Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Kiwi Hayward: previsione della conservazione conoscendo grado Brix e durezza alla raccolta

I kiwi (Actinidia deliciosa) vengono raccolti acerbi e conservati in cella frigo, in condizioni tali da garantire la maturazione fisiologica e arricare a un prodotto pronto per il consumo. Durante la maturazione, i kiwi subiscono due importanti modifiche: la diminuzione della durezza della polpa e la trasformazione dell'amido in zuccheri, cioè in solidi solubili totali misurati in gradi Brix.



La concentrazione di solidi solubili totali a maturazione è fortemente associata a dolcezza, qualità organolettica e gradimento da parte del consumatore che poi determina il ripetersi dell'acquisto del prodotto. La maggior parte dei consumatori preferisce kiwi Hayward con un grado zuccherino superiore ai 14 °Brix.

La consistenza della polpa è invece un importante indicatore della conservabilità post-raccolta del kiwi. In Nuova Zelanda, la durezza standard minima deve essere di 9,81 N per garantire una durata di conservazione ragionevole e consentire il trasporto sui diversi mercati.

Secondo uno studio pubblicato online il 6 gennaio sul Journal of Food Engineering, la previsione del contenuto di solidi solubili totali e della durezza della polpa con tecniche non distruttive, come la spettroscopia VIS-NIR, permetterebbe un marketing strategico dei kiwi.

Ricercatori della Massey University (Nuova Zelanda) hanno valutato la capacità della spettroscopia visibile-vicino infrarosso (VIS-NIR) al momento della raccolta (input dati) per predire quantitativamente sia la concentrazione di solidi solubili totali sia la durezza della polpa dopo 5 mesi di conservazione (output dati), utilizzando un modello Blackbox. Dopo aver raccolto i dati alla raccolta e dopo la conservazione, i ricercatori hanno sviluppato modelli di regressione per entrambi i parametri.

"Sebbene questi modelli di regressione abbiano permesso di ottenere una previsione quantitativa dei solidi solubili totali e della consistenza della polpa - riferiscono i ricercatori - l'accuratezza predittiva, variando da scarsa per la durezza della polpa a buona per i °Brix, non è ancora tale da poter utilizzare questi modelli nella linea di lavorazione, in particolare per la fase di cernita, selezione e smistamento dei frutti; in quanto dobbiamo ancora lavorare sulla riduzione dell'errore di predizione".

Fonte: Mo Li, R.R. Pullanagari, T. Pranamornkith, I.J. Yule, Andrew East, 'Quantitative prediction of post storage 'Hayward' kiwifruit attributes using at harvest Vis-NIR spectroscopy', 2017, Journal of Food Engineering, doi: 10.1016/j.jfoodeng.2017.01.002, www.sciencedirect.com/science/article/pii/S026087741730002X

Data di pubblicazione: 25/01/2017
Autore: Emanuela Fontana
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

22/06/2018 Sudafrica: calibri e qualità eccellenti per le coltivazioni di avocado
22/06/2018 Ancora vietate le esportazioni di mele cinesi verso l'India
22/06/2018 Prezzi stabili e ancora mele disponibili per i produttori polacchi
22/06/2018 La Cina autorizza condizioni migliori per l'export del kiwi italiano
22/06/2018 Dal Sudafrica alla Puglia per una visita nel cuore della produzione di uva da tavola
22/06/2018 Generale flessione dei listini per le drupacee, buona domanda per l'uva da tavola
22/06/2018 Fragole Val Martello: dalla montagna con piu' sapore
21/06/2018 Spagna: i furti di meloni si possono denunciare via WhatsApp
21/06/2018 Nuova Zelanda: due produttori di kiwi ricevono riconoscimento per la coltivazione sostenibile
21/06/2018 Chi si ama si premia con Zespri!
21/06/2018 L'Europa dovrebbe rivolgersi alla Croazia per l'approvigionamento di frutti esotici
21/06/2018 UniBo: le ciliegie Alma Mater a favore delle associazioni di volontariato
21/06/2018 Vendite a rilento per gli ananas sul libero mercato
21/06/2018 AOP Luce: una campagna albicocche deludente, ottimismo sulle varieta' medio-tardive
21/06/2018 Uve egiziane: la resa di quest'anno e' piuttosto limitata
21/06/2018 Fragole al nord, un'annata in rimessa netta
20/06/2018 Una stagione positiva per le ciliegie durone della Valle del Chiampo
20/06/2018 'Speriamo che il bel tempo e i Mondiali di calcio diano una spinta ai consumi'
20/06/2018 Egitto: giornata in campo ARRA™, operatori interessati alle varieta' precoci
20/06/2018 In Nuova Zelanda superati tutti i record, i prezzi dell'avocado raggiungono il massimo storico

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*