Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Australia: impianto di storage Tesla per una serra idroponica

Ancora una volta l'accoppiata Tesla-Neoen, ancora una volta in Australia. Il produttore statunitense è stato selezionato per collaborare con lo sviluppatore francese a un nuovo progetto d'accumulo dedicato alle energie rinnovabili. Lontani dal record che ha consacrato l'impianto di Hornsdale, stavolta la società di Elon Musk è stata chiamata per rinnovare l'alimentazione energetica di un'importante azienda agricola dello Stato di Victoria.

Parliamo di Nectar Farms che qualche tempo fa ha presentato un piano d'espansione del sito produttivo puntando sulla tecnologia idroponica. In realtà il programma originario prevedeva di utilizzare il gas naturale, dal momento che le serre idroponiche hanno bisogno sia di calore che di CO2. Tuttavia il costo del combustibile in aumento e un approvvigionamento non garantito, hanno costretto la società a virare su un'opzione più sostenibile. E' qui che entrano in gioco Tesla e Neoen. La prima realizzerà un impianto di storage con batterie al litio da 20 MW / 34 MWh che sarà accoppiato al progetto eolico Bungala Green Power Hub, costruito e gestito dalla seconda in accordo con lo Stato di Victoria.



La wind farm avrà a regime una potenza di 204 MW ma solo il 15 per cento dell'energia prodotta sarà destinato alle attività di coltivazione idroponica di Nectar Farms; il resto sarà immesso nella rete locale, tramite un accordo di connessione con la compagnia di distribuzione AusNet Services. Secondo quanto comunicato dalla Neoen attraverso una nota stampa, questo tipo di progetto rappresenterebbe la prima grande collaborazione tra energie rinnovabili e agroalimentare di questo tipo a livello globale, ma soprattutto renderebbe la struttura agricola la prima fattoria idroponica al mondo ad essere completamente alimentata da fonte eolica.

Molto soddisfatta, il ministro per l'energia, l'ambiente e il cambiamento climatico statale, Lily D'Ambrosio che al momento della firma dell'accordo con la società francese ha dichiarato: "Stiamo offrendo energia economica, sicura e pulita, che alimenterà nuovi posti di lavoro in tutto il nostro Stato. Questo progetto ridurrà anche le emissioni di gas serra contribuendo al tempo stesso a soddisfare gli obiettivi di generazione rinnovabile del Victoria: contribuirà a garantire i target di riduzione delle emissioni di gas serra del governo laburista del 15- 20% entro il 2020".

Fonte: www.rinnovabili.it

Data di pubblicazione: 17/01/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

24/05/2018 Agricoltura hi-tech, semina miliardi e pensa sostenibile
23/05/2018 Interpoma 2018 da' spazio alle idee innovative con lo Startup Village
21/05/2018 Impollinazione noce con drone: esperienza italiana in Portogallo
18/05/2018 Cosenza: Confindustria premia la macchina che funziona con gli scarti delle arance
17/05/2018 Lanciato un induttore di colore per l'uva rossa
16/05/2018 Il packaging riciclabile in ortofrutta tira: la proposta compostabile di Itali'
16/05/2018 Presentati i primi risultati del progetto SUS-PEACH
15/05/2018 USA: una societa' sviluppa un inscatolatore automatico di vassoi per mele
14/05/2018 Innovazioni nell'industria frutticola
11/05/2018 Cibus Innovation Corner 2018: in mostra l'innovazione del Food & Beverage
10/05/2018 C-LED e Biolchim fanno innovazione nell'agricoltura fuorisuolo: luci LED e nutrienti ad alta tecnologia
09/05/2018 In mostra il nuovo misuratore di qualita' dell'avocado
08/05/2018 INFIA punta tutto sull'ambiente grazie al 100% R-PET
07/05/2018 Robot raccogli asparagi riceve un finanziamento europeo da 1,5 milioni di euro
03/05/2018 Asian Chef: innovazione a base di fagiolini freschi
03/05/2018 ENEA brevetta un simulatore di campo per coltivare piante al chiuso e nello spazio
02/05/2018 Nove medaglie d'oro per le innovazioni a Macfrut
26/04/2018 Il nuovo mandarino Spring Sunshine potrebbe essere il piu' saporito al mondo
26/04/2018 Agricoltura 4.0: soluzioni per gestire colture, acqua e suolo
20/04/2018 Assosementi: l'Agricoltura 4.0 inizia dal seme

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*