Intense precipitazioni nel mantovano: si lavora in condizioni estreme

 "A maggio 2018, di nuovo precipitazioni abbondanti, fino alle grandinate, bombe d’acqua e vento forte degli inizi di giugno. A livello nazionale, è caduto il 21% di acqua in più in questa primavera. A livello della provincia di Mantova, il bilancio di questo meteo pazzo è che sono rimaste colpite circa 1.500 aziende, il 19% delle imprese agricole mantovane, con danni stimati tra il 20 sino a oltre l’80% della produzione, soprattutto per le coltivazioni dei cereali, mais e soia". Così riferisce Coldiretti Mantova.

L'organizzazione agricola sottolinea che solamente con la tempesta di vento e grandine del 4 giugno scorso sono stati denunciati danni per oltre 500mila euro, quasi l’8% delle perdite da marzo a oggi.



Per fortuna, solo in misura marginale i danni hanno riguardato colture ad elevato valore aggiunto come melone, pomodoro, orticole e vigneti.

Francesca Nadalini dell'omonima azienda specializzata in melone di Sermide (MN) riferisce a FreshPlaza: "Qui abbiamo avuto tanta tanta acqua. Danni evidenti sui meloni, al momento, non ce ne sono, ma si lavora in condizioni estreme".

Da parte sua, Oscar Zerbinati dell'omonima azienda operante sempre nella stessa zona precisa che ci sono anche ricadute positive: "L'andamento meteo ha rallentato la maturazione e questo ha permesso l'elaborazione della parte zuccherina in maniera graduale, con altissimo °Brix".

L'instabilità meteo, intanto, prosegue: anche per oggi (13 giugno 2018, NdR) sono previsti piogge e temporali sparsi sul Nord Italia, in miglioramento durante il pomeriggio

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018