Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Tour organizzato da Vitroplant, dai vivai all'impianto

Noce, alte performance per le piante micropropagate

Il noce è una coltura che desta sempre più interesse. Ne è riprova il grande successo dell'evento organizzato da Vitroplant il 3 ottobre 2017 sulla nocicoltura da frutto, strutturato in un percorso tecnico di cinque tappe dove si sono potute apprezzare lo sviluppo e le performance delle piante micropropagate della varietà di noci Chandler.

Queste le tappe del tour: nei laboratori di micropropagazione della Vitroplant; nei vivai in pieno campo; nel noceto di Chandler a Faenza dell'Az. Colombarini alla fine della prima foglia; nel noceto di Chandler dell'Az. Zama Pasquale e Michele di Faenza alla fine della seconda foglia; nei noceti di Chandler della CACI (CTI di Imola) in produzione alla ottava, decima e undicesima foglia.


La sede della Vitroplant di Cesena

Alla visita hanno partecipato circa 150 visitatori, tecnici, imprenditori provenienti da varie regioni italiane e dall'estero: Spagna, Turchia, Algeria, Tunisia, Francia, Portogallo, Grecia tanto per citare alcune provenienze.


Laboratorio Vitroplant

Vitroplant (specializzata nella micropropagazione, produce piante micro di diverse specie quali noce, nocciolo, pistacchio, mandorlo, actinidia, portinnesti di drupacee e pomacee) in particolare da alcuni anni produce noce micropropagato, in prevalenza di varietà Chandler.


Fase di lavorazione in laboratorio

La Vitroplant ha aperto i laboratori di microprogazione ai numerosi partecipanti che, a piccoli gruppi, hanno potuto visitare dettagli delle varie fasi di produzione.


Oriano Navacchi, a destra, illustra il processo produttivo delle piante di noci in laboratorio e in serra

Dopo la fase di laboratorio, è stato possibile vedere le piantine di noci alla fine del percorso di sviluppo in serra (fase ambientamento e indurimento), quindi pronte per essere trapiantare nel vivaio in pieno campo.


Piantina alla fine della fase di ambientamento pronta per essere trapiantata in vivaio

Con un trasferimento, il tour è arrivato ai vivai aziendali in provincia di Ravenna. I tecnici della Vitroplant hanno mostrato lo sviluppo delle piante in vivaio e impianti di varie età di sviluppo finalizzati a produrre astoni di noce a radice nuda di diverse dimensioni per essere valorizzati in impianti con differenti impostazioni tecniche.


Chandler micropropagata a 7 mesi dal trapianto in vivaio

Con la tappa successiva si è passati alla fase di campo per mostrare agli intervenuti i primi anni di impostazione e allevamento in noceti moderni e specializzati.

Nella foto a destra: astoni micropropagati a radice nuda di diverse dimensioni

"Nel noceto alla prima foglia - spiega il ricercatore Eugenio Cozzolino - è stato possibile vedere come con piante di Chandler micropropagate a radice nuda di appena 15 cm, ma di ottima qualità e con una buona gemma apicale, lo sviluppo delle piante era mediamente di 240 cm, grazie anche a un'ottima impostazione e gestione della coltura da parte dell'Azienda. Particolarmente evidente era anche l'uniformità di sviluppo delle piante micro, che non risentono della variabilità insita della tecnica dell'innesto su J. regia da semenzale".

Nella visita alla seconda azienda con piante di Chandler micro alla seconda foglia, è stato possibile apprezzare la produzione dei rami in un noceto impostato per la forma di allevamento ad Asse strutturato. In questo caso, l'azienda era partita nel 2016 con astoni di Chandler micropropagata a radice nuda di circa 100 cm, che erano stati raccorciati all'impianto e nel primo anno di crescita (2016) gli assi in crescita sono arrivati a un'altezza media di circa 280 cm.

Nella foto a sinistra: Chandler micropropagata alla prima foglia (Az. Colombarini)

Nel secondo anno (2017), dopo la degemmazione, sono stati lasciati sviluppare 9 rami per pianta di media ben distribuiti e di notevole sviluppo, da 90 cm in su.

Con l'ultimo trasferimento si è arrivati a Imola, nei noceti della CACI, dove sono presenti i primi noceti specializzati di Chandler micropropagati impiantati nel 2007, 2008, già in piena produzione, e infine nel 2010 (quindi all'ottava foglia). In tutti e tre questi noceti furono messe a dimora piantine in vasetto da 900 ml, con piante vegetanti, tra la fine di aprile e la prima decade di maggio.

Nella foto a destra: Chandler micro alla seconda foglia allevato ad asse strutturato (Az. Zama)

Dopo un breve pausa, i partecipanti hanno potuto seguire nel dettaglio la raccolta meccanica delle noci Chandler e il loro processo di lavorazione ed essiccazione fino al confezionamento finale.

"Un ringraziamento particolare - si legge in una nota Vitropant - va a Eugenio Cozzolino per aver illustrato le tecniche di allevamento e coltivazione da lui consigliate per il grande stimolo fornito in questi anni a Vitroplant, che ci ha spronato e stimolato a continuare a lavorare sul noce per mettere a punto nuovi manufatti vivaistici a disposizione dei nocicoltori. Un ringraziamento alle aziende Colombarini e Zama, per la loro disponibilità ed accoglienza.

"Un ringraziamento particolare alla Az. CACI di Imola, per la sua capacità innovativa essendo stata la prima azienda a ospitare piante di Chandler micropropagate (2007), quando non vi erano pochissime risultanze a livello internazionale".


Noceti CACI all'ottava foglia in fase di raccolta

"Grazie anche al nostro tecnico Oriano Navacchi e a tutto lo staff Vitroplant per avere creduto in questo grande progetto".


Noceti CACI alla ottava foglia in fase di raccolta

Contatti:
Vitroplant Italia srl Società Agricola
Via Loreto 170
47521 Cesena (FC)
Tel.: (+39) 0547 56449
Fax: (+39) 0547 56711
Email: contact@vitroplant.it
Web: www.vitroplant.it

Data di pubblicazione: 10/10/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:


Non solo seedless: l'esempio italiano del recupero di uve con semi

VIDEO I nuovi trend sui consumi impongono la coltivazione di frutta e verdura con forme, colori e dimensioni che solo vent'anni fa non erano nemmeno concepibili.Nuove generazioni di consumatori si affacciano alla ribalta, come i Millennial (i nati tra il 1980 e il 2000, appartenenti alla cosiddetta Net.....

Lamponi olandesi in Tanzania

Un vivaio di lamponi vicino al Parco Nazionale di Arusha in Tanzania, con vista sui monti Meru e Kilimanjaro. Sembra un sogno, ed è esattamente così per Erik Koster che presto però tornerà nei Paesi Bassi.Era molto probabile che Erik non rimanesse nei Paesi Bassi dopo aver preso il diploma in agricoltura.....

Il parere di Carine de Clercq (Primoris)

In passato il contenuto di residui era dieci volte piu' elevato

Per evitare che patate, frutta e verdura presentino un elevato contenuto di residui, i prodotti freschi devono essere regolarmente analizzati come da legislazione e normativa europea. Il laboratorio Primoris per la ricerca di residui con sede a Zwijnaarde, in Belgio, testa i prodotti freschi, ma non solo in.....

In crescita il trend per le coltivazioni di pistacchio. La domanda mondiale aumenta

"Il pistacchio rappresenta una buona alternativa in agricoltura: è una pianta molto resistente, longeva, non richiede molta manutenzione ed è anche molto redditizia, vista la grande richiesta mondiale del prodotto. Trovando un terreno idoneo e una temperatura ideale si possono ottenere risultati.....

Avocado, banane, meloni, ananas

Africa: i terreni agricoli diventano piu' attraenti per gli investitori

Negli ultimi anni gli investitori hanno cominciato sempre di più a scoprire il potenziale dell'agricoltura. Ciò è dovuto in parte all'enorme quantità di terreni a disposizione; secondo la FAO, l'Africa sub-sahariana ha 90 milioni di ettari di terra coltivabile. Solo il 25% di questa vasta superficie viene.....

La disponibilita' e' un fattore cruciale per le zucchine

La zucchina è sempre stato un ortaggio molto consumato nel bacino del Mediterraneo, ma negli ultimi anni la sua popolarità si è gradualmente estesa anche alle regioni settentrionali dell'Europa. Il suo consumo è incrementato tra gli Olandesi che hanno un background di migrazione. La popolarità della zucchina.....

Arrivano anche in Sicilia le coltivazioni superintensive di mandorla

"Abbiamo scelto di coltivare questa pianta per il desiderio di ripristinare i vecchi mandorleti che negli ultimi anni, in Sicilia, sono quasi del tutto scomparsi, in specie nelle province di Catania e Enna. L'intenzione è quella di dare alla coltivazione un aspetto innovativo". Così Lorena Giusto,.....

Le trasformazioni del mercato polacco portano alla richiesta di nuovi packaging

Il mercato polacco è in via di trasformazione. Grazie all'evoluzione del comportamento dei consumatori, c'è una crescente domanda per beni di migliore qualità e nuovi sapori.Massimiliano Persico e Regina Leone allo stand Carton Pack, durante Fresh Market Conference 2017, a Varsavia."Crediamo che i.....

Le coltivazioni di caffe' lasciano il posto agli avocado

La kenyota Kakuzi è una società la cui quota di maggioranza è detenuta da un investitore britannico, il gruppo Camellia Plc. Originariamente la Kakuzi era focalizzata su piantagioni di sisal, un tipo di agave; successivamente ha diversificato le sue attività, producendo caffè. Nel corso degli anni, le piante.....

I consigli dell'azienda Valente Pali

Reti protezione frutteti: ecco i criteri su come sceglierle

Quando si parla di reti protettive, il primo pensiero va alle coperture antigrandine, ma questo è semplicemente riduttivo in quanto, al giorno d'oggi, la protezione richiesta dai frutticoltori non è solo da grandine, ma anche da vento, sole, freddo e insetti. Sarebbe più corretto quindi parlare di reti.....

La parola agli operatori coinvolti nel progetto Melotto®

Il Rojo Brillante italiano puo' dare filo da torcere a quello spagnolo?

Ogni anno, prevalentemente nel Sud Italia, cresce l'interesse per il kaki, anche come risposta alternativa alle coltivazioni tradizionali (agrumi, pesco, albicocco, vite e ortaggi). La varietà di maggiore interesse è il Rojo Brillante, di origine spagnola, caratterizzata da frutti attraenti, di.....

Mandorlicoltura: tra diversificazione del reddito e bonifica del territorio

C'era una volta... il primato della mandorlicoltura italiana. Potrebbe iniziare così l'ennesimo racconto di un errore storico: alla ricerca di un reddito immediato, si espiantarono colture tradizionali del nostro patrimonio agricolo, stravolgendo il paesaggio delle campagne."L'Italia, nell'immediato.....

Fresh Retailer 2017: la vendita al dettaglio di ortofrutta di fronte al bivio tra prezzo e servizio

Il modo in cui i consumatori fanno la spesa, il loro rapporto con il cibo e con chi lo distribuisce stanno cambiando. Una tendenza che interessa tutti i segmenti merceologici, ortofrutta compresa, con il tramonto del mito secondo cui l'acquirente vuole vedere di persona un frutto o un.....

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*