Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Wim van de Ree (Nedato) riferendosi all'espansione delle fabbriche di patatine fritte

"Nei prossimi anni sarà necessario un milione di tonnellate in più di patate"

In Europa, poiché l'industria di trasformazione delle patate sta aumentando la sua capacità, ci sarà maggiore necessità di materie prime. "Agrico ha un nuovo stabilimento in Belgio, Clarebout in Francia e anche la Lamb Weston's si sta espandendo", dice Wim van de Ree dell'azienda olandese Nedato.

"Pertanto, nei prossimi anni, sarà necessario un milione di tonnellate di patate in più. Questo influisce sui prezzi contrattuali della prossima stagione. I coltivatori di patate da mensa, semina e fecola stanno ora considerando la possibilità di coltivare tuberi per l'industria delle patatine fritte. Tutto perché nei prossimi anni serviranno più tuberi".

"Tuttavia, i coltivatori olandesi devono fare i conti con tutte le diverse normative europee e locali che limitano la coltivazione delle patate. In generale, è un periodo entusiasmante, con molti sviluppi interconnessi. L'attuale domanda dell'industria di trasformazione proviene principalmente dal Belgio. L'industria olandese non registra molte richieste".

"L'aumento della domanda belga sta già facendo aumentare i prezzi di mercato tra 0,25 e 0,27 euro. C'è un buon equilibrio tra l’offerta di patate di buona qualità e la domanda. Prima di Natale c'erano ancora alcuni lotti scadenti, ma ora la disponibilità si sta esaurendo. Ormai i magazzini sono vuoti e, quindi, la fornitura diminuisce automaticamente".

"In linea con il settore, anche le vendite di patate da mensa sono leggermente aumentate. Quest'anno c'è un po' meno superficie coltivata e, poiché i mercati francese e tedesco hanno prezzi piuttosto alti, molte patate vengono acquistate nei Paesi Bassi. Finora i prezzi sono stati piuttosto buoni" continua Wim.

"Non si prevede un aumento della superficie coltivata a patate da mensa, sarebbe vantaggioso solo per il mercato. Non è stato facile commercializzare i tuberi biologici. Abbiamo avuto buoni raccolti, ma la domanda non c'è. È chiaro che le persone stanno stringendo i cordoni della borsa, e questo fa scendere i prezzi a livelli più bassi rispetto alla scorsa stagione".

"Ultimo ma non meno importante: al momento le esportazioni sono tranquille. Fino a Natale, gli esportatori hanno avuto molto lavoro. Tuttavia, ora non ci sono quasi più esportazioni verso l'Africa", spiega Van de Ree. "Pertanto, si devono trovare nuove destinazioni come l’Europa meridionale e orientale. C'è ancora qualcosa da fare e i prezzi all'esportazione, tra 0,23 e 0,24 euro, si collocano nella fascia più bassa fra tutti i segmenti di mercato".

"Per quanto riguarda la qualità, l'offerta varia considerevolmente. Alcuni lotti erano marci, ma la maggior parte è ora fuori mercato. Inoltre, le patate vecchie germinano molto rapidamente. Ci si chiede se i tuberi possano essere conservati fino alla fine di giugno. Sicuramente sarà richiesta grande attenzione durante lo stoccaggio", conclude Wim.

Per maggiori informazioni:
Wim van de Ree
Nedato
48 Jan van der Heijden Street
3261 LE, Oud-Beijerland, Paesi Bassi
+31 (0) 186 645 945
wvanderee@nedato.nl
www.nedato.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto