Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Di Giambattista Pepi

La Sicilia punta su mango e litchi come alternative colturali ad olivo ed agrumi

La fascia costiera tirrenica della Sicilia, che va da Campofelice di Roccella e Lascari (Palermo) fino a Milazzo (Messina), è caratterizzata dalla presenza di coltivazioni arboree di antica tradizione, quali l’olivo e gli agrumi (soprattutto il limone), oggi non più redditizie come un tempo.

I fruttiferi sub-tropicali ed in particolare il mango (Mangifera indica L.) e il litchi (Litchi chinensis Sonn.), potrebbero diventare valide alternative colturali, perché capaci di ambientarsi alle condizioni pedo-climatiche locali e di generare redditi più soddisfacenti per i produttori.


Filari di mango. Foto relativa alle attività dell'azienda Cupitur.

E' questa la conclusione del progetto "Innovazione nella filiera frutticola: le specie tropicali e subtropicali in Sicilia, innovazioni di prodotto e di tecniche colturali", realizzato dal Dipartimento agli Interventi infrastrutturali e dalla UOT n. 41 SOAT di Caronìa (Messina) dell’assessorato alle Risorse agricole ed alimentari della Regione Siciliana in collaborazione con il professore Francesco Calabrese del dipartimento SENFIMIZO dell’Università di Palermo.

"Lo studio ha individuato le zone di territorio della fascia costiera tirrenica come le più idonee per la coltivazione di mango e litchi", dice Claudio Monfalcone, dirigente responsabile dell’UOT n. 41 SOAT di Caronia. "In particolare lo studio dei valori storici (1971-2000) della temperatura e dell’umidità dell’aria e dell’intensità dei venti predominanti, sono stati posti a confronto con le esigenze fisiologiche di queste due specie sub-tropicali, soprattutto nelle fasi di fioritura, fecondazione e allegagione dei frutti".

I risultati ottenuti da campi di prova varietali di mango e litchi, hanno confermato che soltanto la porzione di territorio della fascia costiera tirrenica che dal mare si estende all’interno fino ad un’altitudine massima di 70-100 metri sul livello del mare, è ideale per l’acclimatazione di questi frutti tropicali.


Grappolo di litchi. Foto relativa alle attività dell'azienda Cupitur.

Queste specie, infatti, possono essere seriamente danneggiate dalla presenza perdurante (per oltre dodici ore) di temperature prossime allo zero, subire danni alle branche a causa di venti forti (soprattutto di scirocco) e, durante il periodo primaverile, in condizioni perduranti di umidità relativa al di sotto del 60%, possono andare incontro a consistente cascola dei frutticini.

Oltre all’aspetto climatico va tenuta in debita considerazione, tuttavia, la qualità delle acque d’irrigazione ai fini produttivi. Infatti la presenza di 3,5 milligrammi per litro di cloruri nell’acqua determina il limite al di sopra del quale queste specie riducono notevolmente la loro resa per pianta, che per il mango parte dai 30-40 chili al quarto anno, per arrivare agli 80-90 chili dall’ottavo anno in poi. E' pur vero che, di recente, sono stati testati alcuni portainnesti che inducono alla pianta più resistenza alla salinità in genere.

Anche parte della fascia costiera ionica (tra Messina e Catania) potrebbe essere interessata allo sviluppo di queste specie. Infatti da un’indagine effettuata dalla U.O.T. n.41 S.O.A.T. di Caronia, in collaborazione con altre sezioni operative di assistenza tecnica delle province di Messina, Palermo e Catania, è stata verificata  una discreta consistenza di specie sub-tropicali.

Sicilia: superfici attualmente investite in frutta esotica
PROVINCIA
COMUNE
SPECIE SUB-TROPICALE
SUPERFICIE Ha
Messina
Caronia
Mango
2.00.00

CaroniaLitchi
1.50.00

Sant’Agata Militello
Mango
0.30.00

Sant’Agata Militello
Avocado
3.00.00

Rocca di Caprileone
Litchi0.30.00

Capo d’Orlando
Avocado
2.00.00

Patti
Anona
2.00.00

Spadafora
Mango
0.50.00
Catania
Fiumefreddo
Mango
7.00.00

Fiumefreddo, Giarre, ecc.
Avocado
31.00.00
Palermo
Balestrate
Mango
5.00.00

Da questa analisi si deduce chiaramente che la specie maggiormente coltivata è l’avocado seguita da mango, anona (cherimoya) e litchi. La coltivazione dell’avocado si attesta soprattutto nella fascia costiera ionica e qualche coltivazione si trova anche nei territori costieri fra Acquedolci e Capo d’Orlando (Messina). La principale varietà coltivata di avocado è la "Hass", con Bacon impollinatore.

