano i costi di produzione e rendono più efficiente il processo produttivo. Seguendo la lotta integrata, si effettuano monitoraggi continui in modo da tenere sotto controllo le popolazioni di parassiti o lo sviluppo di malattie e si interviene in prevenzione e tempestivamente. Sul fronte delle concimazioni, Selenella favorisce l'impiego di concimi di origine organica.



Anche il consumo di acqua è particolarmente limitato, e questa è stata una scelta che oggi, di fronte ad annate siccitose, porta a un doppio beneficio, sia per la coltivazione, sia per l'ambiente. Il risparmio idrico per Selenella si attua grazie alle tecniche di irrigazione a basso consumo, all'utilizzo di impianti ad alta efficienza e a previsioni meteo geo-localizzate che consentono irrigazioni mirate solo quando servono.

Da sottolineare le ottime performance in termini di inquinamento atmosferico: è minimo il quantitativo di gas serra prodotto, con riferimento specifico alle emissioni di CO2. L'ampio utilizzo di impianti fotovoltaici presso i soci del Consorzio permette la produzione da fonti rinnovabili di circa un terzo dell'energia necessaria al processo produttivo.



Questa filosofia di produzione, che non si improvvisa da un giorno all'altro ma è frutto di uno studio e una crescita costante nel tempo, ha portato a un riconoscimento di prestigio.

"Da sempre le patate Selenella vengono prodotte rispettando rigorosi sistemi di certificazione a tutela del consumatore e dell'ambiente - afferma Giuliano Mengoli, direttore del Consorzio Patata Italiana di Qualità. A ulteriore conferma di questa filosofia, il Consorzio ha ottenuto la prestigiosa certificazione EPD, Environmental Product Declaration, in riferimento alla Patata Classica Selenella (certificato n. DA/01 rev 00 - dichiarazione di prodotto n. S-P- 00889); la prima a ottenere tale certificazione nel settore patate e ortofrutta in generale".

Si tratta di uno schema di certificazione volontaria con valenza internazionale. Un ente terzo e indipendente ha valutato con precisione gli impatti ambientali della Patata Classica Selenella in ogni singola fase dell'intero ciclo produttivo, in termini di energia spesa, materiali utilizzati e rifiuti rilasciati nell'ambiente Selenella ha ottenuto questa certificazione perché, in termini di potenziale impatto ambientale, realizza performance eccellenti.

Contatti:
Consorzio Patata Italiana di Qualità
via Tosarelli 155
40050 Villanova di Castenaso (BO)
Tel.: (+39) 051 5872419
Fax: (+39) 051 5872352
Web: www.selenella.it

Data di pubblicazione: 31/07/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2017 Scomparso a 91 anni Ennio Pizzoli, fondatore della Pizzoli SpA
31/07/2017 Patata del Fucino IGP: fissati i prezzi minimi per la campagna 2017
31/07/2017 Serbia: costruzione di un impianto per il confezionamento di patate
28/07/2017 Patata Dop di Bologna: ottime rese, stoccaggio perfetto
27/07/2017 Prezzi bassi in Italia per le cipolle, meglio esportare
26/07/2017 Belgio: la siccita' compromette il raccolto di patate novelle
25/07/2017 Le patate del Quartiere del Piave sono sempre piu' ricercate e valorizzate
25/07/2017 Patate: fissata la quotazione per il prodotto confezionato
24/07/2017 UNAPA valuta la raccolta delle patate da consumo in Italia
24/07/2017 Belgio: i consumatori non acquistano quasi piu' le patate non lavate
21/07/2017 Alleanza Cooperative lancia un appello per non svendere la patata italiana
20/07/2017 Gli irlandesi acquisterebbero patate OGM?
19/07/2017 Anche gli americani del nord mangiano patate da 10.000 anni
19/07/2017 Prezzi cipolle: in Polonia, 30% piu' economici che in Ucraina
19/07/2017 Selenella, la patata che ha un quinto del mercato
18/07/2017 Patate dolci: una nuova opportunita' di mercato
18/07/2017 Novita' in vista per la difesa della cipolla
18/07/2017 La cipolla bianca si fonda su tre pilastri
18/07/2017 Assopa chiede a tutta la filiera nazionale di sostenere i prezzi di vendita delle patate in campagna almeno ai livelli 2016
18/07/2017 66ma edizione dell'International Fall-Potato-Exchange

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*