Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Basse temperature mattutine, specie in Emilia Romagna, Veneto e Lombardia

Oggi e domani rischio gelate. I consigli del tecnico e del meteorologo

Rischio gelate, temperature prossime allo zero, i tecnici danno i consigli. E il referente Agrometeo di Arpa Emilia Romagna William Pratizzoli invita a consultare gli aggiornamenti online (clicca qui per il rischio gelate tardive in Emilia Romagna). Anche il Veneto ha un servizio regionale meteo chiaro (clicca qui per il sito veneto) così come molte altre regioni, fra cui la Lombardia (clicca qui). Le previsioni in queste regioni indicano rischio gelo e temperature prossime allo zero nelle mattinate del 20 e 21 aprile 2017.


Neve in Appennino tosco romagnolo, a 60 km a sud di Cesena, 18 aprile 2017

Questo mese di aprile sta regalando parecchie preoccupazioni. Anche martedì 18 aprile 2017 ci sono state grandinate, specie nel ferrarese, zona Jolanda di Savoia. In zona vi sono colture orticole come carote, meloni, fragole. Ma fino a venerdì 21 aprile 2017 il rischio in diverse zone è quello del gelo. Nell'Appennino tosco romagnolo martedì sera c'è stata una nevicata con accumuli fino a 15 centimetri. L'aria fredda è stata percepita in tutta la zona di pianura e gli agricoltori sono preoccupati.

Marco Lisi di Gambettola (Forlì-Cesena) ha protetto in fretta e furia le orticole in pieno campo. "E' una precauzione – dice – per difendere le colture in fase di crescita le cui produzioni andrò poi a vendere al Mercato di Cesena oppure direttamente a casa".



Le miniserre di fortuna approntate in fretta e furia mercoledì 19 aprile 2017 da Lisi di Gambettola (FC)

"Le previsioni parlano di temperature prossime allo zero e non voglio correre rischi. Patate, peperoni, zucchine, cetrioli, melanzane e fagiolini sono le piante più a rischio e che ho coperto con dei minitunnel".

Il tecnico Alessandro Passerini della provincia di Ferrara afferma che "nella mia zona di competenza ho consigliato agli agricoltori di effettuare trattamenti a difesa dei frutteti. Si possono usare due tipologie di prodotti. Il primo è a base di batteri criofagi, vale a dire che con la loro azione preservano frutti e gemme garantendo una differenza di temperatura, in positivo, attorno a 1,5 °C. Il costo del prodotto per un ettaro è di circa 50 euro e copre per una decina di giorni. La seconda strada è una miscela di alghe, aminoacidi e zinco. Va effettuato ogni giorno precedente la presunta gelata e costa circa 45 euro l'ettaro".


Le stazioni meteo in Emilia Romagna con la valutazione del rischio gelate

Dal canto suo, Pratizzoli avverte che, in Emilia Romagna, potranno esserci locali gelate giovedì 20 aprile e venerdì 21 aprile. "Le nostre previsioni dicono che in certe zone, specie quelle più basse come livello di terreno, e nei fondovalle, potranno verificarsi locali gelate per irraggiamento. In pratica, l'aria fredda si ferma più in basso e quella calda sopra. Se c'è vento o copertura nuvolosa, la perdita di calore per irraggiamento è minore e non dovrebbero esserci pericoli. Altrimenti è meglio adottare strategie di difesa".


La previsione per il rischio gelate a Vignola (Modena) per il 19 aprile 2017: prevista una temperatura minima di 1,8 °C, registrata una T di 1.5 °C

Pratizzoli consiglia di irrigare sottochioma con un impianto che non nebulizzi. Se c'è erba alta si amplifica l'effetto "riscaldante". Ma se non si irriga, allora è bene che l'erba sia sfalciata. Chi ha le ventole è bene che le azioni, specie venerdì 21 se le previsioni non cambiano".

Data di pubblicazione: 20/04/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

17/10/2017 Le tecnologie per l'ortofrutta si fanno in tre a Madrid con Unitec, Unisorting e UT Instruments
17/10/2017 Primi danni della cimice asiatica alle coltivazioni di tutto il Piemonte
17/10/2017 Empack Mechelen 2017: la fiera dell'imballaggio risponde alla minaccia di Internet
17/10/2017 Nemguard ® SC: dalla natura la risposta contro i nematodi
17/10/2017 Spagna: e' emergenza idrica per l'eccezionale siccita'
17/10/2017 Il Ministro Martina incontra il Commissario UE Phil Hogan sulla nuova PAC post 2020
17/10/2017 G7 Agricoltura: adottata all'unanimità la Dichiarazione di Bergamo
17/10/2017 Zafferano e origano figurano tra le eccellenze siciliane
16/10/2017 Informazioni sull'origine dei prodotti standardizzate grazie a una piattaforma web croata
16/10/2017 Le societa' ortofrutticole ad Anuga 2017: il reportage fotografico
13/10/2017 Apeo a Fruit Attraction: appuntamento irrinunciabile per l'uva da tavola pugliese
13/10/2017 Commercio equo certificato Fairtrade: vendite globali a 7,8 mld di euro
13/10/2017 Cimice asiatica, dalla ricerca segnali incoraggianti
13/10/2017 Irplast: Food Contact Tape, il nastro idoneo al contatto alimentare per brandizzare frutta e verdura
13/10/2017 Usare il tempo per gustare la frutta, e non per sbucciarla
13/10/2017 Fresco di stampa: edizione speciale di Primeur a Fruit Attraction 2017
12/10/2017 Coldiretti Calabria: agricoltura sempre piu' nel segno dei giovani
12/10/2017 L'applicazione che consente agli utenti di verificare il gusto e i nutrienti dei prodotti, prima di mangiarli
11/10/2017 USA: produttore di arance Navel adotta linea di selezione a 64 corsie
11/10/2017 La Commissione UE bacchetta i Paesi sull'uso sostenibile di fitofarmaci

 

Commenti:


E' possibile ricevere e/o pubblicare su freshplaza lavori scientifici che giustificano l'utilizzo dei prodotti citati nell'articolo dal collega Passerini.


Giuseppe Liccardo, Caserta, Italia (email) - 21/04/2017 16:40:26


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*