Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Poco calcio innesca accumulo di lignina e 'hard end' nelle pere

L'hard end è un disturbo fisiologico delle pere che colpisce i tessuti nella cavità calicina dei frutti maturi: i tessuti colpiti sono induriti e secchi e, nei casi più gravi, imbruniscono. Questo disturbo è stato segnalato principalmente nella maggior parte delle cultivar europee, come Bartlett, Anjou e Winter Nelis; ma negli ultimi anni, è stato frequentemente osservato nella varietà Whangkeumbae.

"Poiché i meccanismi responsabili dell'hard end sono poco conosciuti, abbiamo esplorato le cause di tale disturbo nelle pere Whangkeumbae in relazione alla carenza di calcio" – spiegano i ricercatori della Facoltà di Agraria di Qingdao della provincia di Shandong (Cina).

"Durante lo sviluppo dei frutti, si è osservato che il rapporto di calcio/azoto, calcio/potassio, calcio/magnesio e il contenuto di boro erano significativamente inferiori nei frutti colpiti da hard end rispetto ai frutti normali senza questo disordine fisiologico. Si sono registrati valori inferiori, senza che fosse stata rilevata alcuna carenza di calcio nel terreno e nelle foglie del frutteto in cui si trovavano i frutti hard end", continuano i ricercatori. "Inoltre, a 90 giorni dopo l'antesi, anche la traslocazione di calcio nel calice del frutto colpito da hard end era inferiore a quella del frutto normale".

Durante lo sviluppo del frutto, i livelli di calcio libero e di riserva nelle cellule della polpa delle pere hard end sono risultati inferiori rispetto a quelli delle pere normali, mentre una tendenza opposta è stata osservata alla raccolta, cioè a 120 giorni dopo l'antesi. Si è scoperto che nel frutto hard end aumenta l'espressione del gene relativo al trasporto di calcio (up-regulation), ma diminuisce l'espressione dei geni relativi al sensore del calcio (down-regulation).

Per alleviare il problema, i ricercatori hanno distribuito una soluzione di cloruro di calcio al 2% (CaCl2) che ha inibito il tasso di incidenza dell'hard end, ha diminuito la compattezza del frutto e l'accumulo di lignina durante lo stoccaggio. Inoltre, il rapporto di calcio/azoto, calcio/potassio, calcio/magnesio e il contenuto di boro sono tutti aumentati alla raccolta. Lo studio suggerisce che una bassa traslocazione di calcio provoca una minor concentrazione di calcio nel frutto, che si traduce in uno squilibrio intracellulare di calcio e di conseguenza innesca lo sviluppo dell'hard end.

Fonte: Wang Yuling, Zhang Xinfu, Wang Yongzhang, Yang Shaolan, Qu Haiyong, 'The changes of intracellular calcium concentration and distribution in the hard end pear (Pyrus pyrifolia cv. 'Whangkeumbaè) fruit', 2018, Cell Calcium, Vol. 71, pag. 15-23.

Data di pubblicazione: 09/01/2018
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/01/2018 Opportunita' di export per i mango del Kenya
17/01/2018 Georgia: le esportazioni di kiwi si concentrano su Europa e Giappone
17/01/2018 Mancano le mele e i prezzi salgono. I pugliesi optano per la seconda scelta o il prodotto estero
17/01/2018 Mela Ambrosia: programmazione dell'ultima parte della stagione, vendite dinamiche
16/01/2018 IPS: anche l'Emisfero Sud produce le Carmingo
16/01/2018 Cina: il marchio e' l’unica strada da intraprendere per le pere di Hebei
16/01/2018 Germania: meno colpiti dalla perdita di mele i produttori del nord
16/01/2018 I mirtilli vanno forte in Europa dell'Est
16/01/2018 Trovato gene per la resistenza alla ticchiolatura in Malus floribunda
16/01/2018 I lamponi della Basilicata a marchio Happy Berry in vendita sui mercati italiani
15/01/2018 Cina: problemi nelle vendite delle ciliegie importate nel 2018
15/01/2018 Mele RubyFrost: produzione piu' che raddoppiata rispetto all'anno scorso
15/01/2018 Il destoccaggio di mele Modì e' al 60 per cento delle scorte
15/01/2018 Le scorte di mele diminuiscono rapidamente
12/01/2018 Le castagne cinesi si preparano a prendere d'assalto il mercato europeo
12/01/2018 Tunisia: le esportazioni di frutta sono aumentate del 38 per cento nel 2017
12/01/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 gennaio 2018
12/01/2018 Polonia: il clima mite frena la richiesta di mele
11/01/2018 Sempre piu' produttori coinvolti nelle decisioni sul confezionamento della frutta
11/01/2018 Punto di svolta per la tecnologia a laser applicata all'ortofrutta

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*