Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Qualita' uniforme tutto l'anno per i ravanelli olandesi coltivati sotto illuminazione artificiale

Quindici anni fa l'imprenditore turco Zoef Yilmaz ha cominciato a coltivare ravanelli nei Paesi Bassi. Dopo essere stato in affitto in diverse serre, la superficie della sua ditta, la Yilmaz Radish, è stata aumentata a 20 ettari quando nel 2015 ha acquistato una serra da 10 ettari a 's-Gravenzande.

Settimanalmente, l'azienda produce in media 90 ton di ravanelli sfusi e 180mila mazzi di 
ravanelli per i suoi acquirenti in Regno Unito, Paesi Bassi, Danimarca, Germania, Svezia e Belgio.

L'unico problema dell'attività, negli anni scorsi, era l'abbassamento della qualità nei ravanelli olandesi durante i mesi invernali. Dopo due piantagioni di prova sotto luce artificiale, però, è stata individuata una soluzione anche a questo problema.



"La qualità dei ravanelli olandesi è nettamente inferiore durante i mesi invernali, in particolare in termini di sapore e shelf life. Dopo due coltivazioni di prova in una serra chiusa di mezzo ettaro e illuminata artificialmente, ora possiamo garantire di essere in grado di coltivare ravanelli di qualità sotto illuminazione artificiale che non risultano inferiori a quelli coltivati nel resto della stagione. In tal modo, non dipendiamo più dalle importazioni. Se si osservano le condizioni climatiche variabili registrate nell'Europa meridionale durante l'attuale stagione, mi aspetto che i supermercati sceglieranno sempre più spesso la sicurezza dei ravanelli prodotti nelle serre olandesi".



Tra le numerose varietà testate, ne sono state scelte solo tre alle quali Zoef dedicherà 2,5 ettari di coltivazione illuminata artificialmente. "Nella coltivazione di pomodori e cetrioli l'illuminazione artificiale è la norma e sono disponibili degli studi al riguardo, ma per i ravanelli si tratta di un mondo ancora tutto da scoprire. Ecco perché siamo orgogliosi di essere riusciti in questo".

"La coltivazione sotto luce artificiale non fornisce valore aggiunto - e non lo riduce neanche - ma ci stiamo specializzando in questo solo per migliorare la qualità. Personalmente ritengo che i ravanelli olandesi siano migliori a marzo e aprile - piccanti ma non troppo - e stiamo ricreando queste stesse circostanze mediante l'illuminazione artificiale - ha dichiarato Zoef - Ora speriamo di individuare un partner commerciale interessato a proporre ravanelli di qualità nei negozi per tutto l'anno. Se le vendite andranno bene, potremo predisporci alla coltivazione sotto luce artificiale su tutta la superficie".



Ecologico
"La nostra visione ha come perno una produzione nel pieno rispetto dell'ambiente, dove natura e tecnologia si incontrano. Non ho problemi a dire che abbiamo a disposizione le serre più moderne in Europa. Disponiamo del sistema di gestione del clima in serra più moderno con cui possiamo regolare fornitura idrica, luce, temperature e anidride carbonica in modo che si bilancino a vicenda. Le acque reflue e piovane vengono filtrate tramite un depuratore a raggi UV. Grazie a questo sistema, risparmiamo sui costi e abbiamo a disposizione risorse idriche pulite con le quali abbiamo notevolmente ridotto l'utilizzo di sostanze chimiche".



"Con tutto ciò siamo convinti di fare uno sforzo sensato in materia di sostenibilità. Con tutte queste innovazioni finiremo con il coltivare ravanelli alla stregua di pomodori e cetrioli, con la possibilità di avere a disposizione cinque mesi di coltivazione sotto illuminazione artificiale, quale parte importante della nostra strategia. Negli ultimi anni abbiamo registrato una crescita a doppia cifra ogni volta e sono ottimista anche per il futuro. Negli ultimi anni abbiamo assistito a una transizione nei supermercati e ora stiamo cercando una qualità distintiva per i ravanelli e noi possiamo fornirla per tutto l'anno!"

Per maggiori informazioni:
Yilmaz Radijs
ABC Westland 417
2685 DE Poeldijk
+31 (0)6 1941 8327
+31 (0)174 246 782
Email: info@yilmazradijs.nl
Web: www.yilmazradijs.nl

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 16/03/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

27/06/2017 In Sicilia scelte vincenti per un mercato che cambia: cronaca di un Field Day su pomodoro ciliegino
27/06/2017 Nervosismo ingiustificato per l'inizio della campagna dell'aglio
26/06/2017 Paesi Bassi: lanciato il primo marchio estero di peperoni in Cina
26/06/2017 Linee tecniche 2017 per ortaggi, fragola e piccoli frutti
23/06/2017 Lattuga, prezzi bassi da 21 mesi
23/06/2017 Carote premium oltrepassano il confine
23/06/2017 Ultima tappa del viaggio alla scoperta del pomodoro ciliegino Tredicy
22/06/2017 Pomodoro: contro Tuta absoluta ecco la difesa da adottare
22/06/2017 Inizio della commercializzazione delle carote sulla piazza Avezzano
21/06/2017 Studenti svizzeri in visita all'azienda Agriblea
21/06/2017 Spagna: settore dell'aglio colpito dal calo dei prezzi in Cina
21/06/2017 I ricercatori argentini studiano come produrre verdure in Antartide
21/06/2017 L'aglio e' un prodotto che racconta l'Abruzzo. Guarda il video!
21/06/2017 Aglio Rosso di Sulmona, una giornata in campo. Guarda tutte le foto!
21/06/2017 La Nigeria e' uno dei principali fornitori di zenzero disidratato a livello mondiale
20/06/2017 Assosementi: la produzione delle sementi da orto si conferma segmento di punta del settore sementiero
20/06/2017 Produttore del sud dell'Australia plaude al successo dei broccolini
20/06/2017 Azienda Agricola Cerro, un riferimento nella Piana del Sele
20/06/2017 E' il broccolo l'ortaggio preferito dagli Inglesi
20/06/2017 Grecia: la crisi non ostacola l'aumento delle importazioni di aglio egiziano

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*