Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

Uno studio dell'Università di Padova sottolinea le caratteristiche nutrizionali dei funghi

Fungo italiano certificato: una filiera controllata al 100%

"I funghi coltivati hanno un valore nutrizionale tale che è un peccato non comunicarlo. Ci siamo affidati a uno studio dell'Università di Padova per dare una garanzia scientifica a quello che spieghiamo. I funghi rientrano davvero fra gli alimenti vegetali che possono definirsi nutraceutici".



Così Mario Mattozzi, presidente del consorzio Fungo Italiano Certificato, si esprime circa le caratteristiche nutritive dei funghi coltivati. Nello studio dell'Università di Padova, più precisamente dei professori Paolo Sambo e Carlo Nicoletto, si evidenzia come alcune tipologie (Champignon bianco, Champignon crema, Pleurotus e Pioppino) abbiano meno di 40 kcal/100 grammi di prodotto edibile, oltre a meno di 3 grammi di grassi sempre per 100 gr.

Il contenuto in sodio è altrettanto basso, cioè inferiore ai 40 mg/100 grammi, quindi i funghi sono indicati in qualsiasi dieta povera in sali per persone ipertese. "E' come mangiare una bistecca, che però abbia la stessa leggerezza di un'insalata: un vero concentrato di salute", sottolinea Mattozzi.



"Questi funghi sopracitati - si legge nello studio dell'Università di Padova - sono inoltre fonte di fibre e di proteine. Un altro dato da non sottovalutare è quello relativo alla quantità di potassio. Varia dai 214 mg. del Pleurotus ai 335 mg/100 gr. del Pioppino. Si tratta di valori molto elevati, superiori anche a frutti considerati apportatori di potassio per antonomasia, come le banane".



"Da non sottovalutare - precisa Mattozzi - un altro spetto spesso trascurato nei funghi coltivati, vale a dire la capacità antiossidante. Pochi lo sanno, ma i funghi hanno un potere antiossidante superiore al pomodoro e alla lattuga, tanto per citare due ortaggi molto diffusi. Il Pleurotus cornucopia giallo ha pure un elevato livello di vitamina C e un contenuto in polifenoli superiore al pomodoro".

"Fungo italiano Certificato" ad oggi riunisce le quattro Op specialistiche: Consorzio Funghi di Treviso, Fungamico, Funghidea e Funghi delle Terre di Romagna, in pratica il 70% della produzione fresca italiana.

Contatti:
Fungo Italiano Certificato

Via Farini, 2
04100 Latina (LT) - Italia
Web: www.fungoitaliano.it

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018