Conferenza dell'Istituto Italiano Alimenti Surgelati

Surgelati vegetali stabili, balzo in avanti per i piatti pronti

Aumenta il consumo di vegetali surgelati, pur non con le performance di qualche anno fa. Soprattutto è in crescita il segmento dei piatti pronti, come zuppe e passati, a base di verdure e, tra questi, alcuni ricettati cresciuti dell'8,5% rispetto al 2016. I vegetali surgelati consumati nel 2017 – tra retail e catering – hanno totalizzato 402.450 tonnellate (+1,8% rispetto al 2016), il che li ha consacrati come un "every day product", presente nelle preparazioni gastronomiche di tutti i giorni. E' quanto emerso dalla conferenza organizzata ieri 13 giugno 2018 a Milano da IIAS, istituto italiano alimenti surgelati.

Presente anche Orogel, azienda socia IIAS, con Luca Pagliacci direttore marketing e Maurizio Zappatore (foto) direttore commerciale. "Anche se il settore vegetali surgelati - commenta Zappatore - a livello nazionale è cresciuto di poco fra retail e catering, per Orogel il balzo in avanti è stato più netto. I nostri piatti pronti a base vegetale conoscono aumenti a doppia cifra. Ciò è dovuto per lo più alle innovazioni che ogni anno mettiamo sul mercato. Anche nel prossimo autunno avremo delle novità che ci permetteranno di portare nuovi piatti basati sugli aspetti salutistici e sulla componente di servizio".

Un momento della conferenza stampa IIAS del 13/6/2018 a Milano

Tornando ai numeri presentati in conferenza, le patate surgelate – dopo la flessione del biennio 2015-2016 – fanno registrare nello scorso anno un balzo in avanti del +1%, per un totale di 145.350 tonnellate di patate consumate. Una menzione speciale meritano le tradizionali patate fritte.



I surgelati sono stati premiati dai consumatori sicuramente per le loro prerogative intrinseche: alta qualità organolettica, naturalità, disponibilità in tutti i mesi dell'anno, elevati contenuti nutrizionali, ampiezza e varietà dell'offerta, trasparenza delle informazioni in etichetta. "Negli ultimi anni, le aziende del comparto – afferma Vittorio Gagliardi, presidente IIAS – sono riuscite a interpretare correttamente le nuove esigenze del consumatore, mixando la richiesta di prodotti a maggior contenuto 'salute & benessere' con quella di un elevato grado di servizio/praticità.



Ma una delle principali ragioni del loro successo è che sono un vero 'antidoto' contro gli sprechi alimentari. Anche una recente ricerca realizzata in Italia per fotografare il fenomeno del food waste lo conferma: i surgelati pesano solo il 2,5% di tutto il cibo che sprechiamo a livello domestico, contro un rimarchevole 63% dei prodotti freschi e un non trascurabile 30% di quelli confezionati a breve scadenza".

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018