Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Hugo Jongejan - Witlofkwekerij LOF:

"Le prospettive di mercato per l'indivia sono migliori rispetto al 2022"

Il settore dell'indivia ha vissuto un anno difficile nel 2022. "L'anno scorso il prezzo è stato negativo fino alla raccolta delle nuove radici. Da ottobre i prezzi sono migliorati un po' - osserva il direttore Hugo Jongejan, dell'azienda olandese Witlofkwekerij LOF - Molti coltivatori hanno continuato a utilizzare le vecchie radici per molto tempo. A questo punto, però, una buona parte è già passata alle nuove radici".

"Negli ultimi tre mesi il prezzo si è sviluppato in modo ragionevole. All'asta in Belgio, nei giorni scorsi l'indivia è stata venduta a un prezzo di circa 1,80 euro. I Paesi Bassi sono ancora leggermente indietro rispetto al mercato - osserva Hugo - Tuttavia, abbiamo anche un disperato bisogno dei prezzi attuali. L'aumento di tutti i costi ha reso l'indivia molto più costosa. Ora, durante l'anno abbiamo bisogno di una quotazione dell'indivia intorno a 1,40 euro, a cui si aggiungono i costi di imballaggio e trasporto. Se dovesse presentarsi un'altra annata come quella dell'anno scorso sorgeranno molti problemi!".

Tra l'altro, Hugo ha fiducia che i prezzi di mercato saranno più alti. "Quest'anno c'è una carenza di radici di indivia, quindi le carte sul tavolo sono molto diverse. Nel Noordoostpolder abbiamo un raccolto nella media, ma quello di radici di indivia in Francia, Germania e Belgio in particolare è stato incredibilmente deludente. Comunque resta sempre da vedere quali saranno gli effetti sul mercato. Mi aspetto sicuramente un anno diverso, anche perché quello passato è stato molto negativo".Per quanto riguarda il consumo di indivia, il proprietario della Witlofkwekerij LOF non è troppo preoccupato. "Fino a qualche anno fa abbiamo assistito a una tendenza al calo dei consumi, ma negli ultimi anni i consumi sono rimasti abbastanza stabili". Secondo Hugo, il mercato dell'indivia rossa, ancora più esclusiva, mostra una variabilità persino più marcata di quello della varietà bianca. "Nell'ultima parte dell'anno scorso la produzione non è stata ottimale, e la domanda è aumentata, ma ora i livelli di produzione sono tornati a salire e lo si può vedere immediatamente nei prezzi".

Per maggiori informazioni:
Hugo Jongejan
Witlofkwekerij LOF.
+31 (0)527 271 375
hugo@witlofkwekerijlof.nl 
www.witlofkwekerijlof.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto