Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

La disponibilità di calibri più grandi ha offerto nuove prospettive agli agrumi turchi

Dopo un inizio più lento, la stagione agrumicola turca ha ricevuto un forte impulso, secondo Akin Soyleyen, direttore marketing della Aksun. "Siamo partiti un po' più lentamente del solito, poiché la stagione agrumicola sudafricana dell'anno scorso era già sui mercati quando, a settembre-ottobre, era iniziata quella turca. Di conseguenza, la domanda è stata più debole del solito all'inizio della campagna. Ma ora siamo al picco della nostra produzione e le cose stanno andando bene. La concentrazione della domanda in un periodo più breve ha i suoi svantaggi, ma li stiamo superando con l'aiuto della nostra elevata capacità produttiva".

La concorrenza con l'Egitto è diventata più accesa quest'anno ma, da parte dell'esportatore turco, c'è molto rispetto per il modo in cui gli egiziani operano. "La concorrenza con altri Paesi fornitori è stata minore. A livello globale, la domanda di agrumi più dolci è in aumento rispetto a quelli dal sapore aspro, come i pompelmi rossi, ma c'era da aspettarselo. L'Egitto è sempre stato un forte concorrente per gli agrumi. L'approccio aggressivo che adotta quando si tratta di raggiungere il mercato e fissare i prezzi è da ammirare. Pertanto, di fronte a qualsiasi tipo di carenza, gli esportatori turchi hanno l’opportunità di colmare il gap e rifornire gli acquirenti che cercano frutti più grandi".

Il fatto che gli agrumi di calibro più grande siano difficili da trovare ha creato nuove opportunità per gli esportatori di agrumi turchi, secondo Soyleyen.

"Questa è stata la nostra grande vittoria quest'anno. In Turchia è più facile trovare calibri grandi. Il fatto che l'Egitto ne abbia avuto pochi, ci ha aperto molte nuove porte, poiché molti Paesi erano ancora alla ricerca di calibri più grandi per i loro agrumi. Siamo grati per questa opportunità. Stiamo anche prestando molta più attenzione all'Estremo Oriente asiatico di quanto non avessimo mai fatto prima, compreso il mercato giapponese. Abbiamo aumentato decisamente i nostri volumi in Giappone. Grazie alla mancanza di calibri più grandi sul mercato, abbiamo avuto maggior controllo sul mercato asiatico".

Le condizioni meteo hanno portato a un'estensione della stagione degli agrumi per la Aksun, che dovrebbe proseguire fino a maggio di quest'anno.

"A causa del cambiamento delle condizioni climatiche globali, finora non abbiamo mai avuto un clima invernale. Le temperature sono costantemente più alte del normale, il che favorisce il periodo della raccolta e la qualità complessiva dei frutti. Tenendo presente questo e nelle circostanze attuali, prevediamo di prolungare la stagione fino a maggio", conclude Soyleyen.

Per maggiori informazioni:
Akin Soyleyen
Aksun
Tel: +90 324 234 41 90
Cell.: +90 532 590 75 92 
akin@aksun.com.tr 
www.aksun.com.tr


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto