Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Fusariosi dell'aglio: parte da Piacenza uno studio per contrastarla

Parte da Piacenza uno studio per trovare una soluzione alla fusariosi, patologia che colpisce l'aglio a livello mondiale e crea problemi dal momento della raccolta fino alla tavola del consumatore.

L'idea è nata e si svilupperà nei prossimi anni (almeno tre) sul nostro territorio, grazie alla Copap, realtà associata a Confcooperative, appoggiata da Agrisilva, Irecoop e dall'istituto di Patologia vegetale dell'Università Cattolica di Piacenza.

L'obiettivo è quello di avviare uno studio per trovare una soluzione alla fusariosi; "Le linee generali sono già state tracciate - spiega Francesco Rastelli di Copap - adesso l'Università dovrà definire le modalità operative nel tentativo di migliorare la qualità dell'aglio".

Complessivamente il progetto costerà 400mila euro, dei quali circa 280mila verranno finanziati dalla Regione a seguito della costituzione di un gruppo operativo Pei, il partenariato europeo di innovazione.

"Da Bologna - chiarisce Claudio Piva di Agrisilva - c'è la volontà di affrontare il problema, sostenendo una serie di azioni legata a studi e sperimentazioni di procedure per contenere l'agente patogeno. Si punta a ridurre l'entità del problema, anche per ottenere risparmi futuri".

Un traguardo raggiunto grazie alla collaborazione fra le associate di Confcooperative. Copap ha presentato il problema suggerendo la possibile strada da percorrere per arrivare a una soluzione, grazie al coinvolgimento dell'Università, Agrisilva ha garantito il supporto tecnico per l'accesso alla domanda e la collaborazione per la gestione complessiva del progetto, dall'avvio fino alla completa realizzazione, mentre Irecoop organizzerà eventi per la formazione e di coaching nelle aziende. Un lavoro di squadra che punta a portare Piacenza al vertice a livello internazionale.

Fonte: www.piacenzasera.it

Data di pubblicazione: 26/08/2016



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

25/05/2018 Competizione accesa per gli asparagi francesi
25/05/2018 HM.CLAUSE, una presenza costante in Sicilia
25/05/2018 Sicilia: le varieta' Semillas Fito' rispondono alle esigenze dei coltivatori di peperoni
25/05/2018 ISI 82315 F1: una new entry nella gamma dei miniplum di ISI Sementi
25/05/2018 Vivai Cecere: un bilancio delle campagne pomodoro e asparago
24/05/2018 Combinare coltivazione in serra e all'aperto per garantire una produzione tutto l'anno
24/05/2018 Lattughe da pieno campo, tutte le novita' di Gautier
23/05/2018 Svizzera: orticoltura, serve un rafforzamento dell'orientamento strategico
22/05/2018 Ottimo prodotto e prezzi molto interessanti per il finocchio
22/05/2018 Venere Nera F1: focus sull'affermata varieta' Southern Seed
22/05/2018 Cetrioli Blueleaf Rijk Zwaan: ciclo produttivo ancora piu' lungo grazie ai portinnesti
21/05/2018 Azienda agricola Orto e Novita' punta sui microgreens
21/05/2018 Pomodori per ogni gusto: Cora Seeds propone un percorso di scoperta... nel piatto
21/05/2018 Enza Zaden Italia presenta la nuova brochure finocchio
21/05/2018 Sapore significa di piu', non solo mera dolcezza
18/05/2018 Trattamenti post-raccolta per preservare la qualita' dei calcots
18/05/2018 Germania: la grande distribuzione sta per passare al cavolfiore locale
18/05/2018 Lattuga iceberg a marchio ILFRES: avvio ufficiale della campagna
18/05/2018 Preferiscimi: un brand per il commercio ortofrutticolo siciliano
18/05/2018 Il mercato europeo delle erbe aromatiche e' in forte crescita

 

Commenti:


Buongiorno,

Specializzati nell'aglio, gradiremmo scambiare con voi e il nostro ingegnere agronomo.
In attesa gentile riscontro
Volonteri Bruno, Beaumont de Lomagne, France (email) - 29/08/2016 10:41:17


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*