Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Doug Osler – Lone Tree Farms

Buona domanda per le mele fresche sudafricane

La nuova stagione delle mele è iniziata nelle regioni sudafricane in cui si coltivano le prime mele. "Con questo caldo che porta la maturazione molto rapidamente, siamo in piena attività", dice Doug Osler, agricoltore di quarta generazione a Fouriesburg, nel Free State orientale, dove si coltivano anche patate, fagioli secchi e mais.

La raccolta delle mele è iniziata la scorsa settimana, con circa sette giorni di anticipo rispetto all'usuale data di rilascio della Royal Gala.

All'inizio della stagione si concentrano sul mercato locale, che è sprovvisto di mele della nuova stagione. "Siamo impegnati nella raccolta delle Royal Gala, che costituisce circa il 35% del nostro raccolto totale, e confezioneremo i frutti fino all'ottava settimana. Siamo fortunati ad avere un raccolto decente, soprattutto dopo la stagione di produzione record dell'anno scorso. Sul mercato locale c'è una buona domanda di mele fresche e della nuova stagione".

Lone Tree Farms, nel Free State orientale, è tra i primi produttori di mele del Sudafrica

Il prossimo raccolto sarà quello della Top Red/Starking, con raccolta a partire dalla settima settimana, una cultivar che si comporta particolarmente bene sul mercato locale.

Crescente interesse dall'India
Quando i volumi di mele aumentano, Lone Tree Farms rifornisce gli agenti di esportazione Cape Five e Freshgold con Royal Gala, Top Red, Fuji, Granny Smith, African Carmine, Pink Lady e Cripps Red.

"In media inviamo circa il 30% del nostro raccolto ai mercati di esportazione del Regno Unito, del Medio Oriente, dell'Estremo Oriente e dell'Africa".

Osler osserva che sul fronte dell'esportazione c'è molto interesse da parte dell'India.

Nuove varietà di Gala
Doug prosegue: "Nuovi ceppi genetici della varietà Gala, come Big Bucks e Bingo, stanno entrando in produzione in frutteti ad alta intensità, da 2.500 alberi per ettaro, il che sta aiutando la nostra resa totale".

Le piogge hanno rappresentato una sfida dal punto di vista della protezione delle colture ma, essendo le mele su una struttura radicata in modo permanente, si sono trovate in una posizione migliore rispetto ad altre colture come patate, fagioli, mais e grano.

"Fortunatamente siamo sfuggiti alle grandi tempeste di grandine e le reti hanno fornito la copertura necessaria per le perturbazioni che si sono verificate".

L'azienda agricola prende il nome dal solitario albero di eucalyptus presente su una collina all'interno del terreno di proprietà

Per maggiori informazioni:
Doug Osler
Lone Tree Farms
+27 58 223 0751
dco@lonetreefarms.co.za


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto