Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Il commento di Paul Koppert (Koppert Machines)

Linee complete di confezionamento per il segmento degli ortaggi snack

Nel 1983, Arie Koppert iniziò a costruire seminatrici per piccole sementi, come quelle di ravanelli, carote e fiori. In quegli anni, nelle serre, quasi nessun processo era meccanizzato. Decise quindi di rendere meccanica la raccolta e la lavorazione del ravanello, con un macchinario completamente automatico per raccogliere e confezionare il prodotto. Il ravanello confezionato a mano, ormai, era diventato solo un vago ricordo.



Trentacinque anni dopo, le macchine per il ravanello rappresentano ancora la metà del fatturato della Koppert Machines, ma negli ultimi dieci anni l'azienda si è dedicata anche alla produzione di tecnologiei per il confezionamento e la pesatura di ortaggi snack.

"Gli specialisti dei pomodori hanno visto come confezioniamo i ravanelli in bicchieri e sacchetti e volevano fare lo stesso. Pomodori e ravanelli non sono di dimensioni tanto diverse, tuttavia i pomodori sono molto più delicati, e noi ci abbiamo lavorato su - ha affermato Paul Koppert - E' stato un passaggio importante, per noi: ora forniamo soluzioni per l'intero segmento snack di cetrioli, peperoni e pomodori".

Multi-Packer
Il produttore fornisce linee di imballaggio complete. Tre anni fa è stata installata la prima multi-confezionatrice per la Greenpack e adesso l'impianto di imballaggio di Maasdijk ne possiede quattro. "Questa macchina si basa sul cosiddetto principio del trasportatore tattile e utilizza due disimpilatori facilmente intercambiabili: uno per i secchielli e uno per i cestini, e due per i coperchi. In linea di principio, con questa macchina è possibile eseguire tutti i tipi di imballaggio fino a una dimensione massima di 21x18 centimetri".

Alla fine della linea di confezionamento, un nastro trasportatore si occupa di smistare i prodotti in cestino o altro contenitore verso macchine flowpack o sigillatrici. "La particolarità è che possiamo passare rapidamente a una linea con diversi imballaggi. In passato c'erano macchine solo per secchielli o clamshell. Modificando il disimpilatore, la multi-confezionatrice può funzionare anche con altri imballi - ha affermato Paul - La capacità di circa 50 confezioni al minuto è abbastanza unica. Quando i clienti scelgono un mono-prodotto, la velocità può essere aumentata a 90 confezioni al minuto. Fortunatamente anche i nostri clienti se ne sono resi conto. Oltre ai progetti nei Paesi Bassi, siamo molto attivi anche negli Stati Uniti, in Belgio, Germania, Svizzera, Scandinavia e Russia. Abbiamo già installato sei linee, quest'anno".



L'intero processo di progettazione, produzione, installazione e assistenza è gestito dalla stessa Koppert Machines. "Per la multi-confezionatrice, acquistiamo altrove solo la pesatrice e l'etichettatrice - ha continuato - Pertanto, non siamo legati a un unico fornitore. Se il cliente ha già una pesatrice di cui è soddisfatto, possiamo fornirgli lo stesso tipo. Costruiamo tutto ciò che si vede, dai sistemi operativi alle scatole per gli interruttori elettrici".

La sicurezza alimentare è un altro aspetto importante quando si costruiscono dei macchinari. "Costruiamo tutto al 100% in acciaio inossidabile. In definitiva, si tratta di macchine per alimenti che richiedono poca manutenzione e che sono facili da pulire".



Plastica in discussione
Sebbene la quantità di plastica nei supermercati sia recentemente messa in discussione, l'azienda non prevede una minore fornitura. "L'imballaggio non sparirà, perché serve per la conservazione delle verdure. Tuttavia, nel prossimo futuro verranno favoriti cestini di cartone e pellicole più sottili. Ad esempio, abbiamo recentemente installato in Germania tre linee per cestini di cartone con uno strato sottile in flowpack. Questo ci fa risparmiare un bel po' di plastica. D'altra parte, i cestini sono più popolari che mai".

La lista dei desideri per i prossimi anni include il miglioramento della robotizzazione dei prodotti freschi. "Abbiamo già realizzato vari progetti riguardanti, tra gli altri, lo smistamento ottico e il Pick-and-Place con robot, per i quali vengono applicate nuove tecniche operative, come la produzione di valeriana completamente automatizzata e lo smistamento ottico nella macchina impacchettatrice per ravanelli. Per la Prominent, stiamo lavorando su una linea di pesatura e confezionamento automatica dei pomodori. Questa tecnica è buona, ma ora è importante guadagnare maggiore velocità nel confezionamento e stiamo facendo grandi passi avanti in questa direzione. E' il futuro degli impianti di confezionamento dei prodotti freschi. Sta diventando anche più difficile o più costoso trovare buoni lavoratori all'estero. E' per questo che si considera qualsiasi cosa possa far risparmiare sulla manodopera".

Per maggiori informazioni:
Paul Koppert
Koppert Machines

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione: 11/07/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

16/07/2018 Sviluppato protocollo per stampare tessuto vegetale in 3D
13/07/2018 Estratti vegetali e ipoclorito di sodio fungicidi promettenti per l'orticoltura biologica
13/07/2018 Una penna per testare la maturazione del durian
12/07/2018 La stampa 3D degli alimenti porra' fine allo spreco di cibo?
12/07/2018 Bag Fresco Senso, la novita' 2018 per anguria e melone ready to eat
12/07/2018 Raccoglitore robotizzato per angurie
10/07/2018 Il robot Sweeper raccoglie i primi peperoni in tempo reale. Guarda il video!
09/07/2018 Pulite, belle e sostenibili: ciotole in foglie di palma per piccoli frutti
05/07/2018 La ricerca turca investe sulle varieta' tardive di albicocco
04/07/2018 La scienza aiuta i coltivatori di ciliegie a stabilire le tempistiche in maniera ottimale
04/07/2018 Innovare per elevarsi
03/07/2018 Prima i geni: liberiamo il futuro dell'agricoltura italiana
03/07/2018 La rivoluzione per irrigare il frutteto che stupisce i coltivatori di tutto il mondo
02/07/2018 Sicilia: 25 milioni di euro previsti nel bando sulle misure a sostegno dell'innovazione
02/07/2018 Il Distretto Agrumi di Sicilia conclude il progetto Agrora' Innovation con la premiazione di quattro idee imprenditoriali
29/06/2018 Inaugurato Acqua Campus Med: attrezzature e tecnologie innovative per l'irrigazione
29/06/2018 Con Retarder arriva anche in Italia Fysium per il controllo della maturazione delle mele
28/06/2018 Binari in una serra cinese dedita alla coltivazione di uva da tavola
27/06/2018 L'agrofotovoltaivo diventa globale
26/06/2018 Albania: sperimentato l'uso dell’energia solare per combattere i parassiti delle piante

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*