Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Fusariosi dell'aglio: parte da Piacenza uno studio per contrastarla

Parte da Piacenza uno studio per trovare una soluzione alla fusariosi, patologia che colpisce l'aglio a livello mondiale e crea problemi dal momento della raccolta fino alla tavola del consumatore.

L'idea è nata e si svilupperà nei prossimi anni (almeno tre) sul nostro territorio, grazie alla Copap, realtà associata a Confcooperative, appoggiata da Agrisilva, Irecoop e dall'istituto di Patologia vegetale dell'Università Cattolica di Piacenza.

L'obiettivo è quello di avviare uno studio per trovare una soluzione alla fusariosi; "Le linee generali sono già state tracciate - spiega Francesco Rastelli di Copap - adesso l'Università dovrà definire le modalità operative nel tentativo di migliorare la qualità dell'aglio".

Complessivamente il progetto costerà 400mila euro, dei quali circa 280mila verranno finanziati dalla Regione a seguito della costituzione di un gruppo operativo Pei, il partenariato europeo di innovazione.

"Da Bologna - chiarisce Claudio Piva di Agrisilva - c'è la volontà di affrontare il problema, sostenendo una serie di azioni legata a studi e sperimentazioni di procedure per contenere l'agente patogeno. Si punta a ridurre l'entità del problema, anche per ottenere risparmi futuri".

Un traguardo raggiunto grazie alla collaborazione fra le associate di Confcooperative. Copap ha presentato il problema suggerendo la possibile strada da percorrere per arrivare a una soluzione, grazie al coinvolgimento dell'Università, Agrisilva ha garantito il supporto tecnico per l'accesso alla domanda e la collaborazione per la gestione complessiva del progetto, dall'avvio fino alla completa realizzazione, mentre Irecoop organizzerà eventi per la formazione e di coaching nelle aziende. Un lavoro di squadra che punta a portare Piacenza al vertice a livello internazionale.

Fonte: www.piacenzasera.it

Data di pubblicazione: 26/08/2016



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2018 Vilmorin: il partner innovativo nella specie peperone
31/07/2018 Analizzato il profilo polifenolico delle varieta' venete di radicchio
31/07/2018 Notevole aumento in Russia per le coltivazioni di ortaggi in serra
31/07/2018 Potterino, il nuovissimo pomodoro Vesuviano di Fenix
31/07/2018 AIIPA: primo semestre 2018 con segno positivo per la IV gamma
31/07/2018 Zucche estive, ottima richiesta dai mercati
31/07/2018 Novita' nel segmento peperoni: due nuovi cavalli di battaglia per HM.Clause
31/07/2018 I colorati di Syngenta: l'evoluzione del pomodoro da mensa di alto gusto
30/07/2018 Lanciata una nuova varieta' di cavolfiore
30/07/2018 Patfrut cresce in orticole e quarta gamma
30/07/2018 HiTec detorsola e taglia a meta' o in quarti i peperoni
30/07/2018 Annina F1, la nuova melanzana striata di Enza Zaden
30/07/2018 L'importanza della scelta varietale per lo zucchino nei trapianti precoci in Sicilia
30/07/2018 Coltivare erbe aromatiche e verdure sotto il livello del mare
27/07/2018 Caravaggio, il radicchio di Treviso di Bejo, esalta l'equilibrio fra innovazione e tipicita'
27/07/2018 Prezzi al rialzo per cetrioli e radicchio
27/07/2018 Le allerte alimentari determinano un aumento della domanda di lattuga coltivata in serra
26/07/2018 Cresce la superficie coltivata a broccoli nella Murcia
26/07/2018 Russia: un'azienda investe 5 milioni di euro nella coltivazione di rucola
26/07/2018 Fungo Puglia festeggia 45 anni di attivita'

 

Commenti:


Buongiorno,

Specializzati nell'aglio, gradiremmo scambiare con voi e il nostro ingegnere agronomo.
In attesa gentile riscontro
Volonteri Bruno, Beaumont de Lomagne, France (email) - 29/08/2016 10:41:17


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*