Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Christoph Van Haelst - Van Haelst Fruit:

"All'inizio dell'anno capita che l'offerta di pere non riesca a soddisfare la domanda"

Durante i primi giorni del 2023, quello delle pere è tradizionalmente un mercato di richiesta. "La domanda di pere inizia a crescere a gennaio, ma l'offerta non riesce a tenere il passo subito dopo Capodanno. Per inciso, ciò non significa che il prodotto sia esaurito. Ci sono molte pere nelle celle, ma la maggior parte non è ancora confezionata", afferma Christoph Van Haelst dell'azienda belga Van Haelst Fruit.

Secondo il commerciante, la ragione della limitata offerta sta nella "pausa" che molte aziende di confezionamento si sono prese durante le vacanze. "Molti centri d'imballaggio si sono fermati per Natale e i lavoratori stranieri sono tornati a casa per festeggiare il Natale e il Capodanno. Questo fa sì che il periodo che va da prima delle vacanze alle prime settimane del nuovo anno sia sempre molto più tranquillo. Nel mercato libero, tuttavia, la domanda è in ripresa. La frutta, però, deve essere prima confezionata".

Attualmente i prezzi delle pere Conference belghe sono piuttosto alti. "Nelle prossime settimane mi aspetto che tali quotazioni aumentino un po'. Successivamente si stabilizzeranno a un livello inferiore. Del resto, con gli attuali costi per il coltivatore, anche i prezzi potrebbero essere un po' più alti".

Christoph nota una minore conservabilità dei frutti rispetto agli anni precedenti. "La qualità è generalmente buona, ma la conservabilità è molto minore rispetto all'anno scorso a causa dell'estate calda. L'anno scorso le pere si potevano conservare per altre due settimane se erano confezionate. Ora i frutti devono essere venduti immediatamente".

Nel complesso, però, Christoph è positivo sull'andamento della stagione delle pere e ottimista su ciò che lo attende. "Finora è andato tutto bene. I frutti si stanno vendendo bene e, se non si verificano circostanze impreviste nei mercati di vendita, questa tendenza continuerà. Tuttavia, in questi tempi molte cose finiscono col mettere i bastoni tra le ruote: solo se le persone non si lasceranno prendere dal panico, le cose andranno bene. A proposito, non ci saranno più picchi elevati. È una cosa che appartiene al passato. Neanche i supermercati lo permettono più, ma si può certamente ottenere un buon guadagno".

Per maggiori informazioni:
Christoph Van Haelst
Van Haelst Fruit
Kieldrechtsebaan 85
9130 Verrebroek - Belgio
+32 03 336 16 47
info@vanhaelstfruit.be     
www.vanhaelstfruit.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto