Iapichella

L'area del ragusano è caratterizzata dall'ampio impiego di serre per le produzioni agricole, principalmente pomodoro e vitigni.
L'area del ragusano è caratterizzata dall'ampio impiego di serre per le produzioni agricole, principalmente pomodoro e vitigni.
La cooperativa agricola Iapichella, specialista nella coltivazione di diverse varietà di pomodoro, sta investendo nel rinnovamento delle serre, che copriranno 200.000 metri quadrati di terreno.
La cooperativa agricola Iapichella, specialista nella coltivazione di diverse varietà di pomodoro, sta investendo nel rinnovamento delle serre, che copriranno 200.000 metri quadrati di terreno.
"Le nuove serre sono in ferro. Questa è alta 3,20 metri alla grondaia ed è destinata alla produzione di un pomodorino selezionato da De Ruiter Sementi. Iapichella ha raccolto diverse varietà di ciliegini sotto il marchio "Grappoli d'autore". Ogni varietà è stata ribattezzata con il nome di una città siciliana."
"Le nuove serre sono in ferro. Questa è alta 3,20 metri alla grondaia ed è destinata alla produzione di un pomodorino selezionato da De Ruiter Sementi. Iapichella ha raccolto diverse varietà di ciliegini sotto il marchio "Grappoli d'autore". Ogni varietà è stata ribattezzata con il nome di una città siciliana."
"Marzia Noto, marketing manager dell'azienda, spiega che la stagione produttiva è già allo stadio avanzato. Il mercato di riferimento per Iapichella è principalmente quello tedesco. "La Germania è un mercato che cerca e che premia la qualità", spiega Marzia, "Sono molto attenti agli aspetti salutistici, come per esempio i livelli di residui, che devono essere molto bassi." Iapichella vanta anche clienti in Danimarca, Austria, Svezia e Svizzera. Il mercato italiano pesa al 50% per alcuni prodotti, mentre nei mesi invernali cresce la domanda dai paesi del nord Europa."
"Marzia Noto, marketing manager dell'azienda, spiega che la stagione produttiva è già allo stadio avanzato. Il mercato di riferimento per Iapichella è principalmente quello tedesco. "La Germania è un mercato che cerca e che premia la qualità", spiega Marzia, "Sono molto attenti agli aspetti salutistici, come per esempio i livelli di residui, che devono essere molto bassi." Iapichella vanta anche clienti in Danimarca, Austria, Svezia e Svizzera. Il mercato italiano pesa al 50% per alcuni prodotti, mentre nei mesi invernali cresce la domanda dai paesi del nord Europa."
"Un grappolo di pomodorini. Marzia Noto ci spiega che le temperature più miti durante l'inverno hanno favorito tempi di maturazione più brevi. "Invece di ottenere 20/25 grappoli per pianta in 7 mesi, li abbiamo ottenuti in 5 mesi."
"Un grappolo di pomodorini. Marzia Noto ci spiega che le temperature più miti durante l'inverno hanno favorito tempi di maturazione più brevi. "Invece di ottenere 20/25 grappoli per pianta in 7 mesi, li abbiamo ottenuti in 5 mesi."
Una visuale dell'interno della serra. Le piante vengono sostenute da cordicelle.
Una visuale dell'interno della serra. Le piante vengono sostenute da cordicelle.
Un grappolo di una varietà di mini S. Marzano (Marzanino), selezionata dalla De Ruiter Sementi. La produzione di questo pomodorino è affidata solo ad aziende selezionate, tra cui Iapichella.
Un grappolo di una varietà di mini S. Marzano (Marzanino), selezionata dalla De Ruiter Sementi. La produzione di questo pomodorino è affidata solo ad aziende selezionate, tra cui Iapichella.
La prima fase della raccolta avviene direttamente in serra. Il grappolo viene mantenuto intatto.
La prima fase della raccolta avviene direttamente in serra. Il grappolo viene mantenuto intatto.
Le serre impiantate di recente (sulla sinistra) sono molto più alte e spaziose di quelle più antiche (sulla destra). Ora ci dirigiamo verso le serre destinate alla produzione del ciliegino.
Le serre impiantate di recente (sulla sinistra) sono molto più alte e spaziose di quelle più antiche (sulla destra). Ora ci dirigiamo verso le serre destinate alla produzione del ciliegino.
Una fila di piante di pomodoro ciliegino.
Una fila di piante di pomodoro ciliegino.
"Il dettaglio del grappolo di ciliegino. Questa varietà fa parte delle 7 specie di pomodorini che rientrano nei "Grappoli d'Autore" della Iapichella."
"Il dettaglio del grappolo di ciliegino. Questa varietà fa parte delle 7 specie di pomodorini che rientrano nei "Grappoli d'Autore" della Iapichella."
"Dettaglio - grappolo di ciliegini. "I tempi di maturazione del singolo grappolo - spiega Marzia Noto - differiscono da varietà a varietà. In linea di massima, comunque, si raccolgono uno o due grappoli a settimana durante l'estate e uno ogni 15 giorni durante l'inverno."
"Dettaglio - grappolo di ciliegini. "I tempi di maturazione del singolo grappolo - spiega Marzia Noto - differiscono da varietà a varietà. In linea di massima, comunque, si raccolgono uno o due grappoli a settimana durante l'estate e uno ogni 15 giorni durante l'inverno."
"Salvatore Iapichella, agronomo dell'azienda, spiega: "Nostro padre Giorgio ha un vero e proprio fiuto per i pomodori, avendo lavorato in questo settore fin da quando era solo un bambino. La sua storia è un romanzo. Da mezzadro di un barone divenne egli stesso proprietario di queste terre. Il nostro slogan - tradizione e innovazione - sta a significare che intendiamo rinnovarci continuamente, ma senza perdere di vista le nostre radici e la lunga esperienza che sta alle nostre spalle."
"Salvatore Iapichella, agronomo dell'azienda, spiega: "Nostro padre Giorgio ha un vero e proprio fiuto per i pomodori, avendo lavorato in questo settore fin da quando era solo un bambino. La sua storia è un romanzo. Da mezzadro di un barone divenne egli stesso proprietario di queste terre. Il nostro slogan - tradizione e innovazione - sta a significare che intendiamo rinnovarci continuamente, ma senza perdere di vista le nostre radici e la lunga esperienza che sta alle nostre spalle."
"L'interno di una delle serre di più recente realizzazione. Qui l'altezza alla grondaia arriva a tre metri e mezzo e la sommità misura cinque metri. Il terreno è in fase di preparazione per ospitare le coltivazioni future. Salvatore Iapichella spiega: "Le nuove serre ospiteranno circa 25.000 piante."
"L'interno di una delle serre di più recente realizzazione. Qui l'altezza alla grondaia arriva a tre metri e mezzo e la sommità misura cinque metri. Il terreno è in fase di preparazione per ospitare le coltivazioni future. Salvatore Iapichella spiega: "Le nuove serre ospiteranno circa 25.000 piante."
"Un'altra delle serre di più recente costituzione. Qui il terreno è già stato concimato. Salvatore Iapichella spiega: "Utilizziamo solo concime vaccino maturo, prodotto nella zona del ragusano, dove è diffuso l'allevamento dei bovini. Il concime è ottimo e molto ricercato, tanto che spesso è addirittura difficile trovarlo."
"Un'altra delle serre di più recente costituzione. Qui il terreno è già stato concimato. Salvatore Iapichella spiega: "Utilizziamo solo concime vaccino maturo, prodotto nella zona del ragusano, dove è diffuso l'allevamento dei bovini. Il concime è ottimo e molto ricercato, tanto che spesso è addirittura difficile trovarlo."
"Salvatore Iapichella è orgoglioso di mostrarci uno degli ultimi investimenti infrastrutturali dell'azienda. Si tratta di un bacino di raccolta per l'acqua piovana. Salvatore: "Questa vasca può contenere fino a 100.000 metri cubi d'acqua. Abbiamo deciso di realizzarlo per evitare lo sfruttamento troppo intensivo dei pozzi. E' la nostra risposta al problema idrico e alla sostenibilità ambientale."
"Salvatore Iapichella è orgoglioso di mostrarci uno degli ultimi investimenti infrastrutturali dell'azienda. Si tratta di un bacino di raccolta per l'acqua piovana. Salvatore: "Questa vasca può contenere fino a 100.000 metri cubi d'acqua. Abbiamo deciso di realizzarlo per evitare lo sfruttamento troppo intensivo dei pozzi. E' la nostra risposta al problema idrico e alla sostenibilità ambientale."
Iapichella dispone di una linea di confezionamento per i pomodorini. Qui vediamo le casse di raccolta che provengono dalle serre, di fronte alle pila di cassette dove il prodotto andrà confezionato.
Iapichella dispone di una linea di confezionamento per i pomodorini. Qui vediamo le casse di raccolta che provengono dalle serre, di fronte alle pila di cassette dove il prodotto andrà confezionato.
"Una delle due catene di confezionamento. Marzia Noto spiega: "Ad ogni linea lavorano 20 operatrici e riusciamo a consegnare fino a 45-50 pallet al giorno. Ma presto dovremo aggiungere una terza linea e ampliare il magazzino. I nostri dipendenti, circa 150 persone, sono estremamente motivati, in quanto noi tendiamo a coinvolgerli nelle scelte aziendali. C'è molto spirito di squadra e noi siamo consapevoli che l'attenzione al cliente interno è tanto importante quanto la cura per il cliente esterno. Chi lavora con noi, spesso ci lavora da generazioni."
"Una delle due catene di confezionamento. Marzia Noto spiega: "Ad ogni linea lavorano 20 operatrici e riusciamo a consegnare fino a 45-50 pallet al giorno. Ma presto dovremo aggiungere una terza linea e ampliare il magazzino. I nostri dipendenti, circa 150 persone, sono estremamente motivati, in quanto noi tendiamo a coinvolgerli nelle scelte aziendali. C'è molto spirito di squadra e noi siamo consapevoli che l'attenzione al cliente interno è tanto importante quanto la cura per il cliente esterno. Chi lavora con noi, spesso ci lavora da generazioni."
Ogni operatrice spazzola il singolo grappolo di pomodorino e poi lo adagia con cura nella cassetta, distribuendolo in due strati separati da un foglio di carta. Le cassette che vediamo qui sono quelle da 3 kg.
Ogni operatrice spazzola il singolo grappolo di pomodorino e poi lo adagia con cura nella cassetta, distribuendolo in due strati separati da un foglio di carta. Le cassette che vediamo qui sono quelle da 3 kg.
L'operatrice riempie la cassetta che è sistemata su una bilancia. In questo modo, il contenuto è sempre di 3 kg garantiti di prodotto.
L'operatrice riempie la cassetta che è sistemata su una bilancia. In questo modo, il contenuto è sempre di 3 kg garantiti di prodotto.
Al termine della preparazione della cassetta, ogni operatrice inserisce il proprio codice come tagliando di controllo.
Al termine della preparazione della cassetta, ogni operatrice inserisce il proprio codice come tagliando di controllo.
Qui vediamo invece le confezioni con 10 vaschette da 500 grammi.
Qui vediamo invece le confezioni con 10 vaschette da 500 grammi.
Marzia Noto e Salvatore Iapichella insieme al responsabile di De Ruiter Seeds Italia Jan Leune.
Marzia Noto e Salvatore Iapichella insieme al responsabile di De Ruiter Seeds Italia Jan Leune.

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto