Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Ritirata dai campi alle abitazioni

Anche i cittadini possono contribuire alla lotta contro la cimice asiatica

In autunno, con l'arrivo dei primi freddi, anche le cimici cercano un riparo per l'inverno: purtroppo fra queste figura anche la versione asiatica Halyomorpha halys, insetto polifago particolarmente dannoso per le colture ortofrutticole che negli ultimi anni ha provocato ingenti perdite (in alcuni casi i raccolti sono andati completamente distrutti). E' pertanto è nell'interesse di tutti eliminare gli adulti che, in questo periodo dell'anno, cercano riparo negli edifici.

La scorsa settimana, la Fondazione piemontese Agrion ha inviato alle amministrazioni comunali piemontesi delle informative sulla cimice asiatica, nelle quali si chiede ai singoli Comuni di dare la massima visibilità ad alcune notizie, attraverso un'apposita locandina, relative alla diffusione di questo insetto. Nella locandina appositamente realizzata, i cittadini potranno trovare tutte le informazioni necessarie per riconoscere la cimice e cercare di limitarne la diffusione a beneficio di tutti.



Ogni femmina che sopravvive all'inverno, nell'anno successivo può deporre qualche centinaio di uova, da cui si svilupperanno le nuove generazioni che andranno a danneggiare le coltivazioni dalla primavera a fine estate.

Come prevenzione si possono utilizzare le zanzariere o sigillare eventuali fessure che permettono l'ingresso delle cimici in luoghi riparati (abitazioni, magazzini, sottotetti, ecc.).

Questi insetti possono essere eliminati con aspira-polveri oppure con insetticidi domestici autorizzati, laddove si tratti di locali non destinati ad abitazione. Si possono anche predisporre all'esterno degli edifici o sulle biforcazioni degli alberi da frutto ricoveri artificiali, come scatole di cartone contenenti stracci e coperte, riparati dalla pioggia e aperti alle estremità, in modo tale da consentire il rifugio alle cimici che potranno poi essere eliminate in pieno inverno.

In attesa di nuove tecniche di lotta, ogni contributo per ridurre la presenza delle cimici, anche se modesto ma attuato da tutti, può contribuire al contenimento di questo insetto particolarmente dannoso per le colture ortofrutticole.

La Fondazione Agrion, insieme alla Regione Piemonte, sta collaborando con i principali Istituti di ricerca italiani ed europei alla ricerca di nuove soluzioni e accorgimenti per contrastare la diffusione di questo insetto e limitare la sua presenza negli abitati, nel frattempo ricercando nuove soluzioni soprattutto in agricoltura, settore molto toccato dalla diffusione di questa specie parassita.

Data di pubblicazione: 13/11/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

21/02/2018 Le arance rosse di Sicilia Igp si danno al tennis
21/02/2018 Bonduelle ha acquisito i diritti per usare il marchio Del Monte
21/02/2018 Giansanti (Confagricoltura): 'Spesa agricola fondamentale. Le forze politiche s'impegnino per difesa della PAC'
21/02/2018 Coldiretti: rischio freddo per gli alberi gia' in fiore
21/02/2018 La qualita' di frutta e verdura puo' essere classificata in modo piu' efficace, rapido e uniforme
21/02/2018 Comunicare il messaggio direttamente al consumatore
21/02/2018 Alvarpack Group: proposte di packaging per la IV gamma
21/02/2018 Un nuovo sistema di imballaggio ecologico e versatile per gli ortofrutticoli
20/02/2018 Edipeel: spedizioni di prova di avocado mostrano un miglioramento della qualita' alla consegna
20/02/2018 Tecnologia e imballaggio unico significano una maggiore durata di conservazione
20/02/2018 Come raggruppare ed etichettare ortaggi sfusi
20/02/2018 PAC post 2020, Ministro Martina: meno regolamenti e piu' tutela del reddito degli agricoltori
20/02/2018 Fruitimprese: i dati sul commercio estero ortofrutticolo italiano nei primi 11 mesi del 2017
20/02/2018 Oggi le esequie di Antonio Giuliano, fondatore della omonima azienda pugliese Giuliano
20/02/2018 PSR Sicilia: a che punto siamo
20/02/2018 I vantaggi delle coltivazioni fuori suolo, quando sono gestite correttamente
19/02/2018 Trentino: contributi per il rinnovo degli impianti frutticoli
19/02/2018 Puglia: invasi a secco per la siccita', rischi per l'agricoltura
19/02/2018 Spagna: Fruits de Ponent e Anecoop rafforzano la loro strategia commerciale
19/02/2018 Food Contact Tape: il nastro-etichetta di Irplast che porta in tavola il brand

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*