Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



La Sicilia si conferma tra le regioni piu' produttive d'Italia, ma solo 25 aziende su 100 sono aggregate

"Con una superficie di circa 8000 ettari coltivati a orticole in pieno campo o in ambiente protetto, senza trascurare la zootecnia e la floricoltura, la provincia di Ragusa si attesta come uno dei territori a vocazione agricola più produttivi d'Italia". Con questo incipit il presidente dell'Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di Ragusa, Francesco Celestre, ha aperto lo scorso 2 dicembre un convegno-studio, alla presenza di 70 agronomi e del dirigente dell'ispettorato agrario di Ragusa, Giorgio Carpenzano. Quest'ultimo, dopo i saluti istituzionali è entrato nel merito del suo intervento, dichiarandosi disposto, per quanto di sua competenza, a venire incontro alle richieste provenienti dalle aziende agricole per risolvere le difficoltà legate alla misura 4.1 del PSR Sicilia, che ha provocato non poche difficoltà al mondo produttivo ortofrutticolo.


Da sx.: Giorgio Carpenzano (dirigente dell'ispettorato agrario di Ragusa), Carmelo Calabrese (responsabile produzione e assistenza tecnica agronomica OP Fonteverde), Francesco Celestre (presidente dell'Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di Ragusa).


La giornata, organizzata per l'attribuzione dei crediti formativi professionali agli agronomi ragusani, è stata ospitata presso l'OP Fonteverde di Ispica, in provincia di Ragusa: una delle più grandi realtà produttive e commerciali della Sicilia. A fare gli onori di casa è stato Carmelo Calabrese, responsabile produzione e assistenza tecnica agronomica alla OP, nonché amministratore unico del socio più rappresentativo della OP, l'Associazione Fonte Verde, che ha relazionato sull'organizzazione: dalla costituzione, avvenuta nel 2005 con 6 aziende socie, ad oggi, in cui ne conta 12 compresa una cooperativa, per un totale di 16 produttori.


Sopra: settanta gli agronomi presenti alla giornata formativa

"L'OP Fonteverde è nata per meglio organizzare la produzione e la commercializzazione dei nostri prodotti - ha detto Calabrese - La carota di Ispica IGP è la più importante delle nostre coltivazioni, assieme a meloni, zucchine, peperoni e pomodori. Vi sono poi una cinquantina di ettari coltivati a frutta, fra cui spicca l'uva da tavola".


Sopra: visita guidata nel magazzino della OP Fonteverde. In camice verde, Tiziana Calabrese, responsabile linee di lavorazione e controllo qualità.


In linea con i temi del giorno, Calabrese ha spiegato: "In molti casi, non c'è ancora univocità nella programmazione delle produzioni. Ciò determina una frammentazione anche a livello commerciale. Se, inoltre, molte risorse non arrivano in Sicilia dalla Comunità europea, è perché le aziende non sono aggregate. In Sicilia solo il 25-30% delle aziende sono strutturate in organizzazioni. Ciò è ingiustificabile, alla luce del fatto che anche le aziende più piccole possono far parte delle OP e non vi è nessun motivo ostativo per non aderire, se non quelli legati a una cultura d'impresa retrograda".


Scarico in acqua delle zucchine

"Queste aziende, per diverse ragioni, faticano a usufruire dei Piani di sviluppo rurale - ha proseguito Calabrese - e infatti l'input che oggi voglio dare ai tecnici qui presenti, è quello di diffondere con maggiore incisività l'idea vincente dell'aggregazione, specialmente tra i piccoli imprenditori. Certo vi è qualche incongruenza, come quella emersa nella misura 4.1 che in tal senso appare contraddittoria; ma tale evenienza va annoverata tra le eccezioni nel panorama complessivo delle risorse messe a disposizione. Ed è sempre e comunque preferibile aggregarsi in OP, poiché sono le Organizzazioni attraverso cui valorizzare commercialmente i prodotti ortofrutticoli".