Un discorso a parte merita il mango. L'unica cultivar fino ad ora proposta dal mondo scientifico in Sicilia è l’australiana Kensington Pride, coltivata franca di piede grazie alla sua elevata embrionia nucellare. Ma da esperienze imprenditoriali fatte a Caronia (ME), anche la cultivar Glenn possiede ottimi requisiti. La raccolta della Kensington Pride avviene tra fine agosto e settembre, mentre quella della Glenn circa 20 giorni prima. Tuttora sono in prova altre cultivar tra cui la Keitt, che è la più tardiva a maturare (ottobre-novembre).


Mango di varietà Glenn. Foto relativa alle attività dell'azienda Cupitur.

"Il nostro auspicio - conclude Monfalcone - è che in futuro lo sviluppo di queste specie in Sicilia, soprattutto del mango, possa trovare collocazione anche in altre fasce costiere della Sicilia, previo accurato studio delle situazioni climatiche e di coltivazione in genere".

Contatti:
UOT n. 41 SOAT
Via Impero
98072 Caronia (Messina)
Tel. (+39) 0921 – 335497 – 32764
Dirigente coordinatore
Dr. Claudio Monfalcone
Cell.: (+39) 335 8441148
E-mail: claudio.monfalcone@regione.sicilia.it

Data di pubblicazione: 08/06/2010



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/07/2017 Cina: previsto un raccolto maggiore di pesche, nettarine e ciliegie
26/07/2017 L'avocado tropicale dominicano intende trovare spazio in Europa
26/07/2017 Grossi quantitativi di mango israeliani
26/07/2017 Spagna: si prevedono 20.000-25.000 tonnellate di mango
26/07/2017 Mercato positivo per il mango nonostante la concorrenza della frutta estiva
26/07/2017 Moria del kiwi, sintomi evidenti nel veronese
26/07/2017 Angurie, non c'e' mercato: la parola al produttore
26/07/2017 'Dobbiamo riprenderci il mercato italiano della frutta estiva, ma con il kiwi guardiamo oltremare'
25/07/2017 Avellino: presentata la cooperativa Nocciola Irpina
25/07/2017 La Thailandia esporta ogni anno 300 tonnellate di ananas baby
25/07/2017 Fragole di montagna: Ceradini fa centro con Fragola'
25/07/2017 Sicilia: mandorleti, vigneti e una struttura ricettiva presso l'azienda Inghisciano
25/07/2017 Polonia: ancora qualche settimana per avere un'idea chiara sui danni alle mele
25/07/2017 Interesse mondiale per le varieta' rosse di ananas brasiliano
25/07/2017 Vivai Carolus brevetta l'albero Magnum: resa superiore del 25%
24/07/2017 Norvegia: la frutta cresce grazie al riscaldamento globale
24/07/2017 Belgio: non si puo' vincere contro le uve d'importazione
24/07/2017 Russia: mele polacche distrutte e frutta kazaka restituita al mittente
24/07/2017 Romagna Summer: una nettarina che non tradisce le attese
24/07/2017 Nelle aree mediterranee le nettarine precoci hanno una minore performance commerciale

 

Commenti:


Ciao a tutti
Io sono stato 30 anni in Australia e adesso mi trovo nel mio paesino in provincia di Lecce , devo dire che i mango e specie il mango nominato KENSINTOWN IS THE BEAT OF THE BEST .
Produttori provare a coltivare questa varietà ( non ve ne pentirete ) grazie e auguri a tutti i produttori
Antonio Monosi , Lecce, Lecce (email) - 05/01/2017 12:39:38


salve sono un appassionato di agricoltura in genere, non sono un professionista ho 49 anni.
Ho un po di esperienza fatta molti anni fa in agrumeto, e vigneto.Avrei intenzioni di ritornare
a coltivare la terra su balestrate sono ideato sui frutti sub tropicali di qui il mango.Sono in possesso di 1 ettaro chiedo secondo la vostra
esperienza e secondo il po che so, cosa puo
offrire un impianto di mango dopo il 4 anno se tutto sia fatto a regola d arte grazie.E se la richiesta locale e soddisfaccente per coprire i costi annuali. grazie ancora
giuseppe, palermo, italia (email) - 03/01/2017 19:36:07


Salve,sono interessato a creare una coltivazione di mango in sicilia,vorrei sapere chi compra questo frutto? Ci sono dei consorzi che lo acquistano e ti seguono nella produzione?
Saluti carmelo a.
carmelo, gela, italia (email) - 28/08/2016 02:05:59


Sono stata a San Vito lo Capo in occasione del "CUS CUS FEST" e ho scoperto che in questa terra fantastica c'è la produzione di mango fatta in casa nostra! Sono molto attenta quando faccio la spesa a comprare italiano e quando è possibile anche a km. Zero per cui sarei molto felice se scoprirsi che nei pressi della mia residenza ci fosse la possibilità di acquistare il vostro prodotto osé effettuate delle spedizioni ! Grazie .
pasquina giotta, pescara, italia - 09/11/2014 19:35:40


In occasione del cuscus festa ho avuto la possibilità di mangiare il mango prodotto a Balestrate:mi piacerebbe sapere dove poter acquistare il vostro prodotto e se effettuate delle spedizioni . Grazie
pasquina giotta, pescara, italia - 09/11/2014 19:34:40


Buongiorno, io vorrei cimentarmi nella coltivazione del mango ho una vasta superficie pianeggiante situata quasi sulla costa prima coltivata a pesca UFO 3 -4 ..,,
Michele, Messina, Sant Alessio siculo (email) - 08/12/2012 09:15:47


salve sono esportatore e importatore e produttore di mango in egitto e di frutta sono disponibele a collaborare con chi ha bisogna se per aquistare il mango che ci sono tante varieta e se per aquistare piantagione di mango tel. 335498742 soliman
SOLIMAN ASSAD, reggio emilia, italia (email) - 06/10/2012 13:04:23


Sono interessato a realizzare una piantagione di MANGO E LITCHI di divrse cultivar.
Altitudine circa m.400 s.l.m., ma esposto a Sud.
L'informazione è ottima per stimolare buone iniziative ecinomicge.
Giuliano La Iuppa
Giuliano La Iuppa, Pollina (Palermo), Italia - 23/09/2012 18:02:41


Sono un privato. Come fare a sapere dove trovo il mango siciliano a Roma o, ancora meglio. da quale coltivatore posso comprarlo online. Grazie
Carlo Barbieri, Roma, Italia - 20/09/2012 14:01:10


Congratulazioni ai produttori siciliani che hanno scelto di investire sul mango ( frutto buono ma sopratutto vitaminico). Questo cambio di tendenza ,insiema a quello del kiwe del i litchi, può essere il volano, per una coltivazione, che investa i mercati ortofrutticoli non solo regionali o nazionali, ma anche europei e dell'est.Dal forum vedo che sono anche interessati a comprare dall'Africa.Se volessi provarci , qualcuno mi può dare delle informazioni base? Qual'è l'investimento? esistono delle agevolazioni economiche? delle leggi di settore?Finanziamenti europei? GRAZIE

Maddalena Cottone, balestrate (PA), italia (email) - 25/02/2012 16:03:22


da 30 anni nutro una seria passione per le coltivazioni tropicali in Sicilia ,si fa puttroppo molto poco nonostante gli sforzi del prof Camarrone e successivamente quelli del prof Calabrese ,anche a me piacerebbe avere una cultivar di Mango in zona trappeto ,avendo già visto quelle di Balestrate ,mi piacerebbe capire quali contatti devo effettuare per fare tutto ciò , comunque complimenti per l'impegno .e i risultati ottenuti.
Cordiali saluti Dott Biagio Adile
adile biagio ginecologo, palermo , italia - 01/08/2011 13:07:01


cio
bolio sapere bostro ofisso dove a viicenza you ordi nere mango litchi.sipolla ance frutta di italiano miserbe ance no teli fono
MAHERIN ASIAN AFRICAN ALIMENTERI VENDO ANCE IN
GROSSO,TI 3294222763

md.rafiqulislam, vicenza, itali (email) - 22/09/2010 11:06:34


Grazie per la segnalazione, Sig. Cuccio. Eravamo all'oscuro del fatto che il materiale fosse relativo alla Sua azienda. Abbiamo provveduto ad integrare l'informazione nelle didascalie. Un cordiale saluto e buon lavoro.
Rossella Gigli, Roma, Italy (email) - 16/09/2010 15:16:10


Dopo essere stato contato dal Dott. Pepi riguardo ad una intervista sui frutti tropicali ed gli aspetti economici di questi in Europa, in quanto produttore di frutta tropicale nella mia azienda Cupitur srl., già nota alla fresh plaza in quanto già un articolo era stato pubblicato dalla sig.ra Gigli, mi ritrovo oggi a leggere ed a vedere delle foto pubblicate in questo articolo senza il mio permesso o al limite si sarebbe dovuto menzionare la provenienza delle foto, alle mie domande a riguardo, il dott. Monfalcone mi rispondeva che aveva comunicato que le foto erano della soc. Cupitur srl. alla Fresh Plaza. Prego prego quindi di corregere questa non informazione. Ringraziando in anticipo la vostra im... correzione vi porgo i miei più distinti saluti. Pietro Cuccio am. unico Cupitur srl.
Pietro Cuccio, Caronia, Italia (email) - 16/09/2010 14.13.18
Pietro Cuccio, Caronia, Italia (email) - 16/09/2010 14:28:48


grandiosa idea quella della coltivazione del mango,io vado in sud america da anni ed in questo tempo ho scoperto ed apprezzato il mango ,ma il mango sicialiano non ha nulla da invidiare al brasiliano. bravissimi
luca borgia, castiglione del lago pg, italia (email) - 15/09/2010 21:13:51


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*