Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La patina bianca minaccia anche la melicoltura croata

La "patina bianca" (agente causale Tilletiopsis pallescens) rappresenta una nuova alterazione dei frutti di melo, osservata inizialmente nel 1999 in Alto Adige (cfr. freshplaza del 16/04/2010) e segnalata per la prima volta in letteratura in Paesi Bassi e Germania nel 2005.

Si tratta essenzialmente di un inestetismo della buccia dei frutti, poiché si manifesta in forma di pellicola superficiale biancastra, aderente alla cuticola, distribuita a chiazze sulla buccia, con localizzazione prevalente nella metà superiore del frutto, in particolare in corrispondenza della cavità peduncolare. La patina bianca può causare un deprezzamento anche grave delle produzioni colpite, in quanto sgradite ai consumatori.

In Croazia, la melicoltura rappresenta circa il 50% della produzione frutticola totale nazionale con una produzione media annua di 120 mila tonnellate di mele; inoltre la produzione croata si contraddistingue per l'ampia gamma di cultivar che vengono raccolte da agosto a novembre.

Nel novembre 2014, mele Pink Lady raccolte in un frutteto coperto da reti antigrandine vicino a Vratisinec (Croazia), mostravano i sintomi di patina bianca su circa il 6% del raccolto. La buccia delle mele era coperta da un micelio di colore dal biancastro al verdastro, difetti della buccia che solitamente si sviluppano prima della raccolta oppure dopo lunga conservazione in cella.

I ricercatori dell'Università di Zagabria, in collaborazione con i patologi del DISAFA dell'Università di Torino, analizzando le mele raccolte, hanno isolato Tilletiopsis pallescens.

"A quanto ci risulta- dice Tomislav Jemric della Facoltà di Agraria dell'Università di Zagabria - questa è la prima segnalazione di T. pallescens su mele in Croazia. La presenza di patina bianca rappresenta un difetto estetico che  riduce la commerciabilità delle mele, il timore è che potrebbe essere considerata un problema emergente per la produzione croata di mele.

Fonte: S. Prencipe and D. Spadaro, University of Turin, Dept. Agricultural, Forestry and Food Sciences (DISAFA), Torino, Italy; and G. Fruk and T. Jemric, University of Zagreb, Faculty of Agriculture, Department of Pomology, Zagreb, Croatia. 'First Report of Tilletiopsis pallescens Causing White Haze on Apple in Croatia', Gennaio 2016, Plant Disease, Vol. 100 (1), pag. 225.
apsjournals.apsnet.org/doi/abs/10.1094/PDIS-05-15-0505-PDN

Data di pubblicazione: 15/02/2016
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

24/05/2018 Cagliari: agrumi, melograni, meli cotogni e fichi nel frutteto condiviso
24/05/2018 Romania: ritardo nell'arrivo delle ciliegie locali
24/05/2018 Meloni: buona domanda, fornitura limitata e prezzi alle stelle
24/05/2018 Inutile avere una buona varieta' se il portinnesto non e' quello giusto
24/05/2018 La situazione del kiwi italiano a fine maggio
24/05/2018 Sudafrica: raccolto di cachi simile all'anno scorso
24/05/2018 Le uve Sunny Rose arrivano sul mercato
23/05/2018 Nuove forme di allevamento per il ciliegio. Ottimi risultati dal Bi-asse
23/05/2018 Francia: calibri piccoli, ma ciliegie di alta qualita'
23/05/2018 Spagna: quest'anno ci sara' una carenza di susine
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso McGarlet
23/05/2018 Esotici in Italia: il caso Spreafico
23/05/2018 Drupacee spagnole sul mercato italiano: nessun pregiudizio se c'e' la qualita'
23/05/2018 Fragole biologiche: ancora 25 giorni di campagna per Red Season
23/05/2018 Domanda crescente per avocado e agrumi coltivati a Creta
22/05/2018 Dillo con un bouquet di frutta
22/05/2018 Esportazioni di mele, l'ambiente ostile non riesce a demotivare i produttori
22/05/2018 Israele e' un mercato esclusivo per gli ananas della Repubblica Dominicana
22/05/2018 Inizio ufficiale per la campagna 2018 dell'Uva da Tavola di Mazzarrone Igp
22/05/2018 Compatibilita' dell'innesto tra cultivar di albicocco e diversi portainnesti di susino

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*