Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Nuove centraline modificano in automatico il turno irriguo in base al meteo

Non è più pensabile fare frutticoltura, e tanto meno orticoltura, senza irrigazione. Ma al giorno d'oggi occorre pensare anche a rendere ogni intervento irriguo il più efficiente e preciso possibile. Dalla collaborazione fra Scarabelli irrigazione e Consorzio Agrario Adriatico nasce una proposta che collega l'impianto irriguo alle stazioni meteo della zona, in modo da programmare l'intervento irriguo in base alle previsioni meteo e, se nel frattempo qualcosa cambia, tipo se arrivano piogge improvvise, il sistema, in automatico, corregge l'irrigazione.


Da sinistra Stefano Vertuani e Piero Bianchi (Scarabelli Irrigazione) e Marco Tommasini (Consorzio Agrario Adriatico)

"Queste nuove centraline - spiegano Marco Tommasini del Consorzio Agrario Adriatico e Stefano Vertuani di Scarabelli irrigazione - sono facilmente adattabili all'irrigazione agricola in pieno campo. Oltre a permettere una irrigazione da remoto ed essere in grado di interfacciarsi a centraline meteo posizionate in campo, sono in grado di interagire con i principali satelliti meteo. In base alle previsioni, possono aggiustare in tempo reale i programmi di irrigazione che sono stati impostati".



Esempio: il programma impostato, ragionato in base alla disponibilità d'acqua in campo e alle previsioni meteo, prevede un certo turno irriguo al mattino. Se durante la notte piove e cadono "x" millimetri di pioggia, il sistema legge i dati rilevati dalla centrale meteo più vicina e corregge il turno irriguo, in questo caso diminuendo l'apporto di acqua".


Particolare di una centralina

"La possibilità di gestire l'irrigazione da remoto - continuano Tommasini e Scarabelli - per mezzo di cellulare/tablet o computer è sicuramente uno degli aspetti fondamentali che il mercato ci richiede, associato alla possibilità di mantenere un corretto equilibrio idrico del terreno. Questa è la condizione essenziale per la produzione di piante di alta qualità. Piante poco irrigate soffrono di carenze nutrizionali, arresto della crescita e appassimento. Viceversa, piante troppo irrigate sono più sensibili alle malattie e meno tolleranti a condizioni più siccitose nel loro ciclo di vita. Un estremo di eccesso di acqua soffocherà la pianta e porterà alla morte dell'apparato radicale".


Centralina di gestione irrigazione

I vantaggi delle nuove centraline sono:
  1. gestione da remoto;
  2. possibilità di gestione direttamente in campo di piccole centraline meteo dei parametri umidità, temperatura dell'aria e suolo, pluviometria;
  3. possibilità di autoregolarsi in base alle previsione dei principali satelliti.

Data di pubblicazione: 19/06/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

27/06/2017 Programma di simulazione per scegliere il miglior imballaggio MAHP per gli ortofrutticoli freschi
26/06/2017 Sardegna: un "contadino" elettronico irriga i carciofi bio
23/06/2017 La fiera United Fresh si concentra su innovazione e tecnologia
23/06/2017 Agricoltura sostenibile e genome editing, appello della ricerca italiana all'Europa: Prima i geni
22/06/2017 Lattuga: diradatrici automatiche riducono i costi della manodopera
21/06/2017 Thailandia: sviluppato un rivestimento per mascherare l'odore del durian
20/06/2017 Agricoltura 4.0: "L'innovazione tecnologica e' gia' presente nei campi, ma restano i problemi infrastrutturali e burocratici"
20/06/2017 350 frutticoltori hanno partecipato all'incontro sulle macchine alternative al diserbo
20/06/2017 Il futuro della raccolta dei kiwi passa per i robot
19/06/2017 Dopo la malaria, reti ZeroFly ® anche contro la cimice asiatica
15/06/2017 Stati Uniti: dispositivi per previsioni accurate su resa e qualita' dei prodotti ortofrutticoli
14/06/2017 Francia: macchina per la misurazione della durezza dei frutti rivoluziera' il mercato
13/06/2017 ASAP: sistema di monitoraggio della siccita' in tempo reale in 80 paesi
12/06/2017 Satelliti UE contro le crisi alimentari
08/06/2017 Conservazione pomacee: un'analisi genetica per l'1-MPC
07/06/2017 La tecnologia di Zest Labs rende piu' accurate le date di scadenza dei prodotti ortofrutticoli
07/06/2017 A Tel Aviv esposizione di nuove varieta' ortofrutticole
07/06/2017 Un prodotto biologico contro le cidie del castagno
07/06/2017 Spettroscopia NIR per quantificare carotenoidi e zuccheri nelle angurie in tempo reale lungo la linea di lavorazione
06/06/2017 Melo, scoperte le regioni del genoma responsabili dello sviluppo del frutto

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*