Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Sicilia: trombe d'aria, ora la conta dei danni negli impianti serricoli

Nella mattinata del 10 novembre 2017 e nella notte tra il 10 e l'11, si sono abbattute violente precipitazioni sulla provincia di Ragusa che hanno distrutto importanti porzioni di coltivazioni serricole del territorio. In alcuni casi, nelle zone di Vittoria (RG) e specialmente in località Scoglitti (ma non solo), si è trattato di vere e proprie trombe d'aria, che hanno letteralmente schiacciato gli impianti serricoli al suolo.


Sopra: serre letteralmente schiacciate al suolo da una tromba d'aria. Scoglitti (RG).

Fin dalle prime ore di sabato si è proceduto alla conta dei danni, ma ci vorranno giorni per capire la reale entità dei danni. Oltre alle serre devastate, a volte strappate dal suolo con l'intera palificazione, bisognerà fare i conti anche con le colture alluvionate.


Sopra: serre rovesciate, strappate dal suolo con l'intera palificazione. Vittoria (RG).

In tempi di crisi non del tutto superata, quanti tra gli orticoltori non hanno avuto la possibilità di assicurare le proprie produzioni dalle intemperie, sprofonderanno, verosimilmente, nel baratro del fallimento.



La politica regionale e locale - per quanto impotente in questi casi (il ciclone Athos e le successive calamità lo hanno insegnato) - ha mosso i primi passi verso la dichiarazione di calamità, naturale che però non sortirà alcuna misura di ristoro.



E intanto da un sopralluogo compiuto sulla fascia costiera emergono i danni in tutta la loro gravità. Tuttavia, per avere un migliore e più completo punto di osservazione, abbiamo raggiunto telefonicamente Gianfranco Cunsolo di Coldiretti di Ragusa, il quale ci ha confermato la vastità dei danni.

"Si è passati dall'estrema siccità dell'estate, alla bomba d'acqua che ha devastato una parte del territorio di S. Croce Camerina (RG) un mese fa - ha detto Cunsolo - e adesso il clima impazzito continua con diverse trombe d'aria, colpendo un vasto territorio che va da Acate (RG), Pedalino (RG) a tutto l'agro di Vittoria e parte di Randello, nell'agro di Ragusa. Il maltempo ha colpito a macchia di leopardo, distruggendo intere aziende serricole, all'interno delle quale si coltivano ortaggi come peperoni, pomodori, melanzane e altre referenze che adesso mancheranno dalla produzione".


L'interno di un vivaio a Scoglitti (RG)

"Coldiretti Ragusa chiederà, come ha fatto per Santa Croce Camerina - dice Cunsolo - lo stato di calamità naturale, ed esorta tutti i produttori che hanno avuto danni a venire presso i nostri uffici per denunciare la situazione, in modo da quantificare le superfici colpite e i danni economici".

Il tema dei mutamenti climatici è un argomento serio, dal quale l'agricoltura non può più prescindere. Ironia della sorte, il tema era stato trattato il giorno prima nel corso di un importante convegno, tenutosi a Comiso (RG). Luigi Pasotti dell'Osservatorio delle Acque - Climatologia, Idrografia e Idrologia, Sala di Vigilanza della Regione Siciliana, in quell'occasione, aveva messo bene in evidenza le anomalie del clima e la loro influenza sulle colture. "Le precipitazioni diventano sempre più rare - aveva detto Pasotti - e si manifesteranno sempre più spesso con episodi estremi e dannosi per le coltivazioni e per i territori".

Data di pubblicazione: 13/11/2017
Autore: Gaetano Piccione
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2018 I Mondiali di calcio rappresentano una grande opportunita' per il Peru'
22/06/2018 Svizzera: sempre piu' apprezzati gli acquisti all'estero di frutta e verdura
22/06/2018 Avvio di negoziati commerciali tra l'UE e la Nuova Zelanda
22/06/2018 Valota presenta i suoi film plastici per l'agricoltura: scopri BioDream verde!
21/06/2018 New Factor e Agrintesa alleate per creare un grande polo italiano della noce
21/06/2018 PAC: raggiunto l'obiettivo del 100% di domande grafiche
21/06/2018 Dazi, Giansanti (Confagricoltura): cresce l'instabilita' dei mercati
21/06/2018 Calibro degli agrumi: ottenere di piu' senza perdere qualita'
21/06/2018 'Abbiamo bisogno di sedi europee per proteggerci dalle frodi'
21/06/2018 Presentata una nuova selezionatrice per mirtilli
20/06/2018 Studio tedesco sulle emissioni di CO2 dei diversi imballaggi per la filiera ortofrutticola
20/06/2018 L'Emilia-Romagna scommette sugli agricoltori per produzioni piu' sane, senza sprechi e a basso impatto ambientale
20/06/2018 Australia e UE tentano il libero scambio, sfidando il protezionismo di Trump
20/06/2018 Bombe d'acqua: il clima impazzito continua a mietere le sue vittime
19/06/2018 L'imballo parlante personalizzabile: nuova proposta di packaging Ghelfi Ondulati per le Ciliegie di Vignola
19/06/2018 Sipcam-Oxon acquisisce il 100% della svizzera Sofbey SA
19/06/2018 I cambiamenti climatici all'attenzione della politica italiana
19/06/2018 Bilancio UE, Ministro Centinaio: contrari ai tagli alla PAC
19/06/2018 Polonia: la febbre calcistica e i sani snack ortofrutticoli
19/06/2018 Alimentare: pronto metodo comune UE per test doppia qualita'

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*