Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Piemonte:export kiwi al 70 per cento, mele all'80 per cento

Il comparto frutticolo Made in Piemonte ha sicuramente risentito quest'anno del clima: dalle gelate primaverili, che hanno colpito l'intero territorio producendo soprattutto danni quantitativi, alla siccità che ha contribuito a rendere più aggressivi alcuni insetti.

Ma buone notizie arrivano dall'export, soprattutto per kiwi, mele e pesche. Dei primi si esporta il 70% e delle mele l'80% tra Europa, Canada, Stati Uniti e Medio Oriente dove sono particolarmente apprezzate le mele rosse. Le pesche, invece, trovano sbocco soprattutto in Germania e, in generale, in Europa dove arriva fino all'80% della produzione. L'export d'oltremare in Piemonte è avvantaggiato, dal punto di vista logistico, grazie ai porti di Vado ligure e Genova, dotati di portacontainer molto rapidi.



Il Piemonte per quanto riguarda le pesche conta 3.474 aziende, una produzione di quasi 2 milioni di quintali e una superficie di 4.416 ettari, per i kiwi quasi 2.500 aziende, una produzione di 1,2 milioni di quintali e una superficie di oltre 4.500 ettari, per le mele quasi 4 mila aziende, una produzione di 2,4 milioni di quintali ed una superficie di 6 mila ettari.

"Quest'anno abbiamo visto un aumento della produzione di susine che ha raggiunto 1 milione di quintali e delle pere con 300mila quintali, mentre in calo sono state le albicocche – affermano Delia Revelli, presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa, Delegato Confederale –. Bisogna investire risorse ed energie per incentivare la filiera frutticola Made in Piemonte, far sì che ci sia maggior coesione tra i vari attori e più informazione rivolta ai consumatori".

"Oltretutto, la frutta trasformata, dai succhi alla purea, è molto gradita ai bambini, oltre ad essere estremamente salutare poiché conserva tutte le proprietà nutritive: ad esempio da 100 chili di mele si ottengono 90 kg di purea. Continuiamo, quindi, la battaglia – concludono Revelli e Rivarossa - affinché al più presto arrivi l'etichettatura obbligatoria d'origine anche per i trasformati della frutta che darebbe ulteriore garanzia ai consumatori". 

Fonte: www.torinoggi.it

Data di pubblicazione: 09/01/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2018 Sudafrica: calibri e qualità eccellenti per le coltivazioni di avocado
22/06/2018 Ancora vietate le esportazioni di mele cinesi verso l'India
22/06/2018 Prezzi stabili e ancora mele disponibili per i produttori polacchi
22/06/2018 La Cina autorizza condizioni migliori per l'export del kiwi italiano
22/06/2018 Dal Sudafrica alla Puglia per una visita nel cuore della produzione di uva da tavola
22/06/2018 Generale flessione dei listini per le drupacee, buona domanda per l'uva da tavola
22/06/2018 Fragole Val Martello: dalla montagna con piu' sapore
21/06/2018 Spagna: i furti di meloni si possono denunciare via WhatsApp
21/06/2018 Nuova Zelanda: due produttori di kiwi ricevono riconoscimento per la coltivazione sostenibile
21/06/2018 Chi si ama si premia con Zespri!
21/06/2018 L'Europa dovrebbe rivolgersi alla Croazia per l'approvigionamento di frutti esotici
21/06/2018 UniBo: le ciliegie Alma Mater a favore delle associazioni di volontariato
21/06/2018 Vendite a rilento per gli ananas sul libero mercato
21/06/2018 AOP Luce: una campagna albicocche deludente, ottimismo sulle varieta' medio-tardive
21/06/2018 Uve egiziane: la resa di quest'anno e' piuttosto limitata
21/06/2018 Fragole al nord, un'annata in rimessa netta
20/06/2018 Una stagione positiva per le ciliegie durone della Valle del Chiampo
20/06/2018 'Speriamo che il bel tempo e i Mondiali di calcio diano una spinta ai consumi'
20/06/2018 Egitto: giornata in campo ARRA™, operatori interessati alle varieta' precoci
20/06/2018 In Nuova Zelanda superati tutti i record, i prezzi dell'avocado raggiungono il massimo storico

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*