Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Le angurie del Salento destinate all'estinzione?

Un grido di dolore giunge dalla Puglia, in particolare dal Salento, principale areale per la produzione di angurie estive, e giunge proprio all'inizio di luglio, quando i consumi, complice pure il turismo, dovrebbero essere ai massimi storici e i produttori dovrebbero trovare soddisfazione. Così non è.

La testimonianza di un operatore locale non lascia dubbi circa la sproporzione tra costi di produzione e offerta da parte dei distributori. "Stiamo parlando di 2,5 centesimi al chilo per il prodotto in campo, contro costi di produzione doppi se non tripli. Mentre per la stagione del melone retato abbiamo visto una ripresa delle quotazioni grazie a una carenza di prodotto, le angurie e le mini angurie sono fuori da ogni possibile quotazione realistica".



La lotta fra i vari gruppi della grande distribuzione organizzata, secondo l'operatore, rischia di far scomparire un intero comparto produttivo. "Si parla tanto di favorire il prodotto locale e il consumo non manca, pure se sta orientandosi su tipologie di angurie di peso e dimensioni più contenute. Se il prodotto non si consumasse per nulla, capirei che non sarebbe vendibile a nessun prezzo. E invece, guarda caso, a noi si chiede di consegnarlo a 10 centesimi (f.co piattaforma) invece che magari a 20 o a 30, quotazioni che non farebbero alcuna differenza per l'acquirente finale, ma che consentirebbero alla filiera di sostenere i costi".

Tra i produttori serpeggia scoraggiamento, se non amarezza: "La Grecia - spiega ancora l'operatore - ha registrato una campagna tutto sommato positiva, con quotazioni tra i 20 e i 24 centesimi al chilo, e anche per la Sicilia la campagna è stata discreta. In Puglia, invece, che dispone dei volumi più ingenti, tanto l'annata 2017 quanto la stagione attuale rischiano di risultare catastrofiche".

Anche lavorare con i clienti all'estero sembra non costituire una via di salvezza: "Ormai gli acquirenti sono a conoscenza, quasi in tempo reale, dei prezzi offerti e pure quelli virtuosi si allineano verso il basso. Sui mercati all'ingrosso ancora si riesce a difendersi, soprattutto per la merce di alta qualità".

"Il rischio - conclude l'operatore - è quello di subire la stessa sorte delle patate novelle della zona di Lecce. Sono praticamente sparite. E neppure l'attribuzione del marchio DOP-Denominazione di origine protetta è bastata a scongiurarne il fallimento".

Data di pubblicazione: 12/07/2018
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/07/2018 Basilicata: disponibile online la carta vocazionale del nocciolo
20/07/2018 Avocado: le differenze tra le varieta' Hass e Fuerte
20/07/2018 La stagione italiana delle uve procede senza intoppi
20/07/2018 Piante danneggiate dai topi: un fenomeno in aumento
19/07/2018 Esportazioni di uva turca aumentate di oltre l'85 per cento nel 2017
19/07/2018 Tunisia: proventi delle esportazioni di frutta in crescita del 51%
19/07/2018 Positive contrattazioni per la frutta estiva, flessione fisiologica dei listini delle pesche
19/07/2018 Inizia la raccolta di Romagna Summer, nettarina con elevati calibri e Brix
19/07/2018 Fichi, un articolo caratterizzato da alti e bassi
19/07/2018 Europa: ottima accoglienza per due nuove varieta' di mirtilli
18/07/2018 Europa nord-occidentale: il mango Kent resta il preferito, ma il Palmer guadagna terreno
18/07/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 luglio 2018
18/07/2018 Quando un telo diventa alleato della colorazione di uva da tavola Crimson
18/07/2018 Angurie a fette: meglio tenerle a temperatura controllata
18/07/2018 Ortofruit Italia apre la stagione delle pesche con una strategia tricolore
17/07/2018 Bosnia ed Erzegovina: sospiro di sollievo per i melicoltori
17/07/2018 The Greenery amplia l'assortimento di Sweet and Sunny
17/07/2018 Rese basse ma ottima qualita' per le fragole di montagna
17/07/2018 Presentazione della frutta in cassetta: suggerimenti per evitare l'autogol
17/07/2018 Nocciolo in Piemonte: dall'impianto alla coltivazione, le nuove pratiche

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*