Due agricoltori raccontano la propria esperienza

Lamponi in Basilicata: una nuova opportunita' per fare reddito

Il lampone è una coltura che si sta affermando in Metaponto, affiancando, pur con le dovute proporzioni, la fragola. Non è una produzione semplice ma, per gli agricoltori che hanno messo a punto la tecnica colturale, può dare soddisfazioni. I prezzi erano partiti, nel mese di gennaio, piuttosto bassi, poi si sono impennati fino a 15 euro/kg per poi attestarsi a 10 euro/kg.



Ieri 8 marzo 2018 abbiamo visitato alcune aziende a Scanzano Jonico (Matera) che producono lamponi. Il segreto sta nella raccolta, che deve essere eseguita quando i frutti sono di colore rosso intenso e quindi dolci.


Antonio Sabato

"E' il primo anno che mi dedico a questa coltura - spiega il produttore Antonio Sabato - e ho messo a dimora 8000 piante a 30 cm sulla fila con due ali gocciolanti per la fertirrigazione. E' una coltura interessante, ma non si può sbagliare nulla: i costi affrontati sono stati pari a 25mila euro. Finora ho raccolto 600 gr per pianta, ma mi aspetto di arrivare a 700 gr. Abbiamo ancora qualche stacco, poi la raccolta si interrompe; a quel punto facciamo una cimatura e poi si riprende a raccogliere a fine aprile-primi di maggio".



L'agricoltore ha registrato -5 °C in azienda la notte della gelata del 28 febbraio 2018, ma - grazie all'intercapedine - la temperatura sotto serra è scesa solo a -1 °C. "E' una coltura - prosegue Antonio - che se gestita bene non necessita di trattamenti. L'ultimo, contro la botrite, l'ho eseguito in dicembre". Conferisce i lamponi ad Apofruit che ha una linea dedicata all'alta qualità collocata commercialmente sia sui mercati generali, sia nella Gdo più attenta.


Vincenzo Sabato

Altro agricoltore che produce lamponi è Vincenzo Sabato, il quale ha tentato addirittura il fuorisuolo con ottimi risultati, anche se i costi iniziali sono maggiori.


Lampone fuorisuolo

"Sono soddisfatto di come stanno andando le cose - dice Vincenzo - perché la produzione è molto buona e anche i prezzi paiono soddisfacenti. Ovviamente faremo i conti solo a fine della stagione, ma al momento pare che le quotazioni siano discrete. Ho scelto il fuorisuolo perché il terreno della mia azienda non è molto adatto per questa coltura e non potevo permettermi errori o una bassa resa produttiva".

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018