Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Intervista a Eef Zwinkels della Royal Brinkman

I deumidificatori fanno davvero risparmiare energia?

L'energia è oggi una delle maggiori sfide per il settore serricolo. Quest'inverno, l'aumento dei prezzi ha spinto purtroppo molti coltivatori a limitare le attività, mentre altri cercano dei modi per ridurre i costi energetici.

Eef Zwinkels, technical account manager presso la Royal Brinkman, afferma che uno dei modi più semplici per ridurre i costi energetici è l'utilizzo di deumidificatori, come DryGair. Il tema della deumidificazione è stato oggetto di grande dibattito negli ultimi anni. Molti coltivatori hanno già installato questi sistemi di controllo dell'umidità, registrando un notevole risparmio energetico.

Ma i deumidificatori possono davvero far risparmiare energia?
"Assolutamente sì", risponde Zwinkels. “Una delle maggiori spese energetiche in una serra è la ventilazione, soprattutto in inverno o di notte, quando fuori fa freddo. Quando si aprono le prese d'aria e le finestre, esce tutto il calore ed entra l'aria fredda. Così facendo, devi continuare a riscaldare la serra".

"Quando invece la struttura serricola rimane completamente chiusa, si recupera tutta questa energia. Ciò fa un'enorme differenza in termini di consumo di energia".

Sembra interessante, ma come influiscono in questo i deumidificatori?
"Questa è una domanda che mi fanno spesso. Il motivo principale per cui si aprono le finestre e le prese d'aria, è rilasciare umidità. Le piante fanno sempre evaporare l'acqua, quindi se tieni la serra chiusa, avrai un tasso di umidità molto alto. Naturalmente, questo comporta malattie, muffe e una crescita e, nel complesso, uno sviluppo meno efficiente delle colture. Allora qual è l'alternativa?" si domanda Eef. "Controllare l'umidità dall'interno della serra".

"L'utilizzo di un sistema di deumidificazione, come DryGair, consente di rimuovere l'umidità senza aprire la serra. Consente un controllo totale sull'umidità, proprio come accade per la temperatura o l'illuminazione".

È davvero così semplice?
"È quasi troppo semplice per crederci", dice Zwinkels. "A molti sembra troppo bello per essere vero. Questo perché sono abituati a operare in un certo modo".

I deumidificatori sono relativamente nuovi nell'orticoltura. Ad esempio, la DryGair, la principale azienda di produzione di deumidificatori, è nata solo nel 2010.

Eef continua: "A volte ci vuole tempo per capire come integrare i nuovi progressi tecnologici. Spesso bisogna ripensare completamente la gestione della serra. Ecco perché lo definiamo 'un nuovo modo di coltivare'. Non solo mettere un deumidificatore nella serra consente di risparmiare energia, ma cambia il modo in cui funziona la serra".

"Questa è la cosa più importante. Una volta che hai i tuoi deumidificatori, devi farli funzionare correttamente. Se continui a ventilare quando fuori fa freddo o è umido, non otterrai i massimi benefici".

Come gestire la serra per ottenere il massimo risparmio energetico?
"Il principio è molto semplice. Se il clima esterno ad esempio è freddo, umido o piovoso, la ventilazione non sarà sufficiente. In questi casi è opportuno chiudere completamente la serra, meglio se con schermi termici, per trattenere quanto più calore possibile all'interno e, mettendo in funzione il sistema DryGair, lasci che questo controlli l'umidità - risponde Eef - Puoi ottimizzare ulteriormente i tuoi risparmi aggiungendo delle luci di coltivazione efficienti. In questo modo, non è nemmeno necessario aprire lo schermo per far entrare la luce, e puoi operare in un ambiente completamente controllato. Questo non solo consente di risparmiare energia, ma migliora la crescita delle colture, aiuta a trattenere la CO2 nella serra e produce persino acqua che può essere riutilizzata".

"È un serio cambiamento di mentalità per molti operatori serricoli. Ma i risultati sono garantiti. Con i progressi tecnologici degli ultimi dieci o vent’anni e l'attuale mercato dell'energia, ha semplicemente più senso coltivare con questo sistema".

È un modo molto interessante di gestire l’attività
"Lo è certamente. I coltivatori che hanno già apportato questa modifica riportano in media un risparmio del 50% sui costi energetici totali che, con gli attuali prezzi del gas, è notevole. Può fare la differenza tra un business redditizio e uno in perdita", conclude Eef.

Per maggiori informazioni:
Rom Meir
DryGair Energies Ltd
8 Hamanofim St, Herzliya - Israele
+972 9 7730989
info@drygair.com 
www.drygair.com

For more information:
Royal Brinkman
Eef Zwinkels
Woutersweg 10
2691 PR 'S-Gravenzande
eef.zwinkels@royalbrinkman.com
www.brinkman.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto