Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Resoconto degli incontri tecnici organizzati dal CO.VI.L.

Proposte per il rilancio dell'agricoltura nel messinese e reggino

Si sono svolti, nei mesi scorsi, a Torrenova in provincia di Messina, (vedi articoli FreshPlaza correlati 1 e 2), e a Reggio Calabria, (vedi articolo FreshPlaza correlato), alcuni incontri divulgativi sul tema dell’innovazione tecnica come fattore chiave per il rilancio dell'agricoltura.

Le iniziative sono state promosse e organizzate dal Consorzio Vivaisti Lucani di Scanzano J.co (provincia di Matera), in collaborazione con altri partner del posto, e hanno suscitato molto interesse dei presenti, per la maggior parte operatori commerciali, frutticoltori, agrumicoltori, tecnici e divulgatori.



Il versante tirrenico del messinese e il basso ionio reggino, apparentemente molto diversi dal punto di vista del territorio, hanno in comune l’ottima esposizione e la vicinanza al mare.


Versante tirrenico del messinese.

Il microclima di cui godono entrambe le aree risulta particolarmente adatto per produzioni di primizie di altissimo pregio, coltivabili, in altre condizioni, solo ricorrendo a tecniche di forzatura onerose.


Costa del basso ionio reggino.

Riportiamo di seguito una raccolta di materiale relativo degli incontri tecnici.

SEMINARIO TECNICO:
"Proposte innovative per una moderna agrumicoltura e frutticoltura nel messinese" 05 aprile 2013, Torrenova - Messina


Tavolo dei relatori del seminario tecnico.

Interventi:
"Innovazione varietale in agrumicoltura" (clicca per visualizzare la presentazione) - Giuseppe Russo e Santo Recupero, Ricercatori CRA-ACM (Acireale - Catania).


Giuseppe Russo, ricercatore CRA-ACM (Acireale - Catania).


Sede del Consorzio O.P. APAM di Torrenova (Messina), dove si è svolto l'incontro tecnico.


I saluti da parte di Carmelo Micale, Presidente del Consorzio O.P. APAM di Torrenova (Messina).


"I nuovi portinnesti" (clicca per visualizzare la presentazione) - Giuseppe Reforgiato Recupero, Ricercatore CRA-ACM (Acireale - Catania).


Giuseppe Reforgiato Recupero, Ricercatore CRA-ACM (Acireale - Catania).


Presenti al seminario tecnico, "Proposte innovative per una moderna agrumicoltura e frutticoltura nel messinese", operatori commerciali, frutticoltori, agrumicoltori, tecnici e divulgatori.


"La produzione del kaki nel messinese: una valida alternativa alle coltivazioni tradizionali" (clicca per visualizzare la presentazione) - Vito Vitelli - Agronomo, General Manager Consorzio Vivaisti Lucani (Scanzano J.co Matera).


Vito Vitelli - Agronomo, General Manager Consorzio Vivaisti Lucani Scanzano J.co (Matera).

"Alcune riflessioni in vista della nuova Programmazione 2014/20" (clicca per visualizzare la presentazione) - Claudio Monfalcone - U.O.- SOAT Caronia (Messina).


Claudio Monfalcone, dell’U.O.- SOAT Caronia (Messina), ha moderato i lavori del seminario tecnico: "Proposte innovative per una moderna agrumicoltura e frutticoltura nel messinese” del 05 aprile 2013, Torrenova - Messina.


Diapositiva 1a. Nella foto da sinistra Carmelo Micale, Presidente del Consorzio O.P. APAM e il sindaco Salvatore Castrovinci di Torrenova (Messina)


GIORNATA TECNICA IN CAMPO
06 aprile 2013, Torrenova - Messina
"Agrumeti e frutteti: prove dimostrative di potatura in campo". (clicca per scaricare un reportage fotografico) -
Vito Vitelli - Agronomo, General Manager Consorzio Vivaisti Lucani (Scanzano J.co Matera)

In correlazione:
"Giornate tecniche in agrumicoltura" parte seconda (clicca per visualizzare il reportage fotografico). Vedi articolo correlato su FreshPlaza (Giornate tecniche di agrumicoltura, prima parte)


All'indomani del seminario tecnico di Torrenova (Messina), il 6 aprile 2013, si sono svolte, a cura dell’Agronomo Vito Vitelli (in foto), prove dimostrative di potatura su agrumeti del versante tirrenico del messinese.


I vecchi impianti di limoni in Agro di Torrenova (Messina), sicuramente contribuiscono a rendere molto suggestivo il paesaggio di questa area. Tuttavia, per poter offrire al mercato produzioni competitive occorre puntare a varietà e sistemi di coltivazione innovativi.


All'indomani del seminario tecnico, il 6 aprile 2013, si sono svolte, a cura dell’Agronomo Vito Vitelli (in foto), prove dimostrative di potatura su frutteti del versante tirrenico del messinese.

SEMINARIO TECNICO
Spunti, proposte e riflessioni per il rilancio dell’agricoltura nel reggino
14 maggio 2013, REGGIO CALABRIA



Da sinistra, Giovan Domenico Caridi, Presidente del Consorzio di Bonifica del Basso Ionio Reggino e Pietro Molinaro, Presidente della Coldiretti Calabria, intervenuti al seminario tecnico.

Interventi:
"Innovazioni tecniche e varietali in Agrumicoltura e Frutticoltura" (clicca per visualizzare la presentazione) - Vito Vitelli - Agronomo, General Manager Consorzio Vivaisti Lucani (Scanzano J.co Matera).


Vito Vitelli - Agronomo, General Manager Consorzio Vivaisti Lucani Scanzano J.co (Matera)


Il territorio del Basso Ionio Reggino è vocato alla coltivazione di molte specie frutticole e agrumicole grazie alle particolari condizioni pedo-climatiche, generate dall’alta qualità del terreno, dalla perfetta esposizione a Sud e dalle correnti di aria che attraversano lo stretto di Messina. Le nuove sfide del mercato possono essere vinte solo rinnovando le tecniche di produzione e introducendo nuove varietà.


"Esperienze sulla coltivazione di mango, avocado e litchee in Sicilia" (clicca per visualizzare la presentazione) - Claudio Monfalcone, Servizio Assistenza Tecnica in Agricoltura, Regione Siciliana.


Claudio Monfalcone, Servizio Assistenza Tecnica in Agricoltura, Regione Siciliana. I fruttiferi sub-tropicali, in particolare il mango (Mangifera indica L.), il litchee (Litchi chinensis Sonn.), e l’avocado (Persea americana M.), potrebbero diventare valide alternative colturali, perché capaci di ambientarsi alle condizioni pedo-climatiche del Basso Ionio Reggino, e generare redditi soddisfacenti per i produttori.

"Ozono: la proposta innovativa per il post-raccolta in ortofrutta" (clicca per visualizzare la presentazione) - Carlo Salone, Biofresh, Newcastle - UK.


L'ozono (O3), afferma Carlo Salone (in foto), è un agente antiossidante e disinfettante naturale per  batteri, funghi, spore e molecole associate. L’ozono limita il processo di invecchiamento dei prodotti in fase di conservazione e durante il viaggio. Quando i tempi di consegna sono una priorità, con l’ozono il prodotto può essere conservato in condizioni perfette. L’ozono ha un breve ciclo di vita ed è rispettoso dell’ambiente. Dopo la reazione si trasforma in ossigeno (O2).

"Progetto 'Campagna Amica' della Coldiretti" - Giuseppe Napoletano, Direttore Coldiretti della provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Falcone, Consigliere Coldiretti di Reggio Calabria





Da in alto a sinistra a in basso a destra: Giuseppe Napoletano, Direttore Coldiretti della provincia di Reggio Calabria; Giuseppe Falcone, Consigliere Coldiretti di Reggio Calabria. Il progetto "Campagna Amica" promosso dalla Coldiretti allo scopo di ottenere i benefici della "Filiera Corta". Attraverso l’apertura di punti vendita, "botteghe", su tutto il territorio nazionale, (città, paesi e  contrade) sarà incentivata la vendita dei prodotti ortofrutticoli, a prezzi molto convenienti, dal produttore direttamente al consumatore.

Per maggiori informazioni:
Dott. Vito Vitelli
CONSORZIO VIVAISTI LUCANI
Via Enrico Mattei, 28
75020 Scanzano Jonico (MT)
Tel./Fax: (+39) 0835 954775
Cell.: (+39) 339 2511629
Email: covilvivai@libero.it
Web: www.covilvivai.com
Blog: vitovitelli.blogspot.it

Data di pubblicazione: 07/06/2013



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

27/02/2017 Ivrea (TO): in migliaia per la battaglia delle arance
27/02/2017 La qualita' degli agrumi spagnoli e' ancora buona
27/02/2017 Convegno nazionale sugli agrumi: parte da Catania la richiesta di un piano di settore
24/02/2017 L'aranceto nel deserto diventato case study
23/02/2017 Buona intonazione della domanda per arance e mandarini
23/02/2017 Agricola Pappalardo propone l'adozione a distanza di alberi di arance siciliane
22/02/2017 Un carico di Arancia di Ribera DOP in dono ai paesi terremotati
22/02/2017 Agrumi: si conclude positivamente l'ultima parte del protocollo con la Cina
21/02/2017 Gli agrumi siciliani dei fratelli Arcoria scelti anche da McDonald's Italia per i suoi McCafè
21/02/2017 Paesi Bassi: offerta limitata di arance di grandi calibri
20/02/2017 Spagna: il maltempo causa una perdita del 30% nella produzione di agrumi di Alicante
20/02/2017 Giuliano Puglia Fruit: rilascio autorizzazioni per il mandarino senza semi Nadorcott in Italia
17/02/2017 Azienda egiziana cerca di aumentare le esportazioni di arance fino a 20mila tonnellate
17/02/2017 Interesse all'acquisto per le arance, agevoli gli scambi per limoni e mandarini
16/02/2017 Utilizzo ingannevole di immagini di arancia rossa sui succhi: non e' leale nei confronti dei consumatori
16/02/2017 Gli agrumi andalusi consentono economie di scala e diversificazione varietale
15/02/2017 Per valorizzare l'arancia rossa siciliana, Consorzio Euroagrumi riparte dalle attivita' promozionali
15/02/2017 I social ci hanno salvato dalla vulnerabilita' e precarieta' del mercato siciliano degli agrumi
14/02/2017 L'azienda Pagano sceglie il bio nel comprensorio dell'Arancia di Ribera DOP
13/02/2017 Azienda giapponese propone limoni a forma di cuore

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*