Lavorazione zucchine

"L'OP si estende per il 55% in provincia di Ragusa e per il 45% in provincia di Siracusa - ha spiegato Calabrese - di tutta la nostra produzione, circa il 45% è destinato al centro e Nord Europa. Prima tra le referenze esportate è la nostra carota; al secondo posto per quantità vi è la zucchina, mentre i peperoni sono prevalentemente destinati al mercato italiano. Per lo più destinata all'export è infine l'uva da tavola. Nel tempo ci siamo specializzati anche nella lavorazione della zucchina che, dopo essere stata lavata per mezzo di appositi macchinari, viene asciugata con un getto d'aria, calibrata con un sistema ottico, smistata per dimensione e infine opportunamente confezionata".


Lavorazione peperone

La linea di lavorazione fornisce l'intera tracciabilità per lotto e per lavorazione e termina con la pallettizzazione (vedi foto sotto) per il trasporto. Stessa modalità di trattamento avviene per il peperone che, oltre a essere sottoposto al lavaggio, viene spazzolato prima di essere avviato alla successiva lavorazione con l'impacchettamento finale.



"La maggior parte delle nostre attrezzature sono state acquisite con finanziamenti europei - ha continuato Calabrese - questo dimostra la grande importanza di aggregarsi in strutture idonee a intercettare ogni mezzo utile che favorisca la crescita della buona impresa".


L'OP Fonteverde dispone di celle a temperatura controllata, per un totale di 7300 metri cubi di capacità, nei diversi magazzini.

Al termine del lungo ed esaustivo intervento di Calabrese, il presidente degli agronomi ragusani, Francesco Celestre, ha sottolineato che l'Ordine degli Agronomi di Ragusa ha in programma di organizzare corsi di formazione rivolti agli iscritti, incentrati proprio sulle OP e il loro funzionamento, oltre che sulla progettazione europea. Celestre ha continuato mettendo in evidenza l'opportunità che le OP si aggreghino in mega organizzazioni come quelle che operano in Spagna che riescono a fare lobby curando i loro interessi presso l'UE.

Infatti si tratta di organizzazioni che esprimono un forte potere economico, a tal punto da potersi permettere uffici di rappresentanza a Bruxelles, dove influenzano i rappresentanti politici, ponendo in evidenza le necessità del mondo produttivo spagnolo al Legislatore europeo.

La giornata è poi proseguita con alcune visite tecniche presso le coltivazioni della Fonteverde, sia in pieno campo - come quello della carota novella di Ispica IGP - sia in colture coperte, come lo zucchino sotto tunnel e il peperone in serra.


Sopra: carota novella di Ispica (RG) Igp

"E' stata una giornata proficua, all'insegna della formazione, per i nostri professionisti che si trovano a operare in un sistema agricolo tra i più complessi in Europa - ha concluso a margine dei lavori il presidente Celestre - Oggi abbiamo posto, nell'ottica di una rivitalizzazione interna all'ordine, una pietra miliare. I nostri propositi vertono su futuri appuntamenti che saranno sempre più qualificati e qualificanti, nell'interesse dell'agricoltura locale e siciliana tutta".

Data di pubblicazione: 07/12/2017
Autore: Gaetano Piccione
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:


I frutticoltori di Washington temono le conseguenze della guerra commerciale di Trump con la Cina

I frutticoltori di Yakima (Stati Uniti) sono in attesa di vedere se le mele e le ciliegie dello stato di Washington diventeranno pedine in una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina. Con la minaccia del Presidente Trump di imporre tariffe sulle importazioni dalla Cina, i produttori di Washington temono.....

Il commento del perito agrario Leonardo Fornario

Provincia BAT: un territorio in forte evoluzione ortofrutticola

La provincia BAT (Barletta Andria Trani), il cosiddetto nord-barese ofantino (dal fiume Ofanto), a cavallo tra la provincia di Bari e la vasta provincia di Foggia (la Capitanata, il cosiddetto Tavoliere delle Puglie), è un territorio dove il settore del fresco ha avuto un notevole sviluppo negli ultimi anni......

Europa o Cina: mercati in crescita per i piccoli frutti cercasi

Dove c'è ancora spazio di crescita nella categoria dei piccoli frutti? In Europa, o dobbiamo spostare l'attenzione alla Cina? Durante il Global Berry Congress Sergio Sainz di Cuna de Platero e Oliver Huesmann di Fruit Consulting hanno parlato del potenziale che scorgono in Europa e Cina. Fernando Zaforas di.....

La Tuta Absoluta inficia l'export del Pachino Igp in Nord America

Altro colpo ai danni del pomodoro siciliano. Questa volta a cadere in fallo è il famoso pomodoro di Pachino Igp esportato in Canada, che secondo le Autorità fitosanitarie di oltreoceano arrecherebbe danni all'ecosistema locale a causa della presenza nelle parti verdi (rachide) della Tuta Absoluta.La Regione.....

Il commento di Steven Oosterloo (Flevo Berry)

I retailer ignorano i reali gusti e preferenze dei consumatori

In un'indagine recente, oltre il 50% degli intervistati ha dichiarato di percepire che i rivenditori non sanno in realtà quali siano le reali preferenze dei consumatori. Questo è sicuramente un problema che deve essere affrontato, soprattutto sulla scia della crescente domanda per i piccoli frutti, visto che.....

Continua il successo del cartone ondulato, nonostante la situazione negativa dei costi

Nel 2017, in Germania, l'industria del cartone ondulato ha beneficiato di uno sviluppo economico generale. Nello stesso anno, i membri dell'Associazione del settore del cartone ondulato (VDW) sono stati in grado di ottenere un aumento delle vendite del 4,3%. Questo è ben al di sopra della crescita economica.....

Europa: la crescita della superficie dedicata al biologico prosegue a rilento

In Europa, non si prevede una crescita nel settore dei prodotti biologici freschi. FreshPlaza ha analizzato i dati più recenti elaborati da Eurostat e ha compilato un elenco dei maggiori sviluppi, in termini di superficie e rendimento. I dati dell'ufficio statistico sono stati aggiornati l'ultima volta il 4.....

La testimonianza di Stan Fijnaut (Hortiland)

I greci pagano i prezzi piu' alti per l'ortofrutta

Stan Fijnaut vive già da oltre 22 anni in Grecia e fino a oggi ha lavorato come direttore delle esportazioni per Hortiland, società fondata nei Paesi Bassi nel 1992 e la cui attività principale è la fornitura di sementi ibride e nutrienti vegetali ai coltivatori di ortaggi professionali. Secondo Stan la.....

Gli studi hanno aiutato il mercato a crescere

L'Europa e' passata dall’avocado con la buccia verde alla varieta' Hass

La domanda di avocado si raddoppia ogni anno, risultando più veloce dell'offerta, che invece cresce solo a una sola cifra. Cosa c'è dietro questo clamoroso successo degli avocado? E altri prodotti potrebbero sperimentare uno sviluppo simile, così travolgente? James C. Donovan, Robb Bertels e Brent L......

Cooperazione internazionale per migliorare la frutticoltura cinese

Venti anni fa, il mercato cinese della frutta era completamente diverso. L'offerta era frammentata e il settore era costituito da piccole imprese. Joy Wing Mau celebra quest'anno il suo ventesimo anniversario. Sebbene il mercato cinese sia cambiato, gli sviluppi si sono verificati al suo interno. Ad esempio,.....

Agricoltura di precisione e cambiamenti climatici: quali soluzioni per le aziende agricole?

Condizioni climatiche estreme, perduranti siccità, anomalie meteo e rischi per la sopravvivenza di specie erbacee e arboree da frutto sono solo alcuni aspetti su cui riflettere in merito all'approvvigionamento sostenibile delle risorse idriche per far fronte ai cambiamenti climatici in atto. L'agricoltura di.....

Fragole spagnole migliori, ma non incontrastate sul mercato

"In passato, le fragole belghe e olandesi avevano un sapore migliore di quelle spagnole. Questa differenza si sta assottigliando" ha affermato Ben Maes, manager della filiale spagnola della Special Fruit. L'azienda vende fragole spagnole, di produzione propria e di altri coltivatori, e lo fa con successo......

Dirk Salentin di Biofruit crede in un settore biologico sostenibile

Una soluzione a lungo termine dovrebbe avere senso per tutti gli operatori della filiera coinvolti

Con la loro straordinaria presenza alla fiera commerciale Anuga, il premio come membro dell'Ethics Society e, non meno importante, il continuo sviluppo del commercio online, il 2017 è stato un anno di successo per Dirk Salentin, amministratore delegato di Biofruit. Anche se i prezzi al dettaglio nel settore.....

Agricoltura biologica: della ricerca UniFi un tutorial al servizio degli agricoltori

Il progetto FertilCrop (Fertility Building Management Measures in Organic Cropping Systems), nell'ambito del programma quadro per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020, svoltosi dal 2015 al 2017, si è occupato di elaborare strumenti di tipo pratico-applicativo per migliorare la fertilità dei suoli in.....

Il mercato dei pomodori snack continua a crescere

Durante la crisi del pomodoro del 1996, caratterizzata da prezzi estremamente bassi, il coltivatore Erik de Winter investì in una linea di confezionamento, così da aggiungere valore al suo prodotto. Più di venti anni dopo, l'azienda si è trasformata da società di produzione ad impresa commerciale e stazione.....

Le varieta' club sono il futuro?

Non e' piu' possibile limitarsi a lanciare prodotti sul mercato

Le varietà club, come Kanzi e Pink Lady, stanno ottenendo buoni risultati da anni. Date le considerevoli promesse legate a questi marchi, i consumatori sono disposti a pagare un prezzo più elevato. Anche il settore degli ortaggi ha potuto osservare un aumento della domanda per specialità, con una storia da.....

Coltivazione illegale di uve della spagnola SNFL in Puglia

La spagnola Special New Fruit Licensing Ltd (SNFL) ha reso noto di aver dato luogo a un procedimento giudiziario presso il Tribunale di Bari nei confronti di un produttore dell'area di Rutigliano-Casamassima. Il produttore in questione avrebbe utilizzato e prodotto illegalmente le varietà Sheegene 4.....

I flussi commerciali cambiano, ma gradualmente

Commercio globale di frutta fresca: in aumento di 2 milioni di ton annui nell'ultimo decennio

In termini percentuali, il commercio mondiale di frutta fresca è cresciuto di oltre un terzo nel periodo 2006-2016, e nel 2017 ha continuato a crescere. I dati fino al terzo trimestre indicano che il commercio mondiale di frutta fresca è nuovamente aumentato, di almeno 2 milioni di tonnellate, raggiungendo.....

Una variante del virus TYLCV rischia di mettere in ginocchio un'intera economia

Sempre più gravi le preoccupazioni esternate dal mondo della ricerca e dell'Università per il comparto ortofrutticolo siciliano, a causa dell'imperversare di nuove fitopatologie che sono state riscontrate in Sicilia. L'isola ospita quasi la metà della produzione totale del pomodoro da mensa italiano, con.....

Primo Convengo Nazionale Road to Quality sul pomodoro in coltura protetta

VIDEO Lo scorso 23 febbraio 2018, a Vittoria (RG), si è svolto il 'Primo Convengo Nazionale Road to Quality - La gestione del pomodoro in coltura protetta'. L'evento si colloca in un contesto storico in cui la produzione del pomodoro siciliano sta attraversando una profonda crisi, dovuta anche alla sempre più.....

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*