Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



400 tonnellate di prodotto che si moltiplicheranno in pochi anni

Dori' Day: il Consorzio del kiwi giallo precoce comincia a fare sul serio. Guarda le foto!

Dalla Nuova Zelanda e dal Cile, dalla Spagna e dal Portogallo, da Cina, Grecia, Francia e naturalmente Italia: queste le nazioni dei partecipanti al secondo Dorì Day svoltosi il 13 settembre 2017 a Campoverde di Aprilia (Latina) e organizzato dal Consorzio Dorì Europe.

Clicca qui per tutte le foto!

Foto di gruppo per il Consorzio Dorì Europe

Da tutto il mondo sono intervenuti gli ospiti per vedere i progressi della varietà Ac1536, il kiwi giallo precoce che, tutelato dal Consorzio, punta a raggiungere i consumatori globali. A 16 mesi dall'inizio del progetto, gli ettari impiantati sono 300 in Italia, 65 in Cile, 12 in Francia e 8 in Spagna. Obiettivo: 1000 ettari nei prossimi due anni.

Clicca qui per tutte le foto!

Giampaolo Dal Pane

"Non parliamo più di premesse - ha esordito Giampaolo Dal Pane - ma di certezze. Ad oggi abbiamo 30 aziende con impianti in produzione per circa 400 tonnellate di kiwi Dorì. L'entrata in produzione è velocissima: nello stesso anno su piante di due anni innestate. La passata stagione abbiamo rifornito non solo la Gdo italiana, ma abbiamo esportato anche in Sud America e in Asia. Questo kiwi è caratterizzato da una estrema precocità, con un anticipo di circa 45 giorni rispetto ad un Hayward raccolto con 7°Brix".

Clicca qui per tutte le foto!


Il professor Guglielmo Costa dell'Università di Bologna ha fatto il punto su quanto detto in occasione del IX Simposio internazionale sul kiwi, tenutosi in Portogallo pochi giorni fa (cfr. FreshPlaza del 7/09/2017). "Ho notato la partecipazione da tutto il mondo, da tutte le zone produttive più importanti. Ho notato più ottimismo sul problema PSA, mentre qualche anno fa c'era chi parlava di scomparsa dell'actinidia. Ancora non esiste la formula magica che risolve ogni problema ma, mettendo in campo un insieme di strategie, si può limitare notevolmente la diffusione e l'aggressività della batteriosi".

Clicca qui per tutte le foto!

Il professor Guglielmo Costa

I teli di copertura risultano essere un buon sistema per ridurre la diffusione del batterio, proteggendo le piante dalle intemperie aggressive come vento e grandine. Quest'anno, la protezione è servita anche contro il gelo. Dal Pane ha spiegato che nel comprensorio di Latina il gelo del 22-24 aprile 2017 ha azzerato la produzione su ben 3000 ettari, mentre gli impianti coperti da teli stanno producendo normalmente.

Clicca qui per tutte le foto!


"Non esistono varietà resistenti, e neppure completamente tolleranti - ha aggiunto Costa - ma la ricerca sta proseguendo. Dal punto di vista commerciale, al Simposio in Portogallo abbiamo capito che la Cina si trova di fronte a un bivio: se continuerà a importare, il mercato mondiale potrà continuare a crescere; se metteranno a dimora ancora molti ettari e vorranno esportare, potranno esserci problemi. La Cina è partita con 3000 ettari e oggi ne ha, si suppone, 110mila con prospettive di crescita. In Italia gli ettari sono circa 25mila. Paesi come Turchia e Iran sono in forte crescita".

Clicca qui per tutte le foto!


Secondo Costa, il kiwi italiano è molto stimato nel mondo, ma le nostre esportazioni sono portate avanti da tante piccole, brave "aziendine". La Nuova Zelanda ha un solo grande esportatore/produttore e la sua forza sta in questa forma di organizzazione.


Sauro Angelini intervista Maurizio Dal Pane, esperto tecnico

Al Dorì Day hanno partecipato oltre 250 persone e le visite tecniche sono state condotte anche da Maurizio Dal Pane. L'intera giornata è stata ripresa dalle telecamere di Agrilinea. Il Dorì Day è un appuntamento annuale e nel 2018 si svolgerà in Veneto.

Contatti:
Consorzio Dorì Europe
Tel.: (+39) 329.4335604
info@dorieurope.eu
www.dorieurope.eu

Data di pubblicazione: 14/09/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

26/09/2017 Peru': si prevede un volume inferiore del 50% per l'uva da tavola della regione di Piura
26/09/2017 Corea: infezioni fungine post-raccolta sulle nuove cultivar di kiwi
26/09/2017 Rossovivo: un paniere con 120 tipi di piccoli frutti
26/09/2017 Spagna: inizio della campagna del kaki con gli stessi prezzi dell'anno scorso
26/09/2017 Romagna Mia, la nettarina bianca che matura a fine settembre
25/09/2017 Nuovo video Dole Snack Circle: Macedonia in barattolo
25/09/2017 Svizzera: stagione delle fragole 2017, la piu' scarsa degli ultimi sei anni
25/09/2017 Paesi Bassi: prima segnalazione di Truncatella angustata su mele Topaz in post-raccolta
25/09/2017 Roccamonfina (CE): la produzione di castagne precoci alle prese con gli effetti della siccita'
25/09/2017 Inghilterra: la raccolta di mele potrebbe diminuire del 20% per via delle gelate primaverili
25/09/2017 L'uva da tavola biologica in raccolta a Palagiano (TA)
25/09/2017 Verde, giallo, rosso: sul kiwi vincera' chi conquista il consumatore. Riflessioni a margine di Agri Kiwi Expo 2017
25/09/2017 VI.P 'Mela Val Venosta': una nuova organizzazione per affrontare le sfide del futuro
25/09/2017 Focus sul mercato mondiale dei kiwi
25/09/2017 Previsioni al ribasso per il raccolto di mele
25/09/2017 Renania-Palatinato (Germania): raccolto mele, mai cosi' basso
25/09/2017 Cina: introdotte sul mercato le mele Fuji di Luochuan
25/09/2017 La mela Honeycrisp non ha avuto un successo immediato, ma poi e' schizzata alle stelle
22/09/2017 Sudafrica: i settori drupacee e melagrane si preparano alle nuove normative UE
22/09/2017 California: il raccolto di prugne torna a livelli standard

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*