Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Aggiornamento delle stime della Provid per la stagione 2022/23

Le esportazioni peruviane di uva da tavola aumenteranno fino a raggiungere 73 milioni di cartoni

Nonostante i disordini politici in Perù alla fine dello scorso anno (cfr. FreshPlaza del 20/12/2022), l'Associazione dei produttori ed esportatori di uva da tavola del Perù (Provid), nella seconda stima del raccolto per la campagna 2022/23, prevede un aumento del 13% rispetto alla campagna precedente. Questa stima al rialzo del numero di cartoni da 8,2 kg mostra che il Perù potrebbe esportare 73 milioni di cartoni, rispetto ai 64,4 milioni della campagna 2021/22. Questo aggiornamento positivo della Provid mostra che l'industria dell'uva da tavola si sta riprendendo, con il Perù destinato a diventare il principale esportatore mondiale di uva da tavola.

Alejandro Cabrera di Provid ha dichiarato: "Rispetto alla prima stima di inizio settembre 2022, la crescita sarebbe del 2%. Le stime si basano sui volumi previsti da associati e produttori, nonché sulle esportazioni effettuate fino ad oggi. Da sottolineare che la campagna di esportazione dell'uva da tavola si concentra tra i mesi di ottobre e marzo. L'industria viticola peruviana ha mostrato un adattamento dinamico e rapido alle richieste dei consumatori di nuove varietà. Pertanto, gran parte della crescita registrata dal settore si basa sui processi di selezione e sostituzione delle varietà tradizionali con varietà migliorate, che si traducono in maggiori rese per ettaro. In questa stagione, le esportazioni di uva da tavola peruviana saranno destinate a più di 58 mercati in Nord America, Europa, Asia, America Latina, Oceania e Africa".

Questa seconda stima del raccolto arriva dopo le crisi politiche che hanno scosso il Perù a seguito delle rivolte scoppiate dopo la destituzione del presidente e lo stato di emergenza dichiarato in Perù poco prima di Natale dello scorso anno (cfr. FreshPlaza del 15/12/2022).

"Nelle ultime settimane, a causa della situazione politica e sociale del nostro Paese, ci sono state manifestazioni e posti di blocco che hanno limitato il normale flusso del traffico e paralizzato le attività agricole e le esportazioni di uva da tavola. Ad oggi, il traffico sulle strade principali del Paese si è regolarizzato, e ciò ha consentito il ritorno alla normalità dei flussi d’esportazione. Come rappresentante di settore e sindacato, ci impegniamo a generare valore condiviso, promuovendo la crescita e lo sviluppo nelle diverse regioni in cui operiamo, creando un impatto positivo sull'economia, sulla società e sull'ambiente. La Provid mantiene l'impegno di aggiornare e comunicare le stime che consentono il miglior processo decisionale ai nostri associati, produttori e, in generale, ai diversi gruppi d’interesse dell’industria nazionale e internazionale", ha concluso Cabrera.

Per maggiori informazioni:
Alejandro Cabrera
PROVID
contacto@provid.org.pe 
www.provid.org.pe


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto