Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gian Russchen, Tolpoort Vegetables:

"Ora che abbiamo una base solida, possiamo aprirci ad altri coltivatori o prodotti"

La Tolpoort Vegetables ha appena completato il suo primo anno di attività, e per l'amministratore delegato di questa azienda olandese, Gian Russchen, è il momento di fare un primo bilancio e pensare al futuro. Con lui abbiamo parlato del mercato dei cavolfiori, dei broccoli e dell’indivia belga, dell'impatto dell'inflazione, e delle aspettative per il futuro. "Ora che abbiamo una solida base, possiamo aprirci ad altri coltivatori o prodotti", inizia Gian.

La campagna spagnola dei cavolfiori e broccoli è attualmente in pieno svolgimento presso la Tolpoort Vegetables. "Come previsto, è una stagione impegnativa. C'è meno superficie coltivata rispetto allo scorso anno, a causa delle incertezze dovute, fra i diversi fattori, alla carenza d'acqua e dell'andamento dei costi. Questo è evidente nei primi mesi della stagione. La qualità dei cavolfiori e dei broccoli delle diverse regioni di coltivazione spagnole varia a causa del meteo – clima secco con precipitazioni improvvise".

Settore dell’indivia belga sotto pressione
Nei Paesi Bassi, questa cooperativa non è solo leader del mercato del cavolfiore, ma anche dell’indivia belga. Come sta andando questo mercato? "Il settore dell’indivia belga è sotto pressione da anni. Le tariffe energetiche influiscono notevolmente sul prezzo di costo, sia nel raffreddamento dei germogli che negli impianti di coltivazione. Anche il costo della manodopera è aumentato notevolmente, a causa dell'incremento del salario minimo", risponde Gian.

"Abbiamo sentito che ci sarà meno fornitura quest'anno. Diversi coltivatori di indivia belga non associati si sono fermati o stanno coltivando meno. L'estate secca significa che i germogli di indivia belga sono leggermente più piccoli e si prevede un volume leggermente inferiore. Resta da vedere l’impatto che avrà tutto questo sulla fornitura del mercato. Vogliamo allineare il più possibile la produzione con la domanda di mercato prevista per tutto l'anno. I prezzi di mercato all'inizio di questo anno solare, sono incoraggianti".

Russchen ritiene che l'attuale inflazione potrebbe avere quest'anno un effetto stimolante sulle vendite di verdure coltivate in pieno campo. "Le festività natalizie non rispecchiano il normale consumo di verdure. Sebbene lo scorso anno anche i prezzi al consumo delle verdure siano aumentati in modo significativo, riteniamo che l'inflazione avrà un impatto positivo sulle vendite. In termini assoluti, come prodotto alimentare, le verdure sono abbastanza convenienti e anche salutari", spiega Russchen.

Nell'estate del 2021, diciassette coltivatori hanno fondato la cooperativa Tolpoort Vegetables. Dopo il primo anno, Gian ripensa agli inizi con soddisfazione. "È stato un successo sotto molti punti di vista. Siamo stati in grado di implementare rapidamente un sistema ERP e formare un team forte. Il team di vendita ha fatto in modo che la Tolpoort Vegetables trovasse la sua nicchia, sia nei Paesi Bassi che oltreoceano".

"Abbiamo una buona rete di clienti che serviamo al meglio, ogni giorno. Possiamo fare affidamento sui prodotti di qualità dei coltivatori associati e con anni di esperienza", afferma l'amministratore delegato. "I nostri prodotti a marchio privato Westfresh (cavolfiore) e Deli-chic (indivia belga) sono apprezzati da tutti. Inoltre, abbiamo i necessari certificati di qualità e sicurezza alimentare".

"Ora abbiamo una solida base su cui potremo svilupparci nei prossimi anni. Potremo allargarci ad altri coltivatori o prodotti. Deve essere un valore aggiunto anche per i nostri coltivatori e clienti già acquisiti. Sono in corso discussioni e nuove partnership. Ad esempio, attualmente abbiamo il cavolo rosso di uno dei nostri coltivatori", conclude Gian.

Per maggiori informazioni:
Gian Russchen
Tolpoort Vegetables
7 Tolweg
1616 AT, Hoogkarspel, Paesi Bassi
+31 (0)228 565780
www.tolpoortvegetables.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto