Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Uva da tavola: archiviato un annus horribilis

Un finale di annata agricola, quello dell'uva da tavola siciliana, che chiude davvero male, dopo una stagione già pesante: questo d'altra parte è il resoconto, a grandi linee, che definisce la stagione viticola da mensa un po' in tutta Italia. A darcene un resoconto più attuale è Salvatore Lodico, titolare dell'omonima azienda agricola con sede operativa a Naro (AG).

"Una campagna molto negativa, e che non si smentisce nemmeno nel finale - ha esordito Lodico - con un clima che nei giorni scorsi, tra nebbia e pioggia, ha rovinato buona parte della rimanente uva rimasta in campo. Poco il prodotto presente ancora sulle piante, mentre c'è disponibilità di merce nelle nostre celle. Qui però bisogna fare un distinguo tra varietà Italia, di qualità media, e Red Globe che invece presenta caratteristiche organolettiche piuttosto performanti, sebbene in minore quantità".

I prezzi si fanno in cella
"Ed è per questo che attualmente non si può parlare di prezzi alla produzione - ha proseguito l'esperto - perché le quotazioni, almeno nel nostro caso, si fanno a seconda della disponibilità nelle celle: 0,70 centesimi di euro/kg per la varietà Italia e 1,00-1,20 euro/kg per la Red Globe. La disponibilità del prodotto dovrebbe consentirci di arrivare, specialmente con l'uva rossa, tranquillamente fino a capodanno con le migliori partite. In tal senso, le richieste sono alte da Francia, Spagna e Nord Italia per i mercati generali, mentre la GDO nazionale procede con ordinativi limitati, talora nella dimensione di singole pedane. Diversa la situazione per l'uva Italia, che vede una domanda in calo, a causa della qualità come dicevo non eccelsa, sebbene mediamente nella norma".

"Un'annata non esaltante - ha tenuto a ribadire Lodico - caratterizzata da molteplici difficoltà: produzione problematica, consumi bassi un po' lungo tutta la stagione e specialmente nella seconda parte, cioè per le varietà medio tardive, cui bisogna aggiungere gli aumenti esorbitati dei costi di produzione, associati a prezzi bassi alla vendita. Elementi che, messi assieme, si sono rivelati una mannaia per il mondo produttivo. Al momento, rispetto al periodo, abbiamo prezzi alla vendita almeno di un 20% inferiori rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso per la varietà Italia, tanto per fare un esempio. Tutto ciò avviene in una parte dell'anno che dovrebbe vedere una spinta commerciale più decisa e invece molto prodotto è stato avviato alla trasformazione. Diversa la condizione per le uve rosse che, per fortuna, si vendono in linea con il periodo e anzi con una punta di prezzo un più".

Per maggiori informazioni:
Soc. Agr. Lodico
C.da S.Silvestro
92020 Naro (AG)
+39 3332454985
salvatore.lodico@virgilio.it
www.lodicofruit.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto