Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

32 i progetti approvati, sei gli esclusi. Ma i soldi stanziati non bastano per tutti

Mercati all'ingrosso: ecco chi riceverà i fondi pubblici del PNRR

E' stata pubblicata dal Ministero delle Politiche Agricole la graduatoria dei mercati all'ingrosso che possono accedere ai fondi del PNRR (clicca qui per il documento ufficiale con tutte le graduatorie). I progetti approvati sono 32, quelli respinti 6. Gli esclusi sono: Comune di Bisceglie, Comune di Vittoria, For (Cesena), Comune di Vicenza, Comune di Capaccio, Comune di Piano di Sorrento. 

I mercati hanno presentato progetti per un totale di circa 300 milioni di euro, ma le quote ammesse a contributo assommano a circa 230 milioni. L'ammontare disponibile è però di 150 milioni: molti progetti ammessi pertanto non riceveranno fondi. 

Si legge infatti nel sito del Ministero: "Si precisa che i progetti saranno finanziati, nell'ordine di cui alla graduatoria, fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili, che ammontano a 150 milioni di euro.
Si segnala, infine, che i provvedimenti di concessione delle agevolazioni saranno emanati all'esito delle verifiche tecniche di cui all'articolo 5, comma 8, dell'Avviso pubblico 19 ottobre 2022 e terranno conto della riserva del 40% da destinare a progetti localizzati nelle regioni del Mezzogiorno". 

E' probabile quindi che vi saranno soldi per i primi 20-21 Mercati ammessi su 32.

Il Mercato che si è collocato al primo posto è quello di Verona, con un punteggio totale raggiunto pari a 100. E' l'unico ad aver raggiunto il "massimo dei voti".

Segue Bologna con 98, poi il MOF di Fondi, Nordest Mercati e Pescara con 94.  

In fondo alla classifica, con meno di 50 punti, Trieste, Firenze, Cam. Com. Venezia e Rovigo, Taviano e Pozzuoli. 

Di seguito invece la tabella con le domande non ammesse: 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto