Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Nuovi mercati e maggiori volumi previsti per l'export di mirtilli peruviani nel 2023

Le esportazioni di mirtilli freschi dal Perù hanno registrato un ulteriore incremento del 31% nel 2022, rispetto all'anno precedente, ma si prevede che le sfide sul mercato globale continueranno nel 2023. A riferirlo è Luis Miguel Vegas, direttore dell'Associazione dei produttori di mirtilli del Perù (Proarándanos).

"Il picco delle esportazioni è stato di 21.333 tonnellate nella settimana 38, con l'anno 2022 che si è concluso con il 33% in più rispetto al picco dell'anno precedente. Con questa variazione positiva, il volume spedito si è chiuso sopra le 277mila tonnellate. Sebbene la maggior parte delle settimane abbia registrato una variazione positiva, ci sono state periodi in cui il volume è stato inferiore a quello precedente, a causa della crisi e dell'instabilità politica che hanno comportato delle perdite per l'agrobusiness. Si stima che, dopo la fine delle rivolte dello scorso anno, le perdite siano state di 250 milioni di dollari nell’esportazione di colture come mirtilli, uva da tavola, avocado e mango", afferma Miguel Vegas.

"La guerra russo-ucraina e gli effetti a catena sui mercati, insieme ai prezzi alti, fanno presagire un 2023 molto impegnativo, proprio come è stato l'anno scorso. Anche se cresceremo in volume, sarà un anno impegnativo a causa del contesto internazionale. Stiamo affrontando diverse sfide, come l'aumento dei costi di trasporto, nonché l'aumento dei costi dei fattori di produzione agricoli, con un impatto negativo sulle aziende", ha affermato Vegas.

Poiché si prevede che i volumi d’esportazione del Perù continueranno a crescere, l'obiettivo della Proarándanos rimane l'apertura di nuovi mercati. Israele, che ha aperto solo a metà dello scorso anno, ha ricevuto 46 tonnellate dal Perù, tutte aviotrasportate. "Prevediamo nel 2023 di raddoppiare almeno le nostre esportazioni verso Israele. Stiamo lavorando per aprire nuovi mercati, con un focus sull'Asia. Abbiamo mercati in fase di apertura che includono Giappone, Indonesia, Corea del Sud e Vietnam, con un nuovo mercato aperto quest'anno per i mirtilli del Perù".

Il picco della stagione dei mirtilli peruviani, che dura da settembre a ottobre, è stato superato. "Abbiamo già spedito circa il 90% del volume di questa stagione. Siamo nella parte finale e prevediamo che la campagna si concluda nell'ultima settimana di marzo", ha dichiarato Miguel Vegas.

Per maggiori informazioni:
Luis Miguel Vegas
Proarandanos
+51 980 503 363
contacto@proarandanos.pe    
www.proarandanos.org


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto