Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Fondato a Cesena nel 1967: una storia di cooperazione

Il gruppo Fruttadoro - Orogel festeggia 50 anni

E' arrivato in questi giorni, a casa di tutti i soci, il notiziario del Gruppo Fruttadoro - Orogel di Cesena che riporta un ampio speciale dedicato ai 50 anni dalla fondazione. "Era il 1967 - si legge - quando nacque la prima cooperativa agricola, per volontà di alcuni produttori. Si trattava della Copa che, assieme ad Apa, Capor, Apora e poi GranFrutta Zani, diede origine al Consorzio Fruttadoro, fondamento di quel progetto imprenditoriale che oggi tutti conoscono con il marchio Orogel".

Bruno Piraccini, amministratore delegato di Orogel e presidente del Consorzio Fruttadoro, è il custode della memoria di 50 anni di storia e di successi, vissuti in prima persona fin dalla fondazione. Una realtà che è arrivata a contare anche 2000 soci.

"La necessità evidente di unirsi in un consorzio - ricorda Piraccini - che curasse gli interessi dei soci, manifestata dalle cooperative Copa, Apa, Apora e Capor, si tradusse nella nascita del Consorzio Fruttadoro di Romagna il cui scopo, come si evince dallo statuto, era ed è quello assistere, potenziare e valorizzare la produzione e commercializzazione ortofrutticola delle coop aderenti".



Bruno Piraccini e, a destra, il direttore di Orogel Giancarlo Foschi

"Sono stati anni entusiasmanti e di duro lavoro - scrive ancora Piraccini - e spesso, finito il lavoro per il Consorzio, c'era da sbrigare quello per le cooperative, oppure c'erano i Cda da seguire. Insomma, non si sapeva mai a che ora si sarebbe tornati a casa, ma la voglia di far crescere il gruppo era tale che non era un problema dedicarvi anima e corpo".

Lo speciale pubblicato nell'House Organ è formato da 20 pagine di ampio formato e qui, anche grazie a una serie di fotografie storiche, si ripercorrono gli anni dalla fondazione ai giorni nostri.



Rappresentativa la grande foto della posa della prima pietra dello stabilimento Fruttadoro (oggi chiamato stabilimento Orogel 1), il 1 giugno 1975, alla presenza dell'indimenticato (e ancora considerato il miglior ministro all'agricoltura che la Repubblica abbia mai avuto) Giovanni Marcora (foto sopra).

La storia riporta che il Consorzio aveva una sua sede a Cesena, quando presidente era Francesco Antonelli e direttore Bruno Piraccini. La produzione di surgelati nasce come evoluzione di una prima idea di liofilizzazione dei prodotti ortofrutticoli, effettuata per un certo lasso di tempo presso la coop Capor (attuale Orogel Fresco).


Veduta aerea del complesso di Cesena (foto Cris. Rici.)

"Il nome Orogel - dice Piraccini - lo pensammo io e Roberto Prazzoli, direttore di produzione. Ma c'è anche un aneddoto: erano gli anni del boom del gel per capelli e in tanti, all'inizio, pensavano che i nostri prodotti servissero per la capigliatura!".

All'inizio Orogel produceva buste di surgelati da 2,5 kg, spesso vendute in confezioni da 10 kg. Poi un agente suggerì di ridurre i formati così da diventare appetibili alla nascente Gdo e, di conseguenza, a tutte le famiglie. Così iniziammo la distribuzione presso la catena Standa".

Passano gli anni e Orogel, da scommessa di un manipolo di soci produttori e dirigenti, diventa una realtà. Nel 1987 viene inaugurato il primo grande magazzino automatico (a -25°C) per lo stoccaggio e movimentazione dei surgelati, il primo del genere in Italia.


Prodotti Orogel in esposizione in un supermercato in Russia

Grazie alla sponsorizzazione del Cesena Calcio (all'epoca in Serie A), a cavallo fra fine anni '80 e primi anni '90, il marchio comincia a diventare sempre più conosciuto. In questi anni l'azienda di Cesena mette sul mercato dei prodotti innovativi, come il Cubello (foglie di spinaci in formato di piccolo cubo) e di seguito il Verdurì.


Febbraio 2011, posizionamento del tunnel sopraelevato che collega i due corpi produttivi di Orogel a Cesena, in via Dismano

Il successo dell'azienda va di pari passo con le importanti campagne promozionali sulle principali emittenti televisive nazionali e sugli altri organi di informazione. Lo sviluppo dell'azienda, comunque, non si ferma. E' in costruzione, adiacente al nucleo originario, un ulteriore stabilimento produttivo.


I lavori procedono, a Cesena, per realizzare il nuovo stabilimento (foto scattata il 15/03/2017)

Su fronte investimenti, dal 2016 al 2018 l'azienda cesenate intende investire 80 milioni di euro così suddivisi di cui 30 per il nuovo sito produttivo di Cesena e 7 milioni per un nuovo sistema a temperatura controllata per l'arrivo dei vegetali freschi e l'immissione nella linea di lavorazione.

Contatti
Gruppo Fruttadoro Orogel
via Dismano 2600
47522 Cesena (FC)
Tel.: 0547/3771
E-mail: info@orogel.it
Sito: www.orogel.it

Data di pubblicazione: 16/03/2017
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

16/01/2018 Dopo la Brexit servira' rinegoziare accordi commerciali tra Gran Bretagna e UE
11/01/2018 Pink Lady premia sei iniziative sostenibili della filiera
10/01/2018 E' sempre piu' difficile trovare forza lavoro qualificata
09/01/2018 La peschicoltura si salva solo cambiando totalmente mentalita'
05/01/2018 Dal 1 gennaio 2018 esonero INPS per i nuovi agricoltori sotto i 40 anni di eta'
22/12/2017 In frutticoltura l'importante e' guardare avanti dieci anni
22/12/2017 Un bilancio 2017 da incorniciare per Idromeccanica Lucchini
22/12/2017 Packaging SCF: il mondo ortofrutticolo ha bisogno di comunicare meglio la propria qualita'
21/12/2017 Nuovo slancio per il comparto ortofrutticolo del Sud Est siciliano
21/12/2017 Trenta anni di lealta' e attaccamento all'azienda: COA premia i dipendenti
20/12/2017 Il Gruppo Conerpo festeggia i 50 anni all'insegna della solidarieta'
19/12/2017 De@Terra premia 6 imprenditrici agricole
19/12/2017 Fruitful Office: frutta fresca al cliente, sul posto di lavoro
18/12/2017 Le idee vincenti della comunicazione dell'ortofrutta 2017
18/12/2017 Comunicazioni all'Inail: entro 48 ore, altrimenti multe da capogiro
13/12/2017 CAMPOSOL ottiene il Good Labor Practices 2017 Award nella categoria 'Promozione e rispetto della libertà' di associazione'
13/12/2017 Nel settore ortofrutticolo, i clienti dovrebbero diventare ospiti
12/12/2017 Nel commercio di ortofrutta, l'etica non sia solo una parola
11/12/2017 Al via il Voucher di 10 mila euro per la digitalizzazione delle piccole e medie imprese
11/12/2017 Le Donne in Ortofrutta: una sensibilita' innovativa, sempre piu' digitale

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*