Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Scoperti i modelli di sviluppo della forma dei cachi

Tra i cachi vi è notevole diversità nella forma del frutto; sebbene essa costituisca una delle caratteristiche più importanti per la qualità commerciale, la caratterizzazione quantitativa della forma della frutta rimane difficile.


Diversità nelle forme del frutto nelle diverse cultivar di cachi.

Ricercatori dell'Università di Kyoto (Giappone) hanno sviluppato un metodo affidabile per analizzare quantitativamente le forme dei cachi e per chiarire sia i modelli di sviluppo del frutto sia le loro relazioni con le forme degli altri organi in diverse cultivar.

Per lo studio, i ricercatori hanno utilizzato 153 cultivar di cachi e due parenti selvatici di Diospyros; di queste hanno valutato le immagini bidimensionali delle sezioni longitudinali e trasversali dei frutti con i descrittori ellittici di Fourier (EFDs) e il programma SHAPE.


C) I frutti Fudegaki hanno sei loculi e producono semi oblunghi; D) I frutti Onihei hanno più di otto loculi e producono semi piatti.

"In questo studio abbiamo valutato quantitativamente le forme dei frutti in 153 cultivar di cachi con un diverso background genetico. Un'analisi quantitativa della prima componente principale che spiega la diversità nelle forme del frutto ha rivelato i modelli di sviluppo della forma. Abbiamo osservato uno sviluppo coordinato nelle diverse cultivar analizzate, soprattutto nella direzione longitudinale. Inoltre, le tendenze della forma dei frutti sono state determinate prevalentemente nelle fasi iniziali".

I ricercatori proseguono: "Una caratterizzazione quantitativa delle forme dei frutti ha anche rivelato una chiara associazione tra la forma del frutto e quella del seme. L'uso più efficace di questa valutazione quantitativa delle forme dei frutti comporta prove di associazione con parametri quantitativi ambientali o genetici, comprese temperature o livelli di espressione genica. Gli studi futuri dovranno analizzare i livelli di espressione del genoma intero. Ciò potrà aiutare a chiarire i meccanismi molecolari che influenzano la forma dei frutti, che possono avere implicazioni per i tentativi di controllare artificialmente questo importante carattere".

Fonte: Haruka Maedaa, Takashi Akagia, Ryutaro Taoa, 'Quantitative characterization of fruit shape and its differentiation pattern in diverse persimmon (Diospyros kaki) cultivars', 2018, Scientia Horticulturae, Vol. 228, pag. 41–48.

Data di pubblicazione: 10/11/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2018 Utilizzato un drone per l'impollinazione dei meli
21/06/2018 Un'innovativa serra da interni per avere l'orto dentro casa
20/06/2018 Phoenicia, una nuova piattaforma digitale per il commercio ortofrutticolo
19/06/2018 Scoperta l'attivita' antimicrobica di estratti di funghi antartici contro i batteri fitopatogeni
18/06/2018 L'innovazione vegetale rischia di bloccarsi senza un accesso semplificato alle risorse genetiche
13/06/2018 Piantare alberi da frutto non potrebbe essere piu' facile
12/06/2018 In India, uva da tavola selezionata dai robot
11/06/2018 I robot ci salveranno dalla carenza di manodopera nel settore fragole
11/06/2018 Le patatine del futuro grazie alla stampa 3D
08/06/2018 Un brevetto dell'Universita' di Bolzano per riutilizzare gli scarti della lavorazione delle mele
06/06/2018 Una societa' cinese di innovazione tecnologica si afferma sui mercati d'oltremare
06/06/2018 La cucina robotica che prepara piatti vegetariani, vegani e gluten free
05/06/2018 Bonduelle apre un nuovo centro dell'innovazione
01/06/2018 Alternative al rame e agli insetticidi per l'agricoltura bio: una ricerca italiana
01/06/2018 Il robot impollinatore BrambleBee: un'enorme ape su ruote, con braccio meccanico
31/05/2018 Innovazione e sviluppo sostenibile: Vertical farming a Torino
30/05/2018 Dopo le babyleaf fuori suolo, quelle senza la mano dell'uomo
28/05/2018 Ridurre il costo della manodopera e migliorare la crescita dei raccolti di piccoli frutti
24/05/2018 Agricoltura hi-tech, semina miliardi e pensa sostenibile
23/05/2018 Interpoma 2018 da' spazio alle idee innovative con lo Startup Village

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*