Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il consumatore e' abituato a prezzi troppo bassi, ma adesso deve cambiare idea

Tutto quello che è sempre stato dato per scontato comincia a mostrare segni di cedimento. E' il caso delle forniture ortofrutticole dalla Spagna: secondo un operatore belga, nei prossimi anni diventerà sempre più difficile ottenere i volumi richiesi sul mercato.

"Questa stagione ne è un buon esempio - ha dichiarato Cédric Geens, dell'azienda importatrice belga W. Jonckheere - anche se le carenze del momento sono state causate da fenomeni climatici estremi, da tempo si è potuto notare che in Spagna il numero dei coltivatori sta diminuendo a causa di costi troppo elevati e prezzi troppo bassi ottenuti per i loro prodotti. Sarebbe bello se in questa stagione i coltivatori spagnoli ottenessero prezzi adeguati. Ed è chiaro che il nostro mercato può permetterselo".

Prezzi troppo bassi
Cédric ha affermato che, in specie negli ultimi anni, i prezzi della verdura spagnola sono stati molto bassi. "Troppo bassi. In passato, quando avevamo ancora la nostra valuta nazionale, tutto era ancora accessibile, in Spagna. Con l'introduzione dell'Euro, tutti i costi sono aumentati. L'elettricità, i salari e molte altre voci di spesa sono diventate sempre più costose. I prezzi delle verdure, al contrario, non sono aumentati di pari passo ai costi. Ora l'effetto è visibile. Per noi l'Euro ha avuto un impatto minore rispetto alla Spagna. Ogni anno che passa, in Belgio e nei Paesi Bassi arriva sempre meno fornitura dalla Spagna, perché per molti non è più redditizio coltivare. Ciò è diventato un problema. O ci decideremo a pagare di più, o questa tendenza continuerà anche nei prossimi anni". 



Ripresa
Quest'anno i prezzi sono estremamente elevati, a causa del clima avverso. "Si può notare che i consumatori restano colpiti dalle quotazioni, ma poi si riprendono subito. Qui le persone hanno abbastanza denaro per poter pagare un buon prezzo. Perché non è accaduto, prima? Il consumatore è abituato ai prezzi troppo bassi e se cambia qualcosa entra in confusione. Molti non comprendono nemmeno la situazione. Bisogna dire che i coltivatori ottengono di norma prezzi troppo bassi. I peperoni non possono essere venduti a un euro al kg! Nei prossimi anni dovremo pagare di più per il cibo!"

Niente prezzi pietosi per questa stagione

Secondo Cédric, l'attuale carenza di verdure proseguirà ancora. "Il clima ha causato molti danni, e si noterà ancora per molto. Dipendiamo parecchio dalla Spagna, in inverno, perciò non è semplice trovare i prodotti altrove. Secondo le previsioni, i prezzi dovrebbero regolarsi, ma non diventeranno più bassi. In questa stagione non ci saranno più prezzi pietosi per le verdure spagnole". 

Per maggiori informazioni:
Cédric Geens
W. Jonckheere SPRL
Werkhuizenkaai 112
1000 Brussel
Tel.: +32 22426103
Fax: +32 22451079

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati. 

Data di pubblicazione: 25/01/2017



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/07/2017 Spagna: se non piovera' presto si dovranno affrontare seri problemi
20/07/2017 Aromatiche, un mercato che da' soddisfazioni
20/07/2017 Le alte temperature riducono l'offerta di zucchine, insalate e fagiolini. Prezzi all'origine in rialzo
20/07/2017 Koppert Cress lancia il crescione Liita Cress
19/07/2017 Filippine: insalata da 1,2 ton
19/07/2017 Commercio internazionale dei funghi sotto pressione
19/07/2017 Murcia (Spagna): una cooperativa scommette sul cavolo rapa
19/07/2017 Canada: in azione la prima macchina per il controllo delle infestanti e di altre comuni patologie dell'asparago
19/07/2017 Agroyal: l'eccellenza del pomodorino in terra di Pachino
19/07/2017 Verduyn: leader di mercato per la fornitura di carote e altri prodotti freschi per l'industria
18/07/2017 Irlanda: le specialita' di verdure a foglia diventano piu' popolari
18/07/2017 La Linea Verde avvia l'ampliamento dello stabilimento con positive ricadute occupazionali
18/07/2017 Millionaire F1, il pomodoro ciliegino 'full-resistances' per le aziende bio
17/07/2017 Insalate di IV gamma: allungare la shelf-life non piace ai consumatori
17/07/2017 Svizzera, stagione degli asparagi 2017: il gelo ha fatto lievitare i prezzi
14/07/2017 Un concorso con i prodotti "Carta delle Insalate" Bonduelle
14/07/2017 Quando le piante si difendono, le larve diventano cannibali
14/07/2017 Bejo: il finocchio Dragon F1 conferma la propria eccellenza anche in questa estate difficile
14/07/2017 Positiva evoluzione della richiesta di carote, quotazioni in ripresa per le lattughe
13/07/2017 Seminis ®: Open Day pomodoro, 80 produttori sardi per le due novita' di pomodoro Maraskino and Eshkol

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*