Il commento di Marcin Swiatek

Polonia: il clima mite frena la richiesta di mele

Mentre negli ultimi anni il potere d'acquisto degli europei è aumentato insieme alla crescente consapevolezza dei benefici per la salute, molti consumatori stanno mostrando apprezzamento per prodotti di tendenza come piccoli frutti e frutta tropicale. Secondo un report recente della Commissione Europea (clicca qui), il consumo di mele fresche dovrebbe stabilizzarsi, mentre quello del prodotto trasformato dovrebbe diminuire leggermente.

Il consumo pro capite interno di mele fresche ha mostrato un calo dello 0,7% all'anno nel periodo 2006-2016. La flessione dovrebbe continuare ma a ritmo più lento (-0,3% fino al 2030).



Marcin Świątek dell'azienda polacca Bialski ha dichiarato che anche il clima insolito di questo inverno sta avendo un impatto sulle vendite. "Non so perché, ma per qualche ragione quando fa più caldo le persone non acquistano altrettante mele. Ci auguriamo che le vendite aumentino una volta che arriverà il vero freddo. Incrociamo le dita!".

La produzione UE è in via di stabilizzazione
L'UE ha prodotto oltre 12 milioni di mele nella stagione 2016/17. Quattro stati UE hanno rappresentato oltre il 70% di questa produzione (Polonia, Italia, Francia e Germania), che dovrebbe stabilizzarsi a circa 12,5 milioni di ton di mele entro il 2030. Sebbene la resa media dovrebbe risultare più alta del 17% nel 2030 rispetto a quella degli ultimi dieci anni, l'impatto sulla produzione sarà compensato in larga misura da una riduzione nella superficie coltivata (-0,7% fino al 2030). [Previsioni agricole UE - dicembre 2017]

"La modernizzazione del settore delle mele è il principale motore dell'aumento di resa, in particolare in Polonia - ha riferito la Commissione europea - La principale spinta di modernizzazione consiste nell'estirpazione dei frutteti datati. Questi saranno sostituiti in parte da nuove piantagioni di varietà che corrispondono alle nuove preferenze dei consumatori e ai nuovi metodi di produzione, tra cui quelli adottati per adattarsi al cambiamento climatico. Contribuiranno all'incremento della resa anche il miglioramento della resistenza alle fitopatie e della gestione dei parassiti".

"Credo che in Polonia ci stiamo muovendo nella giusta direzione - ha concluso Marcin - I produttori intelligenti sono consapevoli di dovere passare a nuove varietà come la Gala e la Red Prince, quindi non solo mele Idared di qualità inferiore. Devono essere nuove varietà con una qualità ottima. Anche se ci muoviamo nella giusta direzione, abbiamo ancora molta strada da fare".

Bialski Owoc esporrà a Fruit Logistica 2018 (Berlino, 7-9 febbraio) nel City Cube, Hall B - Stand D-12.

Per maggiori informazioni:
Marcin Świątek
Bialski Owoc Sp. z o.o.
Tel.: +48 533 205 500
Email: m.swiatek@bialskiowoc.com
Web: www.bialskiowoc.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018