Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Jacques Beukes - Modderdrift (Pty) Ltd

La sostenibilità sta nella commercializzazione e nella cooperazione

Sebbene la pioggia abbia avuto un impatto sulle uve precoci, attualmente l'azienda Modderdrift Boerdery, che ha sede nella Hex River Valley del Capo Occidentale (Sudafrica), ha cominciato con il confezionamento delle varietà più tardive, ovvero la Arra29 (foto a destra) e la Sable Seedless. A breve, si comincerà con varietà come la Sweet Celebration e la Ivory, che non sono state colpite dalla pioggia.

"Al momento siamo abbastanza soddisfatti delle uve, la loro colorazione è adeguata, così come le dimensioni degli acini. L'unica cosa è che il raccolto iniziale è stato un po' più scarso", afferma Jacques Beukes, direttore marketing e logistica per Modderdrift.

Trovandosi nella parte media e bassa della Hex River Valley, la coltivazione dell'azienda è sfuggita, con grande sollievo, al grosso della grandine inaspettata registrata il mese scorso. "Stiamo imballando la frutta dei nostri vigneti dell'Hex River dal 12 dicembre, cioè sette o otto giorni prima del solito". Entro l'attuale settimana l'intera valle dell'Hex River sarà in fase di imballaggio a pieno ritmo.

"La tendenza che abbiamo riscontrato finora in questa stagione è che il raccolto nella Orange River Valley è diminuito di circa il 15-25% per quanto riguarda le varietà precoci. Speriamo che la situazione sia diversa per le varietà medio-tardive".

Uve di varietà Sable Seedless pronte per la raccolta nella Hex River Valley (foto fornita da Modderdrift)

Le prime uve Modderdrift per il Regno Unito arrivate lo scorso fine settimana
Modderdrift non acquista uve dalla Orange River Valley, ma solo dalle proprie aziende agricole nella Hex River Valley e nell'area di Brandwacht, di cui il 90% viene commercializzato in maniera diretta al dettaglio nel Regno Unito. Modderdrift è uno dei principali fornitori di uve di Asda in questo periodo della stagione.

Le prime uve sono arrivate nel Regno Unito lo scorso fine settimana. "Spediamo qualcosa anche in Europa e Canada, e volumi limitati in Estremo Oriente".

L'azienda agricola Brandwacht della Modderdrift vicino a Worcester, nella valle del fiume Breede

Quest'anno l'azienda ha spedito le prime uve alle Maldive, nell'Oceano Indiano, con una decina di pallet alla volta trasportati da Città del Capo via Dubai, ma Jacques fa notare che il costo del trasporto aereo è considerevole: quasi 2 dollari al chilogrammo.

Per il momento le operazioni portuali procedono più agevolmente
Il loro modello di commercializzazione diretta delle uve è un vantaggio. "Alla fine dei conti credo che questa sia l'immagine della sostenibilità. Nel settore non c'è spazio per l'ingresso di altri player nella filiera".

E prosegue: "Mi aspetto che in futuro i produttori di uva lavoreranno insieme nel rifornire i programmi dei supermercati, con lo scopo di garantire la continuità dei volumi richiesti".

Al porto di Città del Capo le spedizioni stanno fluendo più agevolmente rispetto all'anno scorso, tenendo conto che in questo periodo dell'anno a Il Capo soffia sempre il famigerato vento del sud-est.

Per maggiori informazioni:
Jacques Beukes
Modderdrift
+27 23 354 8740
jbeukes@modderdrift.co.za
modderdrift.co.za


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto