Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Nick Nafpliotis, Greek and Fresh:

"Negli ultimi dieci anni la Grecia ha incrementato i suoi agrumeti"

La coltivazione greca di agrumi non è ampia come quella della Spagna o del Sudafrica, ma l'esportatore greco di frutta Greek and Fresh ha comunque registrato una solida domanda di agrumi dall'Europa dell'Est. Ad affermarlo è il direttore dell'azienda Nick Nafpliotis.

"In generale, c'è stata una forte domanda di mandarini dall'inizio della stagione, fino all'inizio del nuovo anno. La Grecia ha mantenuto o addirittura aumentato la sua quota di mercato nell'Europa orientale, nel Baltico e in Germania. La qualità è stata molto buona, nonostante le abbondanti piogge da fine novembre a metà dicembre. Come azienda esportiamo Navalina, Navels, Lane late, Valencia, clementine, Nova e Ortanique".

Secondo Nafpliotis, "negli ultimi dieci anni la Grecia ha incrementato le piantagioni di agrumi, in particolare di Lane late, Nova e ultimamente di mandarini Afourer. L'espansione è avvenuta principalmente nella zona centro-occidentale, la regione di Messolonghi. Questa regione offre ampi terreni con una buona disponibilità di acqua, ed è ben posizionata per le aziende di confezionamento degli agrumi".

I mercati più importanti per gli agrumi greci sono tradizionalmente i Paesi dell'Europa orientale, come Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia, nonché Balcani, Germania e Paesi baltici. "Gli agrumi greci si concentrano molto sulle esportazioni dell'Ue, mentre le altre nazioni sono più esportatori globali, per via della loro produzione molto più ampia, che è da tre a cinque volte superiore a quella della Grecia", spiega Nafpliotis.

"In Europa, la Grecia sta tenendo il passo grazie ai costi di produzione più bassi e ai costi di trasporto più competitivi verso i mercati dell'area orientale. Questi ultimi hanno dato un leggero vantaggio aggiuntivo agli agrumi greci, perché a causa della crisi energetica questi costi sono aumentati in modo sproporzionato dalla Spagna".

Nafpliotis ritiene che la stagione agrumicola sarà un successo, ma non priva di sfide, dato che reperire la forza lavoro adeguata non è più facile come un tempo. "Ci aspettiamo una buona domanda continua di arance, come Lane late e Valencia, e di mandarini Ortanique. Prevedo che la sfida principale per il settore sarà la scarsità di manodopera, che può limitare il nostro potenziale di esportazione".

Per maggiori informazioni:
Nick Nafpliotis
Greek and Fresh
+30 215 215 8063
Nick@greekandfresh.com  
www.greekandfresh.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto