Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il produttore Bernhard Huckelmann parla della campagna del flower sprout di quest'anno

"Ci lasciamo alle spalle una stagione di commercializzazione lenta"

All'ombra dei cavoli, il flower sprout, un incrocio tra il cavolo rosa e il cavolo riccio, crescono e prosperano in Germania da diversi anni. "Quest'anno abbiamo vissuto una stagione di commercializzazione complessivamente lenta", afferma Bernhard Huckelmann, produttore di cavoli della comunità agricola di Meschenich, alla periferia sud di Colonia (Germania). 

 


Bernhard e Stephanie Huckelmann commercializzano la maggior parte dei loro prodotti attraverso Früchte Rosenbaum Ltd.

L'agricoltore si dedica alla coltivazione dei flower sprout da quattro anni. "Nei primi due o tre anni, siamo partiti molto bene e la merce è fluita rapidamente. Ho l'impressione che la produzione stia aumentando, soprattutto in Belgio e nei Paesi Bassi. La tecnologia di coltivazione e raccolta meccanizzata di cui spesso dispongono le aziende agricole di cavoletti di Bruxelles è particolarmente vantaggiosa, mentre il nostro prodotto viene raccolto a mano". Huckelmann cita anche la riduzione del potere d'acquisto e la maggiore attenzione ai prodotti a basso prezzo come un possibile fattore.

Durante la visita all'azienda dello scorso settembre, Bernhard Huckelmann ci ha fatto visitare il campo di flower sprout.

I flower sprout possono essere raccolti da novembre a febbraio, a seconda del volume e della domanda. Huckelmann dichiara: "In passato siamo riusciti a commercializzare la merce anche a marzo, ma probabilmente quest'anno non ci riusciremo. Per quanto riguarda le vendite, stiamo assistendo a un aumento della domanda di flower sprout, soprattutto all'inizio della stagione e a Natale. Nonostante la lentezza generale della commercializzazione, le vendite natalizie sono state abbastanza buone anche quest'anno".


A causa del caldo e della siccità, le coltivazioni di flower sprout sono state particolarmente colpite dagli aleurodidi. 

Inoltre, Huckelmann si dedica alla produzione di cavolo cappuccio rosso, bianco e verza. "Siamo riusciti a vendere i nostri cavoli rossi e bianchi prima di Natale. Questa rapidità di commercializzazione era auspicabile anche in considerazione dell'aumento esponenziale dei costi di elettricità e di stoccaggio di quest'anno. Lo stesso vale per la verza: sebbene si possa coltivare quella invernale, noi ci concentriamo soprattutto sulla verza precoce". Per quanto riguarda i prezzi, è stato possibile ottenerne di buoni, soprattutto prima di Natale. "Il livello dei prezzi era stretto per coprire i costi aggiuntivi in termini di fertilizzanti, salari e carburante".

"Quest'anno aggiungeremo due nuovi prodotti all'assortimento, ovvero la barbabietola gialla e la verza a punta. Quest'ultima coltura è simile alla verza di Bamberg e ha una caratteristica forma a punta", conclude Huckelmann.

Per maggiori informazioni:
Bernhard Huckelmann
Huckelmann Gemüsebau
+49 1632348942 
b.huckelmann@web.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto