Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Spagna: prima condanna per sfruttamento illegale del mandarino Orri

Il tribunale di Valencia (Juzgado de lo Mercantil n° 2) ha emesso la prima sentenza contro lo sfruttamento illegale del mandarino Orri, una varietà protetta. Questa sentenza, favorevole a The Enforcement Organization S.L. (TEO), licenziatario esclusivo della varietà Orri in Spagna e Portogallo, è il risultato di una causa civile per lo sfruttamento illegale di 199 alberi di questa varietà in un appezzamento situato nel Comune di Picasent, Valencia.


Distruzione di piantagioni illegali di mandarini Orri

La sentenza afferma che l'autore del reato ha svolto un'attività di moltiplicazione e diffusione illegale della varietà Orri, durante i periodi provvisori e definitivi di protezione. Di conseguenza, il tribunale ha ordinato al condannato di pagare all'organizzazione TEO un "compenso ragionevole" di quasi 20.000 euro (30 euro/albero, per l'infrazione durante il periodo di protezione provvisorio, più 60 euro/albero per l'infrazione durante il periodo di protezione).

Inoltre, il tribunale ha stabilito che il trasgressore dovrà distruggere il materiale vegetale della varietà Orri e ha vietato lo sfruttamento degli alberi di questa varietà, così come la commercializzazione dei frutti ottenuti da questi alberi. I produttori saranno inoltre costretti a pagare per la pubblicazione della sentenza in una rivista specializzata nel settore agrumicolo.

I rappresentanti dell'associazione dei produttori del mandarino Orri (ORC), che riunisce oltre 400 licenziatari di questa varietà, hanno sottolineato che "questa sentenza è un'ottima notizia per l'intero settore agrumicolo, preoccupato per lo sfruttamento illegale di varietà protette, poiché ciò si traduce in una concorrenza sleale".


Distruzione di piantagioni illegali di mandarini Orri

Due anni di azione intensa a difesa della varietà protetta Orri
Nel 2016, la TEO ha intrapreso per la prima volta un'azione legale (una volta individuate le aziende dove la varietà era prodotta illegalmente) e da allora ne sono state intraprese numerose, finora con oltre 100 segnalazioni. Gli ispettori della TEO e i tecnici sul campo continuano a lavorare alla ricerca di piantagioni illegali.

Nella campagna 2017/18, la TEO ha intrapreso 108 azioni legali, le cui decisioni saranno note nei prossimi mesi, e 92 di queste per lo sfruttamento illegale dei mandarini Orri, che interesserebbe circa 172 ettari (più di 80.000 alberi).

A livello regionale, l'85,23% dei casi fa riferimento alla Regione di Valencia, con circa 45.000 alberi; il 6,82% all’Andalusia, con circa 16.000 alberi; il 6,82% alla Murcia, con circa 14.000 alberi, e l'1,14% alla Catalogna.

Delle 92 azioni legali aperte, un totale di 68 hanno riguardato la corte civile, mentre le altre 27, che riguardano 38.000 alberi (oltre 69 ettari) sono risultate penalmente rilevanti.

Data di pubblicazione: 13/06/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/06/2018 Arancia Rossa IGP 2018: campagna lunga e di successo
19/06/2018 Momento di svolta per gli agrumi sudafricani: accesso completo al mercato Usa
18/06/2018 CREA di Acireale (CT): convegno sulla tracciabilita' delle produzioni agrumicole siciliane
18/06/2018 Colombia: soluzione per prevenire danneggiamenti durante la raccolta del lime
15/06/2018 Germania: limoni di Amalfi in vendita quasi ogni anno
14/06/2018 I limoni performano bene sul mercato agrumicolo d'oltremare. Alti e bassi per i mandarini
13/06/2018 Cina: l'import di arance australiane sta per cominciare
12/06/2018 Marigliano (NA): agrumi attaccati dal virus della Tristeza, avviati gli abbattimenti
12/06/2018 Spagna: in fase di raccolta l'arancia pigmentata Ruby Valencia
11/06/2018 Oltre 150mila ton di agrumi esportate dal Sudafrica
11/06/2018 Le vendite di lime biologici sono in aumento
08/06/2018 L'export di mandarini Kinnow dal Pakistan tocca livelli record con 370mila ton
08/06/2018 Spagna: il primo contratto tipo che regola il commercio di limoni bio
08/06/2018 Piana di Catania: in forte aumento la quantita' di agrumeti in stato di abbandono
07/06/2018 Quasi 70 anni e non sentirli: ecco l'antico Tarocco siciliano
07/06/2018 Sostanziale stabilita' per il limone Bianchetto, terminata la campagna di commercializzazione delle arance
07/06/2018 Limone di Rocca Imperiale Igp, alto contenuto di limonene e buccia edibile
06/06/2018 I primi limoni argentini sono arrivati a Rotterdam, incontrando vantaggi logistici e gestionali
05/06/2018 Spagna: procedimento di indagine penale per la piantagione illegale di mandarini Sigal
04/06/2018 Il mercato si adatta facilmente alle diverse varieta' di mandarini

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*