Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Rapporto BLE sui mercati tedeschi, settimana 2 del 2023:

"Per quanto riguarda le arance rosse, si è avuto accesso soprattutto alla Moro italiana"

Come di consueto, in questo momento della stagione, le arance bionde spagnole hanno dominato la scena sui mercati tedeschi. Oltre a diverse varietà di Navel, sono state presenti principalmente le arance Salustiana. L'Italia e l'Egitto hanno partecipato con le varietà Navel. Il Marocco le ha integrate con una parte di Salustiana e la Turchia con le Washington Navel. Gli affari sono stati generalmente abbastanza lenti.

Secondo il rapporto BLE relativo alla settimana 2 del 2023, la domanda è aumentata in varie occasioni. Tuttavia, questo ha avuto un impatto minimo sul prezzo, rimasto per lo più al livello della settimana precedente. Ma, in alcuni casi, i commercianti sono riusciti a far aumentare la domanda.

Ad Amburgo, tuttavia, i venditori non hanno potuto evitare le promozioni, poiché la frutta non sempre ha soddisfatto le richieste dei clienti, dal punto di vista organolettico. Nel settore delle arance rosse, si è potuto accedere principalmente alle Moro italiane. Sono state fornite in retine da 1 kg e 1,5 kg a Francoforte, dove sono state vendute a buon mercato da 1 a 1,50 euro. Ad Amburgo sono diventate più economiche a causa di un'offerta troppo abbondante, e anche Colonia ha registrato delle riduzioni di prezzo. A Monaco i prezzi sono crollati nel corso della settimana, ma solo dopo il forte aumento di lunedì. La Tarocco dall'Italia e la Cara Cara spagnola hanno completato la gamma delle arance rosse.

Mele
Le offerte domestiche hanno prevalso, con Elstar, Jonagold, Boskoop e Braeburn a costituire la base della gamma. La Jazz è apparsa a Francoforte al costo di 28 euro per cassa da 13 kg.

Pere
Il mercato non è stato molto movimentato. La gamma è stata guidata dalle italiane Abate Fetel e Santa Maria, seguite dalla turca Santa Maria e dall'italiana Williams Christ. La Conference è arrivata dai Paesi Bassi, da produzione domestica e dal Belgio.

Uva da tavola
Nel complesso, l'assortimento è stato molto variegato, con una presenza crescente di varietà IFG e Arra. La gamma ha riguardato principalmente le importazioni sudafricane e peruviane.

Mandarini
I mandarini sono venuti alla ribalta. Gli spagnoli Nadorcott, Nova, Tacle e Clemenvilla hanno costituito la base.

Limoni
Primofiore spagnolo e Interdonato turco hanno ovviamente dominato i mercati, accompagnati da alcuni lotti italiani.

Banane
Il commercio è andato avanti abbastanza tranquillamente. Domanda e offerta generalmente sono state bilanciate. Di conseguenza, i commercianti raramente hanno avuto motivo di modificare i loro prezzi precedenti.

Cavolfiore
Sono state disponibili offerte italiane, francesi e spagnole. Queste ultime sono state le più economiche e quindi di solito sono state collocate rapidamente.

Lattuga
Nella maggior parte dei luoghi, la lattuga iceberg dalla Spagna ha avuto il monopolio. Solo a Berlino ci sono stati pochissimi prodotti olandesi, ma questi sono scomparsi dall'assortimento nel corso della settimana.

Cetrioli
Hanno dominato i cetrioli spagnoli, gli unici in alcuni mercati. Le consegne occasionali dalla Grecia e dal Marocco hanno completato il mercato, ma hanno avuto tutt'al più un carattere complementare.

Pomodori
I pomodori a grappolo sono arrivati principalmente da Spagna, Turchia e Paesi Bassi. Nel caso dei pomodori ciliegino, quelli italiani e spagnoli sono stati i più diffusi.

Peperoni
Le offerte spagnole hanno dominato la scena. In termini di importanza, sono seguite le importazioni turche, ma alla fine queste hanno avuto solo uno status supplementare.

Fonte: BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto