Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



A rischio il commercio di kiwi italiani in Australia

A seguito di una revisione dei regolamenti, il Dipartimento australiano dell'agricoltura e delle risorse idriche (DAWR) ha intrapreso uno studio sul tasso di non-conformità fitosanitaria nelle esportazioni di kiwi italiani.

In base ai dati di importazione relativi al periodo 2011-2016, si è scoperto che nel 47% delle spedizioni sono stati riscontrati parassiti da quarantena, che hanno richiesto un trattamento all'arrivo in Australia contro gli organismi nocivi.


Foto d'archivio

"Vorrei informare gli esportatori italiani circa un rischio emergente per il commercio di kiwi italiani in Australia - dichiara a FreshPlaza Dominic Jenkin, CEO dell'Australian Horticultural Exporters' and Importers' Association - Il DAWR ha infatti intenzione di agire per ridurre questo tasso di intercettazione. Ciò potrebbe comportare che il governo australiano cercherà di imporre requisiti o trattamenti aggiuntivi, che potrebbero ostacolare e danneggiare il commercio di kiwi in Australia".

Dal 26 ottobre al 17 novembre 2017, le intercettazioni di parassiti su spedizioni di kiwi italiani sono state 13, sette delle quali (il 54%) hanno richiesto fumigazione. Tra i parassiti intercettati nel periodo considerato ci sono: Cunaxidae - Cunaxa sp.; Trombidiidae - Allothrombium - fuliginosum; Arachnida; tripidi; Oribatida; Hemiptera; Tortricidae; Anthicidae; Tortricidae.

Il DAWR ha fornito le informazioni al Ministero italiano delle politiche agricole, alimentari e forestali (MiPAAF) con l'aspettativa che questa non-conformità venga esaminata e che vengano intraprese azioni correttive per ridurre la non-conformità derivante da organismi nocivi. Il DAWR intende, inoltre, monitorare la non-conformità dei parassiti durante la stagione 2017/18. Se non verrà raggiunta una significativa riduzione di questa non-conformità, la DAWR prenderà in considerazione ulteriori misure.


Clicca qui per un ingrandimento dei grafici.

L'esperienza suggerisce che il DAWR cercherà di imporre un trattamento pre-spedizione (ad esempio la fumigazione). Ciò probabilmente influirà sulla stagione 2018/19. "Dobbiamo assicurarci che i nostri partner commerciali siano informati di quanto accade e che prendano le misure appropriate per affrontare la situazione - ha concluso Jenkin - Vorrei offrire il mio sostegno agli esportatori italiani nell'affrontare questa sfida, quindi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni".

Contatto:
Dominic Jenkin, CEO
Australian Horticultural Exporters' and Importers' Association
Tel.: +61 423 394 476
Email: dominic@horticulturetrade.com.au
Web: www.horticulturetrade.com.au

Data di pubblicazione: 06/12/2017
Autore: Maria Luigia Brusco
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2018 Applicazioni che migliorano il colore dell'uva da tavola rossa Red Globe
31/07/2018 Credit Agricole sostiene le aziende del 'Progetto Nocciola Italia' di Ferrero
31/07/2018 Per i coltivatori il marchio Fine Fleur significa valore aggiunto
31/07/2018 Cominciano le esportazioni dal centro di imballaggio Desert Fruit
31/07/2018 Pronto a essere introdotto sul mercato l'imballaggio singolo per ananas
31/07/2018 Uve da tavola biologiche, un mercato in espansione
31/07/2018 Il bel tempo richiede una gestione di alto livello dei ribes rossi
31/07/2018 La Spagna prevede un raccolto di kaki notevolmente inferiore
31/07/2018 Crescono i pistacchieti in Sicilia: una coltura per la quale non si conosce crisi
31/07/2018 Nuovo packaging per l'uva Cotton Candy, in arrivo questa settimana
31/07/2018 Racemus: success story di una delle filiere principali della Puglia, l'uva da tavola
30/07/2018 Kiwi Zespri SunGold, il compagno perfetto per le tue vacanze
30/07/2018 Pesche e Nettarine di Romagna IGP: le regine dell'estate protagoniste alla notte del cibo
30/07/2018 Confagricoltura Cuneo: primi segnali incoraggianti dalla raccolta delle pesche
30/07/2018 Raccolta anticipata di uva Crimson a piena colorazione grazie a buone tecniche e coperture
30/07/2018 I produttori spagnoli di kaki prevedono un prezzo al chilo raddoppiato
30/07/2018 Scarso entusiasmo per la prossima stagione delle pomacee
30/07/2018 Portinnesto Fox 9, alta produttivita' anche su ristoppio
30/07/2018 La pesca di Verona cerca la sua strada verso la tavola dei consumatori
30/07/2018 E' partita in anticipo la stagione del ficodindia di San Cono (CT)

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*