Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Matthias Kinzel, direttore alle vendite della Palm Systems:

"Forte domanda di soluzioni automatizzate e processi olistici"

"C'è una forte richiesta per le nostre macchine per la selezione e l'imballaggio della frutta, indipendentemente dal segmento", riferisce Matthias Kinzel, direttore alle vendite della Palm Systems. L'azienda offre macchine selezionatrici, confezionatrici e soluzioni di automazione per la trasformazione di diversi tipi di frutta come mele, pere, ciliegie, fra gli altri, per aziende di tutte le dimensioni.

"Nella maggior parte dei casi, le selezionatrici che integriamo dalle nostre aziende partner Elisam e Perfect, fanno parte del processo complessivo che la Palm Systems offre ai suoi clienti. Ci concentriamo su una gestione efficiente e rispettosa dei frutti, come lo svuotamento da bagnato, l'asciugatura, il riempimento dei bins e il confezionamento specializzato della frutta".

Clientela mondiale
"La continua carenza di lavoratori qualificati, indipendentemente dal settore, sta facendo aumentare la domanda di soluzioni automatizzate", afferma Kinzel. Inoltre, grazie alla rete internazionale dell'azienda, è possibile coprire una domanda analogamente più elevata. "Le macchine sono molto richieste soprattutto in Europa e Nord America, ma anche in Sudafrica e Australia".

"Le esigenze dei nostri clienti sono in costante sviluppo e diventano sempre più specifiche. A seconda di come vengono trasformate le mele ad esempio, devono essere suddivise in diverse categorie, in base a calibro, colore, qualità esterna e interna, e peso. Tutti questi parametri possono essere controllati tramite il software delle selezionatrici, adattate e smistate secondo le più diverse esigenze del cliente".

Funzionamento dell'impianto di selezione e confezionamento
Le prestazioni delle macchine e le relative attrezzature sono sviluppate sulla base delle esigenze individuali del cliente. "Davanti alla selezionatrice, i grandi bins di mele, pere o ciliegie vengono svuotati delicatamente nel serbatoio dell'acqua. Per una maggiore efficacia, i bins vengono inclinati nel serbatoio dell'acqua per lo svuotamento a umido, favorendo un efficiente cambio dei bins e un’operatività quasi continua della macchina a valle", spiega Kinzel.

"Dopo lo svuotamento, se richiesto, i frutti vengono tirati fuori dall'acqua per separare i prodotti danneggiati o fangosi. Sempre secondo necessità, i frutti possono anche essere puliti con una spazzolatrice appositamente sviluppata, che può anche rimuovere ad esempio la ruggine, prima di essere poi inviati alla calibratrice dove vengono selezionati in base alle esigenze del cliente - calibro, colore, peso e qualità - e poi assegnati ai punti vendita associati. Qui i frutti vengono stoccati in canali in acqua per essere convogliati, ad esempio tramite un canale di raccolta, alla grande cassa di riempimento a bagnomaria. Le casse piene vengono quindi posizionate nella loro area di raccolta assegnata dal software, utilizzando un robot di impilamento Palm Portal".

Fino a 30 tonnellate di merce selezionata
"A seconda del produttore, le selezionatrici sono disponibili da 2 a 8 corsie parallele e possono essere dotate da 6 a 85 uscite, a seconda del livello di qualità e capacità richiesto. Le diverse soluzioni consentono, ad esempio alle aziende più piccole, di poter utilizzare una selezionatrice a quattro corsie con un massimo di 6 ton/h possibile. A seconda dei sistemi di alimentazione, è possibile raggiungere fino a 30 ton/h, con selezionatrici da sei a otto corsie".

Kinzel racconta anche di un progetto recentemente implementato presso un cliente che ha messo in funzione un nuovo impianto di selezione dove le mele vengono lavate tramite un sistema di svuotamento a umido per essere poi inserite nell'impianto di selezione. "Trentacinque canali di selezione vengono abbinati al sistema, progettato in un design particolarmente compatto, in cui le merci vengono raccolte, immagazzinate e vanno a riempire nuovamente i bins tramite il sistema di riempimento, ordinati tramite il sistema di impilamento a portale. L'intero processo è controllato dal software sviluppato internamente all’azienda".


Parte anteriore del palettizzatore a 6 pile

Catene di fornitura rallentate
Dall’inizio del 2023, i ritardi lungo le catene di fornitura stanno causando ancora tempi di attesa in alcuni luoghi. Tuttavia, la Palm Systems è riuscita a formare delle buone giacenze di singole parti e componenti, ad esempio nel settore dell'elettronica. "I tempi di consegna dei produttori sono decisamente aumentati negli ultimi due anni. Invece di due settimane, ora sono spesso 6-8 settimane. Con controlli più approfonditi, i tempi di attesa possono essere superiori a sei mesi. Ma bisogna anche essere flessibili, e sempre alla ricerca di alternative".

Foto: Palm Maschinen GmbH & Co. KG

Per maggiori informazioni: 
Matthias Kinzel 
Palm Maschinen GmbH & Co. KG
Ostfeld 23
21635 Jork - Germania
+49 4162 90 79 9-0
mkinzel@palm-systems.de  
www.palm-systems.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto