Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Pieter de Ruiter, 4Fruit Company:

"Finalmente i prezzi dei pomodori e dei peperoni spagnoli hanno cominciato ad aumentare"

Le aspettative per la stagione spagnola degli ortaggi coltivati in serra erano alte. Si pensava che con la minore produzione invernale olandese, quella spagnola non avrebbe avuto limiti. E per lungo tempo non si sono raggiunti prezzi alti, ma ora le quotazioni alle stelle sono arrivate, soprattutto per peperoni e pomodori.

"Le vendite di peperoni stanno procedendo bene, soprattutto per quelli rossi, gialli e arancioni. I peperoni verdi devono essere molto belli e colorati, ma anche loro vengono pagati 8 euro. Quelli a cornetto Palermo si vendono bene. Sono quasi introvabili, ma il livello di prezzo si aggira intorno ai 13-15 euro", dice Pieter de Ruiter, dell'azienda olandese 4Fruit Company.

I prezzi dei pomodori sono aumentati. "Per quelli tondi, ora otteniamo facilmente 9-10 euro, e per i datterino si raggiungono anche fino a 12 euro. I pomodori ciliegino si stanno commercializzando a 9-10 euro. Sono prezzi che non abbiamo avuto per settimane. I mesi di novembre e dicembre sono stati addirittura drammatici, con livelli intorno ai 4-5 euro", prosegue l'importatore.

Freddo ad Almeria
"Ma non è tutto oro quello che luccica. Ad Almeria è arrivato il freddo e la temperatura è appena sopra lo zero. La coltivazione e la selezione di cetrioli, melanzane e zucchine è in ritardo, ma allo stesso tempo i prezzi non diminuiscono. Per le melanzane dovremmo arrivare almeno a 9 euro, ma al momento il prezzo più comune è 7,50/8 euro. Anche le zucchine è difficile che raggiungano gli 8 euro".

I prezzi delle verdure spagnole coltivate in pieno campo hanno cominciato ad aumentare. "A Murcia attualmente le temperature notturne si aggirano intorno ai 4-5 °C e anche di giorno difficilmente si superano i 12 °C. Ciò si traduce in prezzi elevati. La lattuga iceberg spagnola viene pagata 10-11 euro, i broccoli 11-12 euro e il cavolfiore viene venduto addirittura a 18 euro in questo momento".

A parte qualche pallet saltuario, la stagione dei cachi si è conclusa senza problemi per 4Fruit. "È stato un peccato, ma le condizioni climatiche - soprattutto la scarsità di acqua e le temperature troppo elevate - in un certo periodo della stagione di coltivazione hanno dimezzato il raccolto", dice Pieter.

Tutto sommato, i prezzi relativamente alti non creano un clima di festa tra gli importatori. "Anche l'uva e gli agrumi mostrano un prezzo soddisfacente. È positivo, ma non facciamo festa. Il mercato è poco trasparente e i prezzi attuali non sono proprio salutari: incontrano un po' di resistenza da parte dei clienti. Inoltre, preferisco vendere grandi quantità a 10 euro che due pallet a 18 euro".

Per maggiori informazioni:
Pieter de Ruiter
4 Fruit Company
Handelsweg 30
2988 DB Ridderkerk - Paesi Bassi
+31 (0)180 641902
pr@4fc.nl       
www.4fruitcompany.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